Sei un professionista? Scopri il servizio di fornitura preventivi!

Quanto si risparmia col fotovoltaico ?

Ultimo aggiornamento: 02-08-2013
Voto:4/5 (7695 voti)

Quanto si risparmia col fotovoltaico? Come sempre la risposta non è univoca. Perchè? Perchè dipende almeno da tre cose:

  • quanto costa l’energia in bolletta,
  • quanto pago l’impianto fotovoltaico
  • e quanto riesco ad usufruire dell’energia autoprodotta.

 

Vediamo punto per punto.

 

 

Quanto costa l’energia in bolletta

Ovviamente il risparmio è sempre relativo ad un costo “standard” di riferimento. Se per esempio le bollette elettriche mi fanno pagare l’energia oggi  a 0,20 €/kwh e tra 20 anni a 0,50 euro/kwh, col fotovoltaico si risparmia se riesce a garantirmi un prezzo di approvvigionamento energetico inferiore sull’intero periodo.

Secondo un comunicato stampa dell’Autorità per l’energia elettrica una famiglia media spende circa 511,00 euro l’anno per l’elettricità ed i prezzi finali lordi oscillano intorno agli 0,20 €/kwh, imposte incluse.

 

Quanto costa l’ impianto fotovoltaico

quanto si risparmia col fotovoltaico

Quanto si risparmia col fotovoltaico?

Gli impianti fotovoltaici oggi sono arrivati a meno di 2.000 euro/kw tutto incluso “chiavi in mano”.
Si trovano offerte per 3 kw a 6mila euro per moduli “made in EU” all inclusive: progettazione, installazione meccanica ed elettrica, pratiche, ecc..

Siamo ben lontani dai 21 mila euro di solo 4 anni fa.

 

Quanto uso la mia energia autoprodotta

Il beneficio maggiore dall’utilizzo di un impianto fotovoltaico si ha con l’autoconsumo. Quanto più si riesce ad autoconsumare la propria energia, tanto più si ridurranno i prelievi dalla rete, tanto più alti saranno i risparmi in bolletta.

Come massimizzare l’autoconsumo?
Con un sistema di monitoraggio, gestione e di accumulo dell’energia autoprodotta.

Su questo fronte sul mercato stanno nascendo molte offerte molto interessanti dal punto di vista “tecnico e funzionale”: da sistemi in grado di monitorare in tempo reale l’energia autoconsumata, a sistemi in grado di gestire i flussi in tempo reale per sfruttare giornate soleggiate, picchi produttivi o altre condizioni favorevoli all’autoconsumo. Oppure sistemi in grado di accumulare energia in batterie per renderla disponibile di sera e di notte.

Per tutte le informazioni su queste tecnologie  innovative leggi qui.

 

Quanto si risparmia col fotovoltaico ?

Il risparmio è sempre relativo ad un costo “standard” di riferimento. Se per esempio le bollette elettriche mi fanno pagare l’energia oggi  a 0,20 €/kwh e tra 20 anni a 0,50 euro/kwh, il fotovoltaico conviene se riesce a garantirmi un prezzo di approvvigionamento energetico inferiore sull’intero periodo.

Ragionando con i Kwh si capisce meglio il discorso.

Una famiglia media spende in bolletta 0,20 €/kwh compreso di imposte.
In 20 anni, per 3.000 kwh/anno, consuma in totale 60.000 Kwh.
In 20 anni spenderà in totale almeno 15-18mila euro, considerando un rincaro minimo dei costi energetici (dovuti all’inflazione ed al rincaro del gas e del petrolio di importazione sul lungo periodo).

Acquistare in bolletta 60.000 kwh per i prossimi 20 anni costa almeno 15-18 mila euro: circa 0,27 €/kwh

 

Quanto costa, invece, produrre 60.000 kwh col fotovoltaico?

La materia prima, il sole, costa zero.
Ciò che costa è l’investimento iniziale per l’impianto.
Un impianto fotovoltaico da 3 Kw di potenza di picco oggi costa, chiavi in mano, tra 6 e 8 mila euro+iva 10%. Consideriamo un prezzo medio di 7 mila euro.
Un impianto da 7 mila euro produce in Italia minimo 3.500 kwh/anno per almeno 20 anni. In 20 anni produce quindi molto più di 60.000 Kwh (con costi minimi di mantenimento ed una eventuale sostituzione inverter dopo 10 anni).

Dunque: un impianto da 3 kw che costa 7 mila euro è in grado di produrre più di 60.000 kwh di elettricità che, se accumulata giornalmente, saremo in grado di autoconsumare interamente.

Produrre 60.000 kwh col fotovoltaico costa non più di 7-8 mila euro: circa 0,13 €/kwh

Non solo.

Oggi e fino al 31 dicembre ci sono le detrazioni fiscali del 50%.
Il costo dell’impianto è detraibile per il 50% in 10 anni dalle imposte Irpef.

Per approfondimenti sulle detrazioni fiscali leggi qui.

Oggi, grazie alle detrazioni fiscali, un impianto fotovoltaico “costa la metà” e ci permette di pagare quei 60.000 kwh intorno ai 4 mila euro.

Con le attuali detrazioni produrre 60.000 kwh col fotovoltaico costa 4 mila euro: circa 0,07 €/kwh

 

Dunque: quanto si risparmia col fotovoltaico?

Col fotovoltaico, ipotizzando di autoconsumare il 100% dell’energia prodotta, si può arrivare a risparmiare il 50% sui costi elettrici domestici (considerato ovviamente il costo dell’impianto).

Con le detrazioni il risparmio arriva invece al 75%, pagando di fatto l’energia un quarto del costo originario addebitato in bolletta.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.