Pannelli fotovoltaici : prezzi e trend

9 luglio 2013

In questo articolo parliamo dei pannelli fotovoltaici e dei loro prezzi: quali sono i marchi migliori, quali i più costosi ? E quali gli andamenti dei prezzi ?

Ovviamente si trovano oggi le più svariate soluzioni e qualità di pannelli solari: da quelli di provenienza cino-asiatica, più economici, fino a quelli di produzione europea e statunitense, decisamente più costosi. L’effetto della concorrenza internazionale, d’altro canto, che negli ultimi anni ha causato una repentina corsa al ribasso dei prezzi, è oggi molto smorzata dalle misure antidumping cinese, messe in atto da Usa ed Europa. In questo articolo abbiamo visto cosa è l’antidumping, perchè è stato attuato e quali dovrebbero essere i suoi benefici per il mercato europeo, già provato peraltro dalla congiunturale crisi internazionale.

Al di là degli effetti immediati della forte  concorrenza internazionale, l’ampia e costante diffusione del fotovoltaico in Europa e nel mondo sta contribuendo ad una veloce ed irreversibile diminuzione dei prezzi dei componenti fotovoltaici sul lungo periodo, in particolare pannelli fotovoltaici ed inverter. Questo trend prosegue ormai da alcuni anni, ma soprattutto nell’ultimo anno (2012) abbiamo visto prezzi di gran lunga ribassati, tanto da far andare in crisi parecchie aziende che hanno venduto i loro prodotti a prezzi inferiori ai costi di produzione.

Questa situazione, se da un lato porta molti vantaggi per gli acquirenti, rendendo molto più accessibile la tecnologia, dall’altro porta a situazioni difficili per parecchie aziende europee che si sono trovate ad operare in perdita di bilancio.

 

I trend dei prezzi dei pannelli fotovoltaici

Partiamo dal 2010. Gli alti livelli di domanda, che per i primi mesi del 2010 aveva praticamente superato l’offerta dei componenti fotovoltaici,  aveva causato per quel periodo una certa scarsità sul mercato dei pannelli fotovoltaici (e soprattutto di inverter ) , anche di moduli costosi come Sanyo e Sunpower. Nonostante gli alti livelli di domanda rispetto all’offerta, i valori medi dei prezzi dei pannelli fotovoltaici si erano mantenuti comunque leggermente minori rispetto ai mesi precedenti, rispettando il trend decrescente di lungo periodo.

I pannelli di marchio Sanyo e Sunpower sono ancora oggi, 2013, fra i pannelli fotovoltaici più costosi sul mercato: arrivavano nel 2010 ai 3 euro/watt, nel 2012, hanno avuto prezzi di poco inferiori all’euro e mezzo e ad oggi, 2013, si mantengono comunque intorno all’euro al watt.
I moduli Solarworlds, appartenenti a classi di prezzo differenti, arrivano comunque a prezzi medio-alti, ma sensibilmente minori rispetto ai due marchi sopracitati: si parla nel 2012 di pannelli fotovoltaici da circa 1,10 euro/watt e all’inizio del 2013 prezzi intorno a 0,90 €/watt.

Moduli fotovoltaici marchi e prezzi

Pannelli fotovoltaici: marche e costi

 

In generale, comunque, senza addentrarci in analisi di prezzi troppo specifiche, i fornitori e distributori di moduli fotovoltaici si allineano nel complesso al trend di lungo periodo di ribassamento dei prezzi , ribassamento che esordisce i suoi effetti anche sul mercato a pronti. Agli alti livelli di domanda, infatti, corrispondono alti livelli di concorrenza che mantengono la tendenza al ribassamento dei prezzi, abbassando sensibilmente anche i livelli di marginalità dei fornitori e distributori di pannelli fotovoltaici e inverter.

 

 

Le fasce di prezzo dei pannelli fotovoltaici

Partiamo dal 2012. In generale, prendendo ad esempio solo alcuni marchi ed i prezzi dei distributori-grossisti, possiamo rilevare dai listini in circolazione al 2012 che il livello dei prezzi dei moduli per container  fluttuava indicativamente tra questi valori:

 

  • intorno a 0,60 euro/watt per i pannelli fotovoltaici a film sottile (tipo: l’americana First Solar, ecc..)
  • intorno a 0,70 euro/watt (anche meno) per i moduli asiatici e cinesi (tipo: CanadianSolar, Yingli Solar, Kinve Solar, LDK..)
  • intorno a 0,80 – 0,90 euro/watt per i moduli fotovoltaici cinesi “di fascia maggiore” (tipo gli Yingli “di qualità”) o alcuni di quelli di marchio europeo, per esempio i pannelli tedeschi Conergy, (un po’ più costosi se prodotti in Unione Europea, prezzi minori se prodotti fuori UE)
  • intorno a 1,10 euro/watt per moduli fotovoltaici di fascia di prezzo medio-alta tipo i pannelli tedeschi Solarworld
  • intorno a 1,38 euro/watt per i moduli di fascia più alta tipo Sanyo e Sunpower

 

 

Per una giusta valutazione dei prezzi contano almeno altri tre fattori:

  • a parità di marchio si possono avere prezzi maggiori per moduli “made in EU” e prezzi minori per produzioni “extra EU”. Questo per via degli incentivi maggiori rivolti agli impianti con componenti di provenienza europea.
  • per una corretta valutazione del prezzo conta la quantità acquistata (ovvero, la posizione nella catena degli intermediari): i moduli in stock (es. container) avranno prezzi unitari inferiori rispetto all’acquisto di un pallets o addirittura di un kit.
  • L’unità di misura qui presa a riferimento è il container.

 

 

Qual è la situazione dei prezzi dei pannelli al 2013 ?

A inizio 2013 il susseguirsi delle installazioni in conto energia inizia a rallentare, questo probabilmente perchè alcuni iniziano ad installare i propri impianti con l’intenzione di recuperare il 50% dei costi attraverso le detrazioni fiscali. A inizio 2013, infatti, si ha conferma ufficiale dall’Agenzia delle Entrate sulla possibilità di portare in detrazione, fino al 31 dicembre 2013, il 50% del costo dell’impianto fotovoltaico. Ad oggi il quinto ed ultimo conto energia è terminato, non si può più accedere agli incentivi quindi le detrazioni fiscali irpef sono l’unica soluzione per gli impianti fotovoltaici domestici posti al servizio di casa (in questo articolo un approfondimento sulle detrazioni fiscali per il fotovoltaico).

Questa possibilità è di fatto una nuova forma di incentivo: che risvolti ha sul flusso e sull’andamento dei prezzi dei pannelli fotovoltaici?

Ad inizio 2013 vengono addirittura proposti prezzi per moduli differenziati in relazione alle diverse forme di incentivo.

Per quanto riguarda la fornitura all’installatore finale, indicativamente avevamo:

A) per il quinto conto energia:

  • moduli europei a partire da 0,63 euro/watt
  • moduli extra-europei a partire da 0,47 euro/watt
  • moduli con caratteristiche innovative (made in EU) a partire da 0,65 euro/watt

 

B) per chi ancora può installare addirittura col quarto conto energia (ad es. le Pubbliche Amministrazioni, fino al 31 marzo 2013):

  • pannelli fotovoltaici europei a partire da 0,63 euro/watt

C) per chi installa senza conto energia ma optando per le detrazioni fiscali al 50% (riconosciute per i soli impianti domestici al servizio delle abitazioni):

  • pannelli a partire da 0,37 euro/watt

D) per chi, infine, installa anche senza detrazioni fiscali, come per esempio le aziende, i prezzi dovranno essere ulteriormente minori per garantire un rientro dall’investimento in tempi ragionevoli.

 

I prezzi dei pannelli fotovoltaici hanno seguito negli anni un trend decisamente decrescente. Questa corsa al ribasso, avvenuta parallelamente alla riduzione graduale degli incentivi, a breve giunge al termine. Siamo ormai quasi arrivati a livelli di prezzi tali da garantire la convenienza economica del fotovoltaico rispetto al costo di acquisto dell’energia ‘convenzionale’ in bolletta. E questo è sufficiente a fare in modo che, a breve, il fotovoltaico potrà reggersi sulle proprie gambe senza bisogno di incentivi, nè detrazioni fiscali.

 

 

 

Note: i prezzi qui riportati, disponibili sui listini dei distributori, sono indicativi e fanno riferimento a valori tendenziali all’ ingrosso relativi al 2012 e ad inizio 2013.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro F. blogger fotovoltaicoAlessandro F.
blogger e micro-editore indipendente, specializzato in fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Se vuoi vendere o acquistare progetti o impianti fotovoltaici, vai al marketplace fotovoltaico.



Se ti è piaciuto l'articolo, ti possono interessare anche:

Investire nel solare conviene? Ad alcune condizioni
Come produrre energia col fotovoltaico
Il fotovoltaico costa il 50% in meno rispetto a nucleare e CCS

126 Commenti

  1. oscar il 6 gennaio 2011 ore 16:51

    salve a tutti devo decidere x fine mese se fare un impianto fotovoltaico sul tetto da 5kw secondo voi tra queste marche cosa mi consigliate:mega solar,latitude solar,mitsubischi,luxor solar,isofoton,solar wordl o general elettric.e in oltre c’è qualcuno che lo sconsiglia e perchè. grazie mille

    • Gianni il 18 giugno 2013 ore 22:14

      Lenus solar di sicuro…attualmente il miglior pannello europeo a tolleranze positive

      • gianluca peri il 22 luglio 2014 ore 08:43

        ciao vorrei avere più info sui pannelli lenus solar 250w

  2. SolarMe il 8 gennaio 2011 ore 08:02

    L’unico consiglio che riesco a darti è usare moduli SolarWorld (tra i migliori della categoria,per vari riviste specializzate) oppure abbattersi su marchi che sono da tanti anni sul mercato e che fanno della qualità non solo una priorità ma anche un dovere in funzione del proprio marchio (Mitsubishi).. altre info il mio link

    • oscar il 8 gennaio 2011 ore 19:18

      ciao solarme dunque visto che il prezzo e piu o meno identico ma l’installatore che ritengo migliore in zona monta mitsubischi 5kw per 20 mila euro il tuo consiglio è di accettare o di chiedere qualcosa di meglio?

      • Alessandro il 10 gennaio 2011 ore 23:04

        ..non sono un esperto di prezzi, ma 4000 €/Kw per un impianto da 5k mi sembra un prezzo molto al di sotto della media. Altri preventivi sono più o meno in linea o abbastanza differenti?

    • umberto il 25 gennaio 2013 ore 11:45

      sarei interessato ad avere un suo preventivo x abitazione 3 kw sono in provincia di lecco cell 3381085930 umberto ( saro’ in fiera a bolzano nel fine settimana x valutare delle offerte grazie

      • Daniele il 28 marzo 2013 ore 12:26

        scusate se mi intrometto, per tagliare la testa al toro io e la mia azienda per togliere ogni dubbio al consumatore offriamo un servizio “chiavi in mano” per il kit fotovoltaico con le seguenti garanzie:
        sopralluogo e studio di fattibilità
        progettazione su misura
        servisi finanziari in sede
        consegna, installazione e collaudo
        richiesta allaccio enel
        servisio post vendita
        prodotti europei al top di gamma
        garanzia moduli 10anni
        garanzia inverter 10 anni
        certificazione ICIM
        installatori certificati CEPAS
        datalogger per monitoraggio 24hsu24h, 7gg su 7gg del rendimento
        garanzia all risk 2 anni
        diaria giornaliera fermo impianti
        rimborso mancato guadagno per 20 anni
        monitoraggio impianto per 20anni
        smaltimento moduli a fine ciclo
        pagamento protetto con saldo dopo collaudo

        i prezzi sono sulla linea di quelli sentiti sino ad ora.

        • sergio mozzanica il 29 marzo 2013 ore 14:43

          sono interessato a saperne di piu’. chi sei e dove installi. panelli fotovoltaici buoni qualita’/ prezzi. grazie

        • Gabriele Bambara il 15 aprile 2013 ore 20:11

          Potrei avere maggiori informazioni, sarei interessato ad un preventivo. Dove si trova la Vostra Azienda? Grazie!

        • diego-fara olivana con sola il 15 aprile 2013 ore 23:02

          io ho appena firmato un contratto con la ressolar, per un impianto di 5kw, pratiche in lavorazione e settimana prossima lo montano

        • Daniele il 23 aprile 2013 ore 11:42

          per saperne di più il mio contatto è 3494364832, a parte qualche zona particolare riusciamo a coprire praticamente tutta l’italia isole comprese.

        • Gabriele Bambara il 23 aprile 2013 ore 19:48

          Salve sig. Daniele,
          se mi fornisce una email le invio planimetria e foto per farsi un’idea.

        • Daniele il 24 aprile 2013 ore 08:40

          Sig. Gabriele il mio contatto è dany481@hotmail.it, attendo il suo file, buona giornata

      • Gabriele Bambara il 24 aprile 2013 ore 12:10

        Ho appena inviato una email! Attendo un riscontro, grazie!

