Sei un professionista? Scopri il servizio di fornitura preventivi!

Idee

Procedura per la realizzazione di un impianto fotovoltaico

5 febbraio 2016
Procedura per la realizzazione di un impianto fotovoltaico
L’installazione di un impianto fotovoltaico, specie se si tratta di un impianto di una certa entità, è un’operazione che deve essere progettata e gestita da un professionista, specie se l’impianto viene collegato alla rete elettrica di Enel sia per il prelievo che per l’immissione di energia in rete. Anche se il lavoro deve essere affidato ad un professionista è utile, anche per l’utente, conoscere la procedura per la realizzazione di un impianto fotovoltaico: dal sopralluogo alla connessione Enel fino al collaudo e svolgimento delle pratiche burocratiche. La procedura per la realizzazione di un impianto fotovoltaico comporta, prima di tutto, la conoscenza delle norme: quando si parla di corrente elettrica e di “rete”, si parla soprattutto di sicurezza, di componenti certificati, di procedure coerenti alle normative tecniche di settore. Quando si ha a che fare con la corrente elettrica e con “tensione di rete” il lavoro deve essere svolto da...

Leggi tutto »

Pompe di calore e fotovoltaico, ecco quanto convengono

1 febbraio 2016
Pompe di calore e fotovoltaico, ecco quanto convengono
Pompe di calore e fotovoltaico sono un’ottima intesa per ottimizzare la produzione fotovoltaica. Perchè? Perchè sono apparecchi che funzionano con l’elettricità e, per questo motivo, si “sposano bene” con qualsiasi impianto di auto-produzione elettrica, primo fra tutti: il fotovoltaico. Nonostante il nome, la Pompa di Calore può produrre non solo “calore”, ma anche “refrigerio” invertendo semplicemente il processo di funzionamento. Un unico apparecchio, dunque, che “fa tutto”: viene utilizzato d’estate per la climatizzazione e deumidificazione degli edifici, viene utilizzato d’inverno per il riscaldamento elettrico e per la produzione di acqua calda sanitaria. E’ questo che fa della Pompa di Calore un elettrodomestico ottimale per ogni edificio, sia per le esigenze estive, sia per quelle invernali ottimizzando i costi di installazione, di manutenzione e gli spazi utilizzati. Non solo: integrandola al fotovoltaico è possibile massimizzare il beneficio economico. Ed ancora: sfruttando la nuova tariffa elettrica (che vedremo nel seguito di...

Leggi tutto »

Fotovoltaico di nuova generazione: alta efficienza, basso costo

28 gennaio 2016
Fotovoltaico di nuova generazione: alta efficienza, basso costo
Pannelli Fotovoltaici ad Alta Efficienza e Basso Costo. Questo il fotovoltaico del futuro, ed in parte già del presente. Questa è la sfida del solare per affermarsi definitivamente come tecnologia definitivamente ed universalmente competitiva e conveniente. Il fotovoltaico, nonostante il grande sviluppo che sta avendo a livello globale negli ultimi anni, ha ancora molti limiti e molte sfide da superare per diventare la tecnologia energetica pulita, efficiente ed economica del futuro.   Come sarà il fotovoltaico di nuova generazione? Sicuramente ad alta efficienza e basso costo rispetto ai predecessori. Questo l’obiettivo di ogni attività in ambito di Ricerca e Sviluppo. Se sui costi siamo già a buon punto, sull’efficienza dei moduli siamo andati a rilento negli ultimi anni. In altri termini: il costo degli impianti, in Italia, è diminuito dell’80 per cento in 8 anni. L’efficienza della tecnologia, invece, è rimasta praticamente invariata con valori intorno al 19% per...

Leggi tutto »

Risparmