Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Fotovoltaico giorno e notte, col sistema di stoccaggio Q-Bee

6 novembre 2013

Un sistema di stoccaggio con batterie garantisce indirettamente l’utilizzo dell’impianto fotovoltaico di giorno come di notte rendendo disponibile una quantità maggiore dell’energia prodotta durante il giorno dalla propria installazione.

Q-Bee ES è un energy storage system made in Germany, prodotto dalla Q3 Energieelektronik GmbH & Co. KG.
Si tratta di un sistema di stoccaggio dell’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico o da altre fonti rinnovabili, in grado di gestire efficacemente i flussi di energia in entrata ed in uscita dal sistema e di stoccarla temporaneamente per metterla a disposizione dell’utente quando l’impianto non è in funzione.

Q_BEE è il nome di un inverter fotovoltaico innovativo che può essere usato al servizio contemporaneo di una vasta gamma di applicazioni: dal fotovoltaico all’eolico, fino ad unità di stoccaggio di energia elettrica in batterie. Il Q-BEE ES è un sistema che utilizza questo tipo di inverter per creare un sistema completo di gestione “intelligente” e di stoccaggio dell’energia prodotta a livello domestico e piccolo industriale.

Il sistema può essere utilizzato con due modalità differenti: può essere messo al servizio di un nuovo impianto fotovoltaico o può andare ad integrare un sistema fotovoltaico già esistente.

sistema di stoccaggio

Schema del sistema di stoccaggio Q-Bee ES

La capacità di stoccaggio dell’energia, che di base è pari a 2,4 kwh, può a scelta essere estesa fino a 8 kwh. Le batterie sono con tecnologia “agli ioni di litio” ed ogni inverter può essere collegato fino ad un massimo di 6 batterie che, in caso di black-out elettrico, possono funzionare da gruppo di continuità per evitare l’interruzione di fornitura elettrica all’utenza.

Col sistema d’accumulo tutta l’energia prodotta sul momento dal proprio impianto da fonti rinnovabili, fotovoltaico o eolico che sia, ha tre possibili vie:

  • l’autoconsumo istantaneo al servizio dell’abitazione o dell’impresa;
  • lo stoccaggio temporaneo in batterie (agli ioni di litio) che renderanno disponibile l’energia per un successivo utilizzo;
  • l’immissione dell’energia nelle rete elettrica che, pagando, la metterà a disposizione di altre utenze vicine.

 

Ecco come funziona il sistema di stoccaggio Q-Bee ES, in un semplice schema di funzionamento in quattro fasi.

come funziona il sistema di stoccaggio Q-Bee ES

Come funziona il sistema di stoccaggio Q-Bee ES in 4 fasi

 

Charging – L’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico (o eolico) è prima di tutto utilizzata per ottimizzare l’autoconsumo da parte dell’utenza domestica. L’energia in eccesso, quella non immediatamente auto-consumata, viene utilizzata per ricaricare la batterie agli ioni di litio presenti nel sistema di stoccaggio.

Infeed – Una volta che le batterie (in questo modello massimo 6) sono completamente cariche il sistema torna prioritariamente al servizio dei consumi domestici. L’energia in eccesso viene immessa in rete.

Discharging – Dopo il tramonto l’impianto fotovoltaico non produce più, ma rimane disponibile al prelievo tutta l’energia precedentemente stoccata nelle batterie. Se la quantità di energia stoccata nelle batterie non è sufficiente a coprire il fabbisogno dell’utenza, allora l’energia viene prelevata dalla rete.

Additional consumers – Se la batteria è completamente carica e non c’è nessuna richiesta di elettricità da parte dell’utenza, può essere connesso un apparecchio elettrico addizionale, come un riscaldatore elettrico, su un’uscita separata. Questo per sfruttare al massimo l’autoconsumo di energia. L’autoconsumo è infatti il fattore di maggiore convenienza e risparmio di ogni impianto fotovoltaico o eolico.

 

Ecco un grafico che esemplifica i vantaggi derivanti dall’uso di un sistema di stoccaggio di energia.

il beneficio del sistema di stoccaggio - grafico

Il sistema di stoccaggio rende disponibile l’energia fotovoltaica nei momenti di picco dei consumi domestici

 

Ecco infine qualche dato tecnico sul prodotto.

sistema di stoccaggio - dati tecnici

Sistema di stoccaggio Q-Bee – Dati tecnici di prodotto

Qui hai altre recensioni sui sistemi di accumulo per il fotovoltaico:

 

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Un commento

  1. vincenzo, il 12 ottobre 2014 ore 17:58

    il sistema proposto mi sembra interessante vorrei sapene di piu, è possibile visitare qualche utente che ha già fatto l’impianto?? per vederne l’efficacia dal vivo??
    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.