        • yuri il 11 maggio 2013 ore 13:48

          @ Diego di Fara olivana. io abito a Covo, potrei chiederti delucidazioni su un paio di cose visto che anche io sto decidendo di fare un impianto FV? grazie

  3. oscar il 10 gennaio 2011 ore 23:37

    ciao i preventivi sono più o meno tutti sui 20000 euro ,il problema è scegliere i pannelli giusti tra le varie marche.secondo te quali sono migliori?oggi mi hanno proposto anche sanyo ma non so ancora i prezzi

    • Alessandro il 12 gennaio 2011 ore 01:04

      3 brevi considerazioni:
      - i prodotti e le marche sono ormai tantissimi, e risulta difficile fare una scelta
      - il mercato del fotovoltaico è relativamente nuovo quindi, se la vera qualità la si vede sui 20anni, non abbiamo ancora molti elementi di valutazione
      - non guardare solo i pannelli, … anche l’inverter ha una incidenza sul rendimento che è importante almeno tanto quanto quella dei moduli fv

      Detto questo: è sicuramente condiviso che i moduli SunPower (USA) sono sicuramente i più costosi e di buona qualità.
      Ci sono poi i moduli di produzione tedesca (che insieme alla spagna sono i pionieri del fotovoltaico in europa), quindi: ad es. Schott Solar, SolarWord, Conergy, ..
      Anche la giapponese Sanyo offre un prodotto riconosciuto di qualità
      Tra i prodotti cinesi, infine, la Suntech offre un buon compromesso qualità prezzo.

  4. oscar il 20 gennaio 2011 ore 18:13

    salve siamo arrivati alla decisione finale e ho bisogno di un vostro consiglio,devo scegliere tra queste offerte a pari prezzo :n1 kyocera con power one n2 trina con aros n3 luxor con powercom n4 solarwordl con powercom.
    ringrazio x la risposta e speriamo di partire con la produzione

    • Alessandro il 28 gennaio 2011 ore 19:46

      Più che confrontare le marche secondo me dovresti confrontare i singoli prodotti.
      Un utile indicatore per confrontare diversi prodotti può essere il coefficiente di temperatura. Ogni pannello diminuisce il suo rendimento all’aumentare della temperatura di funzionamento. In genere la condizione standard (ottimale) è di 25 gradi centigradi. L’efficienza diminuisce di X% ogni grado in più di funzionamneto..

      • Alessandro il 28 gennaio 2011 ore 19:59

        Altri fattori da confrontare possono essere per es.:
        - tolleranza positiva di potenza (quanto ti garantiscono può produrre in più ogni pannello rispetto alla potenza nominale)
        - quantità di produzione garantita dopo 10, 20 o 25 anni
        - garanzia di prodotto (5 anni, 10 anni, ….)
        - temperature di funzionamneto
        - impatto di carico (es per grandine)
        - eventuale servizio post vendita

  5. Alex il 22 gennaio 2011 ore 23:51

    Rapporto prestazioni-garanzie-prezzo ti dò una dritta:tolleranza solo positiva(+5%)-robustezza grandine(+25%)-ha superato il severo test dell’ammoniaca e piogge acide che opacizzano (solo un’altra azienda tedesca c’è l’ha!)-garanzia 30 anni rendimento 90%(nessuno al mondo ve la dà)-calo rendimento annuo 0,67 al posto 0,80/1,00%-coefficiente di temperatura p.0,34 (meglio dovrebbe fare solo Sanyo con 0,30)-staffaggi per posa doppio alluminio anodizzato sempre Mage(tutti mettono il singolo,dove c’è molta neve o vento può essere un problema)-rendimento cella monocristallino fino 17,20% e infine il prezzo chiavi in mano su 3 kw 13.000 euro!
    Sono un tecnico del settore vi garantisco che il Numero uno attuale è la tedesca Mage Solar.Ottime Sanyo Canadian e Sun Power,ma quanto costano…molto più del vantaggio dei pochi punti % che apportano sul rendimento.Alex dal Friuli

    • Matteo il 2 marzo 2011 ore 12:16

      Ciao. Ho raccolto vari preventivi per un impianto di 20 kw. delle tre proposte mi offrono quasi a pari prezzo dei pannelli della centrosolar, del LDK solar e della Rec o Sharp a seconda della disponibilita del momento.
      invece per quanto riguardano gli inverter uno è SMA SMC7000HV-IT e l altro è AURORA PVI 12.5 OUTD.
      Potete darmi un consiglio su quale pannello ed inverter scegliere? Grazie mille

      • Alessandro il 6 marzo 2011 ore 19:37

        Ciao Matteo, un utile ventaglio di criteri per scegliere possono essere almeno:
        - da quanto tempo il marchio è presente sul mercato?
        - quanta produzione garantisce il pannello dopo 10-20-25 anni? (garanzia di produzione / rendimento )
        - il calo di produzione all’aumentare della temperatura di funzionamento
        - garanzie su funzionamento/malfunzionamento/guasti
        - servizio di assistenza

    • lorenzo il 10 febbraio 2013 ore 18:56

      quindi secondo te quei pochi punti percentuali in più di produttività ottenibili con Mage Solar , Canadian e Sun power , non giustificano quel maggior costo del pannello fotovoltaico? Quale ditta scegleresti per un impianto da circa 10 Kw ? saluti

      • ligabue82 il 11 febbraio 2013 ore 17:00

        scelgi il miglior rapporto prezzo qualità: attualmente, un impianto da 10 kWp dovrebbe costare al massimo 18.000€ iva inclusa, con moduli EU (es: Conergy + Power One); ancor meno con moduli non EU (es: Trina, Jinko, Yingli).
        saluti

        • Marta il 10 maggio 2013 ore 16:15

          ciao, fai attenzione alle marche indicate perchè La Commissione Ue ha proposto oggi di imporre dazi provvisori urgenti sull’importazione dei pannelli solari provenienti dalla Cina. La proposta dovra’ essere valutata dal comitato anti-dumping di cui fanno parte i 27 rappresentanti dei paesi membri, che daranno un parere consultivo. Bruxelles vuole far scattare le misure anti-dumping il 5 giugno. L’obiettivo e’ compensare i danni prodotti dalla concorrenza sleale della Cina. per cui affidati a pannelli europei, io ho acquistato degli ottimi pannelli alla Energes

      • Daniele il 13 maggio 2013 ore 15:40

        ricordate che un impianto fotovoltaico deve stare sul vostro tetto e produrre almeno per 30 anni, le cose importanti da valutare oltre alla qualità dei pannelli sono assolutamente le garanzie dell’installatore, allora li si che il maggior prezzo è giustificato.

  6. Fabio il 19 agosto 2011 ore 19:25

    [COMMENTO SPOSTATO DA QUI]
    salve una domanda
    mi propongono nuovi pannelli importati dalla cina con garanzia decennale e con certificazione europea possono essere riconosciuti dal gse se produce energia
    ciao e grazie della risposta

    • Alessandro il 19 agosto 2011 ore 22:19

      Ciao Fabio, i moduli, per accedere agli incentivi, devono essere certificati da un laboratorio accreditato AE (European Accreditation Agreement). Le certificazioni sono diverse.
      Per gli impianti che entrano in esercizio dopo il 30 giugno 2012,si dovrà inviare ulteriori certificati:
      - certificato rilasciato dal produttore dei moduli fotovoltaici che attesta l’adesione a un consorzio europeo che garantisca il riciclo dei moduli al termine della loro vita utile
      - certificato rilasciato dal produttore che attesta che l’azienda produttrice dei moduli possiede particolari altre certificazioni (ISO 9001:2008 , OHSAS 18001 e ISO 14000)
      - certificato di ispezione di fabbrica relativo a moduli e gruppi di conversione rilasciato da ente terzo notificato a livello europeo o nazionale, per il rispetto della qualità del processo produttivo e dei materiali utilizzati
      .
      Con il quarto conto energia, inoltre, si può avere un premio / maggiorazione del 10% sulle tariffe incentivanti per gli impianti in cui il costo di investimento (esclusa la monodopera) sia per almeno il 60 per cento riconducibile ad una produzione effettuata nell’Unione Europea.
      E’ per questo che i prezzi dei moduli extraeuropei sono calati o caleranno di almeno il 10%.

  7. Michele il 15 dicembre 2011 ore 16:07

    Salve,
    sto valutando installazione di moduli Sun Power e19 (5,28 Kw. per €.18.500, mage solar (ancora non ho preventivo) e Siliken (4 Kw. circa 15.000 €.)secondo Vs. conoscenze e/o dati simo in linea. E’ conveniente sovralimentare la potenza rispetto al neccessario?
    Grazie anticipatamente, ed auguri di Buone Feste.
    Michele.

    • Alessandro il 13 gennaio 2012 ore 17:44

      Ciao Michele, i prezzi mi sembra siano abbastanza in linea per 4-5 Kw, però puoi oggi trovare a meno di 3500 euro/kw, con buona qualità di moduli.
      Poni la domanda in questo articolo, ci sono già molte risposte al tuo quesito:
      Quanto costa un impianto solare fotovoltaico?
      Tieni presenti che con moduli europei certificati hai l’incentivo del 10% in più.
      .
      Secondo me è conveniente, in relazione all’investimento, sovradimensionare leggermente la produzione dell’impianto fotovoltaico rispetto ai propri consumi, perchè il rimborso dello scambio sul posto non è proprio al 100%, ma diciamo ad un 70% (per via delle tasse pagate in bolletta, non rimborsabili ed altre voci minori pagate in bolletta, non rimborsabili).
      .
      Parlando in valore assoluto, in linea generale, ovviamente più l’impianto è grande, più avrai benefici dagli incentivi.

      • Bisio il 29 novembre 2013 ore 12:51

        Non è conveniente sovradimensionare l’impianto perchè la tariffa alla quale L’Enel acquista l’energia in uscita si aggira sui 10cent€/kw che è meno della metà della tariffa (in media) alla quale l’Enel “vende”. Per farsi un’idea più precisa su prezzi e qualità del fotovoltaico basta usare un servizio di preventivi su internet, si ricevono preventivi gratuiti e in pochissimo tempo.

  8. massimo il 8 febbraio 2012 ore 19:46

    salve,
    ho due preventivi e devo scegliere a breve aiutatemi per una buona scelta
    1: pannelli conergy power plus 240 e inverter power one. euro 12000 4.8 kw
    2: pannelli isofoton isf 245 e inverter fronius ig 40. euro 13200 4.4 kw
    grazie

    • pannelli solari il 13 marzo 2012 ore 15:28

      Gli Isofoton hanno un’efficienza leggermente maggiore, ma di poco, I Conergy hanno a parere mio un’affidabilità maggiore e danno 12 anni di garanzia sul prodotto anzichè i classici 5. I PREZZI dovrebbero essere uguali per tutti e due…se ti hanno fatto di meno i Conergy io prenderei quelli

  9. Fotovoltaiconorditalia il 6 marzo 2012 ore 15:20
  10. Fotovoltaiconorditalia il 6 marzo 2012 ore 15:21
  11. Fotovoltaiconorditalia il 6 marzo 2012 ore 15:22
  12. Fotovoltaiconorditalia il 29 marzo 2012 ore 05:02
  13. Fotovoltaiconorditalia il 10 aprile 2012 ore 05:01
  14. Roberto il 12 giugno 2012 ore 16:11

    …. Prendete in considerazione anche prodotti italiani, come Solsonica aiutiamo imprese ad emergere, sono buoni prodotti qualità prezzo, consigliati perchè li ho installati sulla mia abitazione. Inverter power one (assistenza eccellente nei tempi)

  15. Fotovoltaiconorditalia il 3 settembre 2012 ore 08:30
  16. claudio il 26 settembre 2012 ore 00:55

    Mi hanno consigliato dei pannelli monocristallini da 250Wp della Fluitecnik completo di inverter Power one 6000 pvi per un impianto da 6 kW, installazione e pratiche comprese 12.500 + iva. Che ne pensate?

    • Alessio il 26 settembre 2012 ore 23:24

      Il prezzo mi pare molto buono, l’inverter è una buona marca, ma non conosco i pannelli della Fluitecnik. Sono spagnoli?

      • claudio il 30 settembre 2012 ore 15:28

        si, basta vedere su internet. Ma nessuno però vedo che li ha montati.

  17. Giuseppe il 9 ottobre 2012 ore 03:02

    Offerta moduli fotovoltaici 230 w polycristallino primaria azienda cinese ad euro 0,50 watt 10 kw ordine minimo. Disponibilità 900 kw. Cotattarmi con e mail.

    • Roberto il 14 ottobre 2012 ore 22:53

      info@nglife.it attendo contatto per acquisto 10 kw pannelli fotovoltaici

  18. Diego il 19 ottobre 2012 ore 13:10

    sto per sottoscrivere un contratto per fotovoltaico di 3kw ho più preventivi di cui 2 tra cui dovro scegliere, cosa mi consigliate?

    1) moduli fotovoltaici Conergy con inverter aurora.
    2) moduli fotovoletaici Aleo con inverte power one.
    i preventivi non si discostano per prezzo e sono di circa 9000 € chiavi in mano.
    attendo

    • giovanni il 22 ottobre 2012 ore 21:20

      salve io riesco a fornirvi solo i pannelli 230w policristallini, senza inverter e messa in opera ad un coste di euro 0,60 più iva.

    • Alberto il 21 novembre 2012 ore 10:13

      a Milano 4,32 Kw solarworld + inverter Solarmax 4200S
      totale 9K + iva
      evita gli enel green, hanno prezzi imposti
      ciau

      • Alessandro il 21 novembre 2012 ore 20:19

        Molto molto interessante, mi sembra un buon prezzo, circa 2.000 euro/Kw per pannelli solarworld (europei tedeschi).

  19. Fotovoltaiconorditalia il 18 dicembre 2012 ore 08:17
  20. fabio il 21 dicembre 2012 ore 17:08

    Anche i cinesi Trina sono molto buoni, se capitate in Germania potete trovarli ad un prezzo di 1,5 euro per watt. Oppure prendendoli online sul sito tedesco Solar Shop

  21. vincenzo il 23 gennaio 2013 ore 16:56

    salve cosa ne pensate dell’azienda nwg?
    per 6 kw ma hanno chiesto 19000 mila euro con garanzia 20 anni sull’inverter sono certificati dalla comunita europea, controllo a distanza,assicurati sull’incendio,furto,grandine,pioggia,e mi garantiscono che per 20 anni ho una produzione di 1600 kw/h

    • Alessandro il 27 gennaio 2013 ore 03:00

      1600 kwh/anno mi sembra un po’ altina.. Dove installi? Che moduli installa nwg?

  22. Stefano il 11 febbraio 2013 ore 12:05

    Sicuramente i Mage non sono tedeschi, moduli al 100% chinesi..!!

  23. Matteo il 12 febbraio 2013 ore 12:09

    sto per sottoscrivere un contratto per fotovoltaico di 5,88 wwp.
    24 moduli monocristallini Bosch da 245 mono,inverter Solar Max chiavi in mano.Mi hanno garantito 8600 KW annui di produzione.
    2 anni assistenza tecnica, 25 anni di rendimento Moduli, 10 anni garanzia sulla struttura sei moduli, 10 annigaranzia inverter e riciclo moduli a fine vita come da certificato Pv Cycle.
    Vi sembra giusto, grazie aspetto notizie

    • Alessandro il 15 febbraio 2013 ore 04:04

      5,88 Kwp per 8.600 kwh annui (immagino il primo anno, perchè il rendimento cala di circa 1%/anno), fa 1.462 kwh/kwp/anno.
      Mi sembra un buon indice, ma dipende da dove installi e come sono orientati i pannelli fv.
      Occhio alle garanzie: c’è la garanzia di prodotto (guasti, malfunzionamenti, ecc..) e la garanzia di rendimento moduli su X anni.
      Il prezzo?

  24. Matteo il 12 febbraio 2013 ore 12:34

    Matteo il 12 febbraio 2013 ore 12:09

    Il tuo commento è in attesa di moderazione.
    sto per sottoscrivere un contratto per fotovoltaico di 5,88 wwp.
    24 moduli monocristallini Bosch da 245 mono,inverter Solar Max chiavi in mano.Mi hanno garantito 8600 KW annui di produzione.
    2 anni assistenza tecnica, 25 anni di rendimento Moduli, 10 anni garanzia sulla struttura sei moduli, 10 annigaranzia inverter e riciclo moduli a fine vita come da certificato Pv Cycle.
    Vi sembra giusto, grazie aspetto notizie

    prezzo 11.500

    • Alessandro il 15 febbraio 2013 ore 04:13

      Secondo me è buono, se accedi agli incentivi: siamo a meno di 2.000 euro/Kw.
      Se non riesci ad accedere agli incentivi del quinto conto energia hai comunque la possibilità delle detrazioni fiscali al 50% entro il 30 giugno 2013.
      facci sapere o ascoltiamo altri pareri.
      ciao

  25. Alberto il 14 febbraio 2013 ore 22:12

    Ad 0ggi ( febbraio 2013 ), per un impianto di circa 50 – 100 kwp a terra, come possiamo suddividere in percentuale i costi che fanno il totale di spesa?

    • Alessandro il 15 febbraio 2013 ore 04:19

      non ho capito… mi aiuti?

      • Alberto il 15 febbraio 2013 ore 09:05

        Ciao Alessndro,
        susami mi spiego meglio: fatto cento il costo dell’impianto, indicativamanete quanto incide il costo dei pannelli, degli inverter, la progettazione, l’installazione e tutte le altre possibili voci?
        Cordialmente.

        • Alessandro il 20 febbraio 2013 ore 03:21

          Non ti so dire.. è questo l’elemento di concorrenza tra le imprese. E poi dipende dalla dimensione dell’impianto: aumentando diminuisce il costo unitario. Dipende anche dalle tipologie/prezzi di pannelli utilizzati e degli inverter.
          Ti posso dire questo: i pannelli fotovoltaici costano oggi circa 0,50-1,00 euro al watt. 3Kw di soli pannelli costano all’ingrosso 2000-3000 euro. Un impianto finito di 3 Kw non meno di 6-7mila euro. Un kit fv da 3 kw, completo di tutto, costa intorno ai 4mila euro.

  26. Ettore il 18 marzo 2013 ore 14:17

    Devo installare un impianto a Milano provincia da 6kw esposizione est+ovest mi hanno proposto Isofoton 250 e Sunpower, qual’è migliore?
    Grazie
    Ettore

    • Alessandro il 18 marzo 2013 ore 15:02

      Quanto ti hanno chiesto?

      • Ettore il 18 marzo 2013 ore 15:39

        Isofoton 250 euro €14.250 (6800kw) e Sunpower €12.700 (6100kw)

        • Alessandro il 18 marzo 2013 ore 17:16

          Immagino iva esclusa e “chiavi in mano” (incluso inverter).
          Siamo sui 2.095 – 2.082 €/kw.
          Personalmente penso che i due prodotti si equivalgano, sono entrambi di buona qualità..
          ma non sono un tecnico.
          Isofoton 250 (spagna)
          Sunpower USA (non so il modello, se accedi agli incentivi: hanno anche pannelli “made in EU” che usufruiscono del premio sugli incentivi)

          Se non hai problemi di spazio non guardare l’efficienza, non ti serve.
          Può essere utile invece confrontare le garanzie di rendimento e di prodotto, la tolleranza di potenza, il coefficiente di temperatura (cioè quanto perde di efficienza all’aumentare della temperature esterna).

