Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Distacco automatico impianto fotovoltaico dalla rete, cosa fare?

19 aprile 2013

Il tuo impianto fotovoltaico si stacca in automatico dalla rete elettrica? Soprattutto d’estate? Può essere perchè la troppa produzione fa alzare troppo la tensione di rete. E’ così che alcune misure di sicurezza fanno “saltare il contatore” causando il distacco momentaneo dell’impianto dalla rete e quindi la mancata immissione di energia. Ciò vuol dire: mancati incentivi, mancata vendita di energia, mancati guadagni, più tempo necessario a rientrare dall’investimento fotovoltaico.

Se non si tiene sotto controllo questo meccanismo, si rischiano di perdere non pochi introiti, soprattutto d’estate, quando la produttività è massima.

Ecco una proposta per risolvere l’oneroso inconveniente. Arriva da Selco Energy

Parte la buona stagione e l’impianto fotovoltaico inizia ad immettere più potenza in rete. Bene! Ma.. attenzione ad un possibile inconveniente.

Può accadere in alcune condizioni o in determinate zone, che la rete elettrica nei momenti di picco non riesca ad assorbire in modo continuativo la potenza erogata dal vostro impianto fotovoltaico con conseguente innalzamento della tensione di rete, oltre il valore massimo consentito, e lo scollegamento automatico dell’ inverter. Questo avviene perchè scatta una misura di sicurezza prevista dalla normativa CEI 0-21.

distacco fotovoltaico rete

In questi casi spesso si instaura un ciclo automatico di connessione/distacco dell’impianto che abbassa sensibilmente la produttività dell’impianto stesso.

 

Ecco una soluzione.
Selco Energy ha implementato nei propri inverter due nuove funzioni per aiutarvi ad affrontare il problema.

La prima è un “Report Tensioni/Potenze

Attraverso una semplice operazione sul menu del pannello “OneTouch” degli inverter è possibile fare il download su penna USB dell’andamento delle tensioni e delle potenze in rete. Questo report rappresenta il documento principale da consegnare al gestore di rete affinchè vengano attivate opportune azioni correttive sulla linea.

La seconda è un “Autoadattamento della potenza in uscita

Attivando l’apposita funzione dal menu’ del pannello, l’inverter attuerà un adattamento automatico della potenza per evitare che la tensione massima superi la soglia di normativa, evitando così la disconnessione automatica e limitando al minimo possibile le perdite di produzione dell’impianto.

Attraverso queste due semplici funzioni integrate negli inverter il titolare dell’impianto potrà più facilmente tenere sotto controllo la produttività del proprio impianto ed eviterà il rischio di perdere preziosi kwh di energia cedibili alla rete.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.