Sei un professionista? Scopri il servizio di fornitura preventivi!

Tag: risparmio bollette

Ammortamento impianto fotovoltaico, come calcolarlo?

2 maggio 2017
Ammortamento impianto fotovoltaico, come calcolarlo?
Mettere il fotovoltaico può essere una soluzione conveniente se il costo sostenuto per installarlo viene ripagato dai benefici che ottengo con il suo utilizzo. Il costo dell’installazione, in altre parole, deve venire ammortizzato entro il ciclo di vita dell’installazione. Da cosa dipende l’ammortamento di un impianto fotovoltaico? L’ammortamento di un impianto fotovoltaico dipende da diversi fattori, ma i principali sono tre: il costo di installazione, la possibilità di sfruttare le detrazioni fiscali e  la stima di autoconsumo diretto dall’impianto. Innanzitutto: cosa intendo per ammortamento di un impianto fotovoltaico? Come ogni investimento anche il fotovoltaico ha un periodo di ammortamento “tipico”: al di là di definizioni fin troppo tecniche per i nostri fini, semplificando, il periodo di ammortamento è il periodo necessario per “rientrare” dai costi sostenuti attraverso i risparmi che l’investimento genera nel tempo. Prima di decidere di installare un impianto fotovoltaico sul tetto della nostra abitazione, del nostro...

Leggi tutto »

Accumulo di energia fotovoltaica: la soluzione domestica di ABB Power-One

28 aprile 2017
Accumulo di energia fotovoltaica: la soluzione domestica di ABB Power-One
Per chi ha il fotovoltaico la soluzione al problema della intermittenza produttiva dei moduli e della loro imprevedibilità è l’Accumulo di Energia, altrimenti detto: “storage elettrico”. Ogni produttore di inverter e batterie si sta attrezzando per far fronte a questo bisogno. E’ anche grazie allo sviluppo dei sistemi di stoccaggio, infatti, che il settore del fotovoltaico e delle rinnovabili continuerà a crescere superando uno dei suoi più importanti limiti: la sua inefficacia nelle ore serali e notturne (quando il sole non produce). Nuove soluzioni per l’accumulo autonomo dell’energia elettrica fotovoltaica iniziano a presentarsi sul mercato delle rinnovabili ed anche ABB (Power One) ha il suo prodotto innovativo per lo storage domestico dell’energia prodotta con il fotovoltaico. Si tratta del REACT-3.6/4.6-TL un sistema di accumulo di energia fotovoltaica di taglia domestica.   Perchè accumulare energia ti fa ammortizzare meglio l’investimento Con la fine degli incentivi il fattore che più di...

Leggi tutto »

Riscaldamento col fotovoltaico: conviene o non conviene?

2 febbraio 2017
Riscaldamento col fotovoltaico: conviene o non conviene?
Riscaldamento col fotovoltaico domestico. E’ possibile? Conviene o non conviene rispetto all’utilizzo della tradizionale caldaia a gas? Quanto costa il gas e quanto ne devo utilizzare per climatizzare gli ambienti? Quanto costa invece il kwh elettrico acquistato in bolletta? E quanto quello autoprodotto con il fotovoltaico? Queste sono le principali domande che si pone chi inizia a pensare al fotovoltaico sul tetto di casa come valido ausilio delle bollette energetiche, soprattutto quando si parla di riscaldamento invernale. Innanzitutto: riscaldamento col fotovoltaico significa riscaldare gli ambienti utilizzando anche, se non solo, l’elettricità. Si parla in genere di riscaldamento elettrico, dunque, ma non per forza. Con l’energia elettrica si possono azionare pompe di calore, sistemi di riscaldamento ausiliari con “resistenze elettriche”, riscaldamento a raggi infrarossi (mostrati in questo articolo) oppure l’elettricità può essere utilizzata al servizio del classico impianto termico riscaldando elettricamente l’acqua che va ad alimentare i ‘tradizionali’ caloriferi insieme...