        • Luigi il 27 marzo 2013 ore 09:27

          SunPower a neanche 2.100 euro/kW mi sembra troppo basso come prezzo. Di che potenza sono i moduli?

  27. mariano il 1 aprile 2013 ore 16:06

    sto valutando un preventivo di fornitura impianto fotovoltaico di 9 moduli SOLON 230/07 monocristallino (vetro 4 mm) per potenza nominale 2,250 KWp con inverter FRONIUS a 6200 euro + iva chiavi in mano su un piccolo tetto a schio (Vicenza) sud-ovest. Cosa ne pensate? grazie mariano

    • daniele il 13 aprile 2013 ore 10:26

      è un pò caro come preventivo,noi con quel prezzo compresa iva riusciamo a fare un 3 kw tondo..siamo una ditta della sicilia,di ragusa..

      • mariano il 13 aprile 2013 ore 18:46

        grazie, difatti ho rifiutato e attendo tempi migliori, visto che , con la scusa degli ultimi giorni del conto energia 5 o detraibiità 50% , il mercato sia un pò “drogato”. ciao mariano

  28. Gabriele Bambara il 15 aprile 2013 ore 19:33

    Salve, (premesso che non nè capisco nulla) ho chiesto presso un punto Francising un preventivo per un impianto fotovoltaico, il mio consumo annuo medio è di circa 2950kWh. L’impianto proposto è: scambio sul posto; potenza nominale KWp 3.84; produzione stimata in 5.880kWh; pannello tipo Innotech policristallino 240WP; Inverter Power One PVI 4.2 OUTD S; costo 10.800 (escl. IVA)
    E’ un buon impianto? Pro? Contro? Meglio deducibilità o conto enrgia?

    • Alessandro il 15 aprile 2013 ore 19:58

      Hai due possibilità:
      o fai l’impianto con scambio sul posto + detrazione fiscale 50%
      oppure opti per gli incentivi del quinto conto energia (se fai in tempo). Cioè: tariffa omnicomprensiva + tariffa autoconsumo.

      Se ti propongono scambio sul posto vuol dire che fai l’impianto in detrazione (non deduzione) fiscale al 50%.
      Cioè: il fisco ti detrae dalle tasse irpef poco meno di 6.000 euro in 10 anni (circa 600 euro l’anno di detrazione irpef).

      Il prodotto penso che sia buono, è made in EU?, sul costo: penso che puoi trovare a meno.
      Però personalmente non conosco i prezzi di questa marca..

      • Gabriele Bambara il 15 aprile 2013 ore 20:19

        Grazie Alessandro per la risposta celere. Essendo un impiegato quale potrebbe essere la scelta migliore, la “detrazione” quindi scambio sul posto oppure la tariffa omnicomprensiva + consumo? (cosa sono e quanto sono queste tariffe?). Grazie, per le delucidazioni!

        • Alessandro il 16 aprile 2013 ore 15:19

          Ciao, cerca nel blog, ci sono diversi articoli a riguardo. Usa la casella di ricerca in alto a sx.
          Per la tariffa omnicomprensiva, siamo nel secondo semestre, quindi: 0,182 e/kwh e tariffa autoconsumo: 0,10 e/kwh (per 3 Kw di impianto).
          Per capire cosa convenga devi farti fare un piano di ritorno sulla base delle quantità di produzione, consumo e di autoconsumo previste. Ma non credo che cambi molto.

  29. Salvatore il 15 maggio 2013 ore 15:14

    Mi stanno proponendo un impianto fotovoltaico in Sardegna con moduli240KWp Mage Powertec Plus Poly della SOLAR – 4 KWp – chiavi in mano – manutenzione – garanzia inverter 10 anni – assicurazione all risk 4 anni per 12.000€
    cosa ne pensate ? mi date un consiglio

    • Daniele il 16 maggio 2013 ore 10:31

      Sig. Salvatore, se le proponessi la protezione del suo investimento e quindi la sicurezza che il suo pannello venga totalmente ripagato nel giro di pochi anni, e gli garantissi in più la produzione per 20anni del nostro kit fotovoltaico, valuterebbe la possibilità di una nostra consulenza?

  30. salvatore il 18 maggio 2013 ore 12:08

    Al sig. Daniele o a chi è interessato , sono salvatore da agrigento, volevo porle all’attenzione. visto la proposta all’altro salvatore di un impianto a terra in terreno agricolo da 50 max 100kw, con possibilità anche di 200 kw, senza incetivi , (solo vendita a prezzi minimi garantiti ).
    sto valutando insieme ad amici l’investimento da effettuarsi entro e non oltre i cinque mesi, costi di allaccio autorizzazioni a parte costi ancora da noi no da sottoporre a valutazione.

    Sul sito agricolo abbiamo la presenza di tutte e tre le tensioni enel.
    Email: salvatorelauricell@alice.it

  31. mario il 1 giugno 2013 ore 16:25

    salve, una informazione. Sono in procinto di installare un impianto FV da 3kw l’azienda mi ha proposto un preventivo di € 9.000 chiavi in mano ivato. i pannelli sono sunpower serie E20 installati sul tetto. Vi sembra un prezzo buono. grazie

  32. nataly il 13 giugno 2013 ore 14:25

    buongiorno a tutti che leggete ma sapete che se comprate voi i pannelli ne bastano 12 sul tetto che sarebbero 31 mq e con un inverter da 3 kilowat e 6 batterie di accumolo con carica batterie che si ricarica durante la notte perche’noi non consumiamo energia e il caricabatteria ricarica le batterie di accumolo con linverter,,con trasformatore enel ,,,potete avere l’energia gratis anche di notte,,,ma non solo potete anche mettere linverter da 5 kilowat e li si che potete mettere anche 3 spliter cioe’ climatizzatori in casa sempre con 12 pannelli canadesi e 10 batterie di accumolo e regolatore di carica li si che potete accendere 3 splitter in casa cioe’ aria calda senza accendere i termosifoni in piu’ si puo’ accendere anche un termoconvettore in un altra stanza ,,,e se dinverno siccome il clima riscalda poco per il freddo si accendono i temoconvettori, che riscaldano,,,li si” che non pagate piu’ il gas,,,gente che leggete conprate tutto voi e poi fatevi un impianto a isola e basta , e un consiglio ciao

    • Alessandro il 14 giugno 2013 ore 01:06

      Concordo, ma bisogna fare due calcoli tra costi e benefici:
      - quanto costa un kit completo con sistema autonomo di accumulo (compreso di ricambio batterie e manutenzione) per 25 anni?
      - e quanto spenderei in bollette elettriche per i prossimi 25 anni (compresi gli aumenti inflazionistici di almeno il 30% sull’intero periodo)?

      Per avere un’idea guarda il post: Come calcolare il rendimento di un impianto fotovoltaico

  33. Andrea il 5 agosto 2013 ore 20:30

    0,37€/wp….. un pannello da 250wp dovrebbe costare 92,5€
    Mi piacerebbe vedere dove li vendono a quel prezzo, ho chiesto un preventivo per acquistarne 8 e mi hanno fatto 230€ cad. per pannelli da 250w

    Se fossero prezzi veri ci sarebbero molti piu pannelli installati, e non si vedrebbe gente che, chiesto un preventivo da 3kw , ti viene a chiedere 10000€…..

    • Alessandro il 6 agosto 2013 ore 01:30

      Sono prezzi di fornitura in stock, non al dettaglio.
      E poi dipende molto dalle marche, per Sunpower siamo oltre l’euro.

      • andrea il 6 agosto 2013 ore 21:28

        Magari mi avessero proposto dei sunpower, invece alcuni mi hanno proposto a quel prezzo marche sconosciute cinesi….. forse non si volesse guadagnare sempre il 200% si potrebbe ragionare e far partire finalmente il fotovoltaico di massa….

        • bicio il 7 agosto 2013 ore 16:25

          Alla tua considerazione sui prezzi (oserei dire la solita che molte persone fanno), mi permetto di far distinguere i costi dei materiali qualitativamente buoni, da :

          dall’esecuzione dell’impianto a regola d’arte, dalla garanzia aziendale in termini di anni di esperienza che una azienda vanta;dal personale che mette in campo (alle proprie dipendenze o strozzinando terzisti, o addirittura fatto installare dall’amico di turno);dalla componentistica ad alta efficienza che garantiche negli anni il regolare trasporto dell’energìa;dalla garanzia di pronto intevento che l’azienda può vantare calcolata in migliaia di impianti fatti e gestiti (non un centinaio o una diecina); dalla gestione del progetto a tutta la documentazione per avere gli incentivi o detrazioni; da una valida e approfondita consulenza messa in campo da personale che sa cosa dice, sa dare il giusto consiglio adeguato alle reali esigenze del cliente e non solo per vendere qualcosa.
          Vado avanti? Perchè ci si ostina a credere che la qualità del lavoro non debba avere un costo più alto rispetto al “normale” ? Oggi in Italia un impianto da 3Kwp qualitativamente ben gestito dalla A alla Z da azienda certificata NON DEVE COSTARE MENO DI 9500/10MILA EURO ! IL PERSONALE CERTIFICATO HA UN COSTO, CHE SI RIVERSA IN QUALITA’ AL CLIENTE.E’ ANTIECONOMICO , N O N E’ U N A F F A R E FARSI METTERE SU IL MIGLIOR PANNELLO CON IL MIGLIOR INVERTER da chi ti fa il prezzo più basso,COSTI FISCALI ALLA MANO NON CI PUO’ STAR DENTRO !!! NON CI RIESCE SE HA ALLA SPALLE QUELLE CARATTERISTICHE CHE HO APPENA ELENCATO. E’meglio farselo da solo l’impianto almeno quando capitano le disgrazie (come son successe a me), ti dai le martellate e reciti il famoso mea culpa, senza dar da mangiare agli avvocati per anni e anni.

  34. SIMONE il 10 agosto 2013 ore 17:29

    Salve a tutti,

    tra poco iniziero’la costruzione di una nuova abitazione e mi hanno proposto 8 moduli sunpower x 21 345 kw integrati nel tetto ad euro 8400 +iva (10%) tutto compreso con manutenzione ordinaria per 2 anni;ho sentito altri installatori sunpower e all’incirca mi fanno tutti lo stesso prezzo;zona Piemonte prov TO;
    il prezzo e’ ragionevole?

    • Alessandro il 11 agosto 2013 ore 01:33

      intendi 8 moduli da 345 watt? Impianto da 2,76 Kw?

      • bicio il 11 agosto 2013 ore 09:14

        Il pannello Sunpower è riconosciuto come fra i migliori e ferformanti in circolazione e l’inverter confido sia un power one, anche se non lo menzioni, così come documentazione di ogni genere e ogni altro onere come ad esempio il trasporto siano inclusi .
        L’analisi da fare sulle parti e
        è:
        Danno almeno 10 ANNI DI GARANZIA SUL LAVORO E SULL’INVERTER?
        Danno almeno 25 ANNI DI GARANZIA SULLA PRODUZIONE MINIMA DELL’80%
        L’analisi da fare sull’azienda è :
        “questa azienda quanta esperienza ha? da quanto tempo e quante installazioni ha fatto? c’è una zona vicina dove posso prender informazioni? lavora con personale certificato abituato a fare installazioni di qualita? mi danno incluso anche lo smnaltimento a fine vita?

        Ricordiamoci che è fondamentale avere queste informazioni, le garanzie anche se scritte valgono solo se un domani l’azienda non sarà fallita, e comunque sia ogni problema che mi si presenta mi crea disagio pertanto è meglio prevenire che curare.

  35. enrico il 4 settembre 2013 ore 16:02

    Buongiorno,

    qualcuno mi sa dare delle informazioni sulla qualità e la durabilità diei pannelli solari della UP SOLAR.

    Grazie

  36. bicio il 5 settembre 2013 ore 00:41

    Io nelle mie consulenze consiglio l’installazione sia di pannelli eu che extra eu,con un ventaglio di efficienza da 15 a 21, e inverter power one, ma ripeto che non ci si deve soffermare solo sui prodotti e non fare una appropriata analisi dell’azienda. Personalmete diffido e invito chiunque mi capiti a non scendere a compromessi a scapito della qualità sull’installazione con personale qualificato.
    Se una centrale elettrica o termica deve essere installata con un preciso protocollo in termini di materiali primari e secondari (ma di rilevante importanza) e con qualificata manodopera, chiunque abbassi i prezzi per farsi il cliente non ha intenzione di eseguire l’impianto con i criteri che ho citato,punto e basta! e pure ammesso che per un periodo ce la faccia ad andare avanti è destinato a chiudere i battenti in pochi anni, così poi siamo daccapo , niente ditta e addio garanzia ! meditate gente meditate!

  37. giovanni il 19 settembre 2013 ore 07:34

    ho commissionato un impianto fotovoltaico kwh6 jn data marzo 2013 per la somma di euro 13.000,00 presso la ditta doctor energi di termini imerese (PA),con l’intenzione di accedere agli incentivi Statali,con la sorpresa che non potro usufruire in quanto ritenute dal gestore GSE non conforme quindi quanto scritto il GSE i pannelli marca YINGLI non sono riconosciuti della Comunità Europea.Perche costruiti in Cina cosi che perdo l’incentivo di massima produzione tutto questo il titolare e responsabile della ditta pur di fare soldi ha comprato quelli meno costosi,non solo ma le ha installati non a sud a 30 gradi ma bensi ad ovest dove non producono al 100×100 mi ritengo truffato in quanto nel contratto specifica che tutto deve essere a norma CE. Come mi devo comportare grazie giovanni

  38. claudia il 19 settembre 2013 ore 23:29

    Vorrei installare un imp. fotovoltaico sulla falda esposta a ovest (so che non è ottimale) della mia villetta monofamigliare situata in collina. Sono in zona vincolata ed ho l’autorizzazione per posare 14 moduli in modo da non coprire più di 1/3 della falda (90 mq). Ho un consumo di energia importante: 5500 kwh/anno, quindi dovrei usare i moduli con la massima efficienza in commercio. Chiedo: supponendo una resa di 1000kwh/kwp mi hanno detto che mi conviene installare circa 4500 kwp in quanto il mio autoconsumo al max può arrivare al 70% quindi non vale la pena fare un impianto più grande. E’ giusto questo ragionamento? Quali moduli (mono o polixllini) mi consigliate per la mia situazione ed i vincoli? grazie se mi potrete rispondere

    • Alessandro il 22 settembre 2013 ore 17:34

      con 14 moduli puoi ottenere un impianto con una potenza fino a circa 4,8 kw.
      Potenza in grado di produrre kwh di elettricità in quantità vicine ai tuoi consumi reali.
      Un simile impianto, in autoconsumo + scambio sul posto ti fa diminuire la bolletta elettrica.
      .
      Tra i pannelli più efficienti ci sono i sunpower.
      I monocristallini sono i più efficienti (nel senso che hanno bisogno di meno spazio per produrre la stessa quantità di energia rispetto ai policr. o film sottile).

    • Fabrizio il 23 settembre 2013 ore 16:28

      Direi che potresti installare un impianto con accumulo off-grid,
      se consideri che con tutta la buona volontà in situazioni di normalità riesci a consumare il 40/45% di energia (70% è un dato non realistico) che produci e che con un buon piano di sfruttamento dei kwh prodotti riesci ad arrivare al 90% , capisci che vale ben spendere qualcosa per essere autonomi.
      Metti su 9 pannelli sunpower x 3kwp (ma anche un pannello standard x 3kwp) e ci metti un pacco batterie che ti accumula fino a 9,6 kwh , ti costa circa 5mila euro ma non cedi nulla in rete e te la consumi tutta tu, perchè tra i vari calcoli da fare si deve tener conto delle dispersioni e dei balzelli che si van a pagare ai gestori sui riversamenti e riacquisti in rete.Noi stiamo uscendo con preventivi in questo senso e la risposta è di maggior responsabilità della clientela che oramai non si beve più la solita manfrina che gli vien proposta . Ciao e buon impianto.

      • Claudia il 23 settembre 2013 ore 22:22

        Avevo pensato agli accumulatori, ma volevo aspettare che scendessero di prezzo e fossero perfezionati. Mi hanno proposto 14 pannelli sunpower e20 a 11400 iva compresa con inverter powerone. Cosa ne pensate? Perchè, Fabrizio, ti pare realistico un autoconsumo solo del 45%? Come posso fare di più?

    • emilio il 24 settembre 2013 ore 12:59

      Rimango perplesso su chi ti propone un pacco di batterie per poter diventare autonomo (che è praticamente impossibile), senza entrare nel tecnico e considerando 3000 kwh circa l’energia che non mandi in conto scambio, in quanto l’accumuli e la utilizzi successivamente, considerando un differenziale di 10 c€ (e sono stato abbondante) fra l’energia ceduta e aquistata il risparmo di ca 300 €/anno.
      Con un costo di batterie di 5.000 € (anche se dai miei dati il costo di batterie di qualità è più alto) te le ripaghi in 16 anni, c’è un piccolo problema che la vita massima delle batterie oggi è di 10/12 anni, in pratica non hai finito di pagarle che devi già cambiarle.
      Un consiglio rimani su un impianto tradizionale
      Il modulo SUNPOWER è perfetto (lo installiamo da anni ed è sicuramente il migliore)e chi ti dice che il tuo autoconsumo può arrivare al 70% dice una falsità perchè al massimo, ottimizzando al meglio i consumi, arrivi al 40%

  39. angelo il 23 settembre 2013 ore 12:12

    Buongiorno mi stato fatto un preventivo con 9 pannelli sunpower e20 da 327w con inverter power one a 8900 euro iva compresa o sempre 9 pannelli sunpower e20 con inverter solaredge e ottimizzatori a 9500. quindi circa 300euro/kw in un caso e circa 3200 euro/kw nell’altro.

    I prezzi vi sembrano ragionevoli e in linea con il mercato o eccessivi?
    grazie saluti
    Zona Piemonte provincia di alessandria

  40. fulvio de mattia il 25 settembre 2013 ore 10:29

    Buongiorno a tutti,
    volevo un consiglio su un preventivo per un impianto da installare su tetto piano che mi è stato proposto da azienda che opera nel settore da tempo nella zona di Brindisi, sia sulla qualità che sul prezzo finale.
    19 pannelli Conergy tedeschi da 245 Wp
    1 inverter PowerOne PVI5000OUTD
    tutto quanto serve per montaggio,smaltimento, certificazioni, allacci, autorizzazioni amministrative
    al prezzo di €7900+IVA

    • Alessandro il 25 settembre 2013 ore 16:25

      La marca è buona. Il prezzo pure.
      Con le detrazioni fiscali 50% il prezzo effettivo diventa meno di 4.000 +iva

    • ligabue82 il 30 settembre 2013 ore 17:31

      Caro Fulvio, vedrai che resterai contento e soddisfatto…te lo posso garantire…

      saluti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.Oppure, se non vuoi inviare un commento, clicca qui per rimanere aggiornato sugli sviluppi di questa discussione.