Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Anie-Gifi : quale ruolo per il settore fotovoltaico

26 maggio 2012

 

Quello conosciuto come GIFI  (acronimo per Gruppo Imprese Fotovoltaiche Italiane) è uno strumento organizzato di rappresentanza delle maggiori aziende italiane attive nei settori produttivi, di progettazione e di implementazione di singole componenti o interi meccanismi basati sul sistema fotovoltaico.

GIFI si propone le finalità principali di diffondere e massimizzare la crescita e la divulgazione delle tecnologie fotovoltaiche, ancora poco sfruttate nel nostro Paese. Un altro scopo dell’organizzazione, logicamente di interesse più particolare rispetto ai primi, è quello di provvedere alla tutela degli interessi collettivi delle aziende che vi prendono parte.

 

Come stabilito dal sito ufficiale della stessa associazione di imprese, il perseguimento degli scopi appena elencati è garantito dalle attività cardine che seguono:anie-gifi

  • raggruppamento delle imprese nostrane che svolgono nel Paese attività di progetto, produzione, commercio e implementazione di singole componenti e sistemi adibiti alla trasformazione fotovoltaica;
  • campagne divulgative di incentivazione al ricorso al fotovoltaico, che spieghino nei dettagli tutti i vantaggi derivanti dall’uso di energia pulita fotovoltaica;
  • rappresentanza formale dei soci iscritti nei rapporti con enti ed autorità di carattere istituzionale, organismi dotati di competenza nel settore e, quando necessario, cariche governative;
  • crescita e diffusione delle procedure di standardizzazione e certificazione, in modo da giungere in pochi anni ad ottenere standard qualitativi e di sicurezza di caratura sempre maggiore;
  • pianificazione e direzione di strategie comunitarie a livello europeo.

Il gruppo, insomma, pone in cima ai suoi obiettivi la tutela delle realtà imprenditoriali legate al settore ed alla filiera del fotovoltaico non solo a livello tecnico-economico, ma anche sul piano dell’immagine pubblica connessa al settore. L’organizzazione, inoltre, tratta e affronta problematiche specifiche dell’ambito energetico, di comune interesse per tutti i suoi aderenti.

Il gruppo si compone di due organi e una carica: l’Assemblea, il capogruppo e il Comitato direttivo, ognuno con funzioni specifiche nell’organigramma dell’associazione. Le cariche sono appannaggio dei titolari e dei rappresentati delle imprese, così come appaiono sull’albo del Registro delle Imprese, ed a personalità che – in presenza di una delega controfirmata dall’azienda – possano dimostrare una vasta esperienza in campo associativo.

Le cariche, viceversa, sono off limits per le persone fisiche che rappresentano realtà imprenditoriali aderenti a gruppi organizzativi terzi, fuori dai confini dell’ambito federativo.

Il GIFI è parte integrante dell’Associazione Energia che aderisce ad ANIE, l’unione delle attività del settore elettronico ed elettro-tecnico facente capo a Confindustria.

Attuale presidente del GIFI è Valerio Natalizia, imprenditore coinvolto nelle attività del settore dal 2003 e attuale amministratore delegato di SMA Italia, produttore leader di impianti fotovoltaici.

Tra gli ultimi documenti significativi prodotti e pubblicati da Anie-Gifi c’è la
Monografia su costi e benefici del FV – Aprile 2012

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.