Leggi tutto »

Casa nuova e fonti rinnovabili: ecco le soglie minime di legge

4 gennaio 2017
Casa nuova e fonti rinnovabili: ecco le soglie minime di legge
Casa nuova e fonti rinnovabili da qualche anno sono due termini che viaggiano in parallelo: la casa nuova, per legge, deve produrre con le fonti rinnovabili una certa quota di energia necessaria al proprio sostentamento: sia che si tratti di energia termica (riscaldamento), sia che si tratti di energia elettrica, sia che si tratti di entrambe. Questo è il principio decretato dal 2011, attraverso il D.Lgs. 28/2011, e che dal 2014 viene aggiornato con alcuni parametri. Ridurre l’utilizzo delle fonti non rinnovabili per tagliare le emissioni inquinanti è un obiettivo che l’Unione Europea si è posta da tempo attraverso i famigerati “obiettivi 20 20 20”. Anche il nostro paese è soggetto alle direttive europee sul clima e per questo motivo nel 2011 è stato emesso un decreto legge che prevede, attraverso scaglioni annuali e progressivi, nuove norme sul taglio delle emissioni. Si tratta del D.Lgs. 28/2011 che regola, tra le...

Leggi tutto »

Riscaldare senza gas? Fotovoltaico più pompa di calore è la soluzione

2 gennaio 2017
Riscaldare senza gas? Fotovoltaico più pompa di calore è la soluzione
Riscaldare senza gas. E’ possibile riscaldare l’acqua sanitaria e gli ambienti di casa senza pagare più costose bollette del gas? Conviene? E Quanto? La “formula magica” sta nelle nuove tecnologie, che permettono di sfruttare l’elettronica e l’elettricità per produrre e risparmiare energia: tutto sta nel sapere programmare e nel saperle utilizzare in maniera intelligente. La nuova era dell’energia passa dal Gas all’Elettricità. E a dimostrarlo è anche la recente “riforma della bolletta elettrica” che, in Italia, “premia” gli elevati livelli di consumo elettrico a discapito di quelli del gas metano. Sì, in Italia, ma non solo, la direzione è proprio quella di incentivare l’utilizzo dell’elettricità per un semplice motivo: l’energia elettrica può essere prodotta dalle fonti rinnovabili, dal fotovoltaico, dall’eolico, ecc..   Il Gas metano, invece, è un combustibile fossile che, per sprigionare il suo potenziale energetico, deve essere bruciato. Il futuro dell’energia, dunque, si pensi anche alla mobilità...

Leggi tutto »

Scaldacqua a pompa di calore e fotovoltaico: ecco quanto si risparmia

14 dicembre 2016
Scaldacqua a pompa di calore e fotovoltaico: ecco quanto si risparmia
Lo scaldacqua a pompa di calore consente di produrre acqua calda sanitaria sfruttando il calore presente nell’aria ed energia elettrica. E’ progettato in genere per scaldare l’acqua oltre i 60°C, ma può salire fino ad oltre 75°C con un sistema tradizionale. Il vantaggio di utilizzare le pompe di calore è che prevedono un accumulo di 200/250 oppure 300 litri che consente di immagazzinare energia (sotto forma di acqua calda) e di averla disponibile al momento della richiesta con assorbimenti elettrici che non superano gli 800 Watt; inoltre, sono programmabili per sfruttare appieno la tariffa Bi-oraria, ma soprattutto per sfruttare l’energia prodotta dal fotovoltaico. In questa case history un’azienda agricola ha integrato il sistema con un impianto fotovoltaico da 10 kw di potenza. La semplicità, la bassa manutenzione e il risparmio nei consumi sono le caratteristiche che rendono lo scaldacqua a pompa di calore particolarmente adatto per essere installato al...

Leggi tutto »

Impianti fotovoltaici con accumulo e pompa di calore: l’offerta di Schueco

11 novembre 2016
Impianti fotovoltaici con accumulo e pompa di calore: l’offerta di Schueco
Impianti fotovoltaici + sistema di accumulo con batterie + pompa di calore: un’unica soluzione integrata per massimizzare il risparmio energetico e economico. Cosa è un sistema di accumulo per gli impianti fotovoltaici? E’ un sistema  in grado di produrre e conservare temporaneamente l’energia elettrica (ed il calore) prodotto dai pannelli fotovoltaici e/o solari termici. L’accumulo di energia ti consente di utilizzare l’energia quando serve e garantisce un notevole risparmio energetico ed economico. La strategia energetica nazionale, orientata dalle direttive europee sul clima, prevede per l’Italia il raggiungimento di una produzione energetica da fonti rinnovabili pari al 38% entro il 2020. Questo vuol dire soprattutto due cose: realizzare impianti da fonti rinnovabili e ridurre i prelievi energetici dalla rete elettrica. Per questo motivo l’edilizia residenziale ed industriale punta sempre di più all’autosufficienza energetica attraverso l’installazione di impianti fotovoltaici e micro-eolici che riducano il consumo di energia dalla rete. L’obiettivi è...

Leggi tutto »