Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

L’offerta di Banca Monte Paschi di Siena per il fotovoltaico

1 febbraio 2012
Voto:4/5 (5 voti)

Proseguendo la nostra rassegna sulle principali offerte in materia di finanziamento per l’installazione di impianti solari fotovoltaici, vediamo in questo articolo quella che è la proposta della banca Monte dei Paschi di Siena. Anche in questo caso l’offerta specifica per gli impianti fotovoltaici è distinta in due diversi pacchetti: l’uno rivolto agli utenti privati, singoli e famiglie, l’altra rivolta alle piccole e medie imprese.
Nel primo caso si tratta più di un prestito personale rivolto a tutti coloro che vogliono realizzare lavori per l’efficientamento energetico, tra cui il fotovoltaico, su case o altri immobili, oppure che vogliano acquistare auto elettriche. Nel secondo caso si tratta invece di un vero e proprio finanziamento di medio lungo termine destinato nello specifico ad Aziende che vogliano installare un impianto solare  fotovoltaico.
Nel primo caso l’offerta è il pacchetto “Tuttofare Natura“, nel secondo caso è il pacchetto “Welcome Energy“.

“Tuttofare Natura” per privati che vogliono installare il fotovoltaico

Dicevamo, il pacchetto è destinato in realtà a coloro che vogliono realizzare diversi tipi di interventi di efficientamento energetico sul proprio immobile (o acquistare auto elettriche). Tra questi interventi vi sono non solo l’installazione di un impianto fotovoltaico, ma anche lavori di isolamento termico dell’edificio, solare termico, serramenti, ecc..

Si tratta di un prestito personale, quindi, che può andare da un importo minimo di 3 mila euro ad un importo massimo di 60 mila euro da restituire in un periodo di tempo compreso tra 12 e 156 mesi, ovvero tra 1 e 13 anni. In generale il prestito può essere personalizzato in base all’importo mensile o in base alla durata totale del finanziamento. La prima rata può essere pagata fino a due mesi dopo l’erogazione del credito da parte della banca e c’è la possibilità di posticipare senza costi aggiuntivi una rata a scelta nel corso di tutto il periodo di ammortamento.
Si può inoltre estinguere anticipatamente il prestito senza penali e viene data la possibilità di usufruire di una copertura assicurativa che garantisca in particolari casi il pagamento della rata qualora questa non possa essere pagata (AXA MPS Credito Protetto). Da non sottovalutare, inoltre, un’assistenza clienti dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20.

Infine, per le sole erogazioni destinate all’installazione di impianti solari fotovoltaici, è necessaria una assicurazione “All Risks” per danni o malfunzionamenti dell’impianto causati da eventi socio-politici, atmosferici, furti, guasti meccanici o elettrici.

Solo per fare un piccolo esempio, ipotizzando un prestito di 20 mila euro da restituire in 5 anni (60 rate) le cifre saranno indicativamente le seguenti:

  • 300 euro di spese
  • 791,70 di assicurazione (obbligatoria oltre le 48 rate)
  • 21.091,70 euro è il totale dell’importo finanziato (spese + assicurazione)
  • 462 euro è l’importo rata mensile
  • 27.700 euro è l’importo restituito in totale dal cliente in 5 anni.

Il TAN (Tasso Annuo Nominale) è del 10,95%

Il TAEG (Tasso di spesa effettivo globale, includente tutte le spese) è di circa 14,13%. Questo è un indicatore utile per confrontare le varie offerte delle banche.

 

“Welcome Energy” per Aziende che vogliono finanziare il fotovoltaico

La soluzione che Monte Paschi di Siena riserva invece alle imprese è il pacchetto “Welcome Energy“. Si tratta in questo caso di un finanziamento di medio – lungo termine specifico per l’installazione di impianti fotovoltaici fino ad 1 Mwp di potenza (1000 Kw) in conto energia da parte di Aziende.
In questo caso il finanziamento, a scelta con tasso fisso o variabile, può raggiungere al massimo l’80% della spesa prevista con un tetto massimo di 2 milioni di euro per gli impianti fino ad 1 Mwp di potenza o 500 mila euro per gli impianti fotovoltaici in scambio sul posto quindi inferiori ai 200 Kw di potenza.
Il periodo di ammortamento può arrivare ad un massimo di 18 anni e può essere “cadenzato” in rate semestrali posticipate.
Ovviamente viene richiesta la cessione del credito derivante dagli incentivi del gse o altra garanzia ritenuta di volta in volta idonea dalla banca.
Anche in questo caso c’è la possibilità di effettuare una assicurazione (Ecoenergy di Axa Mps) che garantisca il rimborso da alcune tipologie di danni sull’impianto.

Uno dei vantaggi di questa soluzione dedicata al fotovoltaico è la possibilità di modulare l’importo e la durata del finanziamento in relazione all’ammontare degli incentivi del conto energia fotovoltaico ricevuti da Gse, Gestore Elettrico. Il cliente ha quindi la possibilità di rimborsare il finanziamento senza “sacrificare” liquidità aziendale.

Riportiamo 2 esempi per due diverse soluzioni di finanziamento per 100 mila euro da rimborsare in 10 anni (con 20 rate semestrali): una a tasso fisso e l’altra a tasso variabile.
Il primo, finanziamento a tasso fisso, comporta le seguenti voci di spesa indicative:

  • spese di istruttoria: 1.500 euro
  • commissioni di gestione: 500 euro
  • TAN (Tasso nominale annuo): 10,40% (cioè: 2,40% parametro IRS 10 anni (al 01/01/2012) + 8% di spread)
  • imposta sostitutiva: 250 euro
  • premio assicurativo semestrale: circa 700 euro

In questo primo caso a tasso fisso il TAEG (Tasso Effettivo Globale) è del 11,94% (alla data presa ad esempio del 01/01/2012).

Il secondo, finanziamento a tasso variabile, comporta le seguenti voci di spesa, in parte uguali al precedente:

  • spese di istruttoria: 1.500 euro
  • commissioni di gestione: 500 euro
  • TAN (Tasso Nominale Annuo): 9,648% (cioè: 1,648% Euribor a 6 mesi base 360 (al 27/12/2011)+ 8% di spread)
  • imposta sostitutiva: 250 euro
  • premio assicurativo semestrale: circa 700 euro

In questo altro caso di finanziamento a tasso variabile il TAEG è del 11,15% (alla data presa ad esempio del 27/12/2011)

Articoli correlati:

Il finanziamento per gli impianti fotovoltaici:

L’offerta di Banca Intesa per il fotovoltaico

L’offerta di BNL – Banca Nazionale del Lavoro – per il fotovoltaico

L’offerta di BPM – Banca Popolare di Milano – per il fotovoltaico

L’offerta di UNICREDIT per il fotovoltaico

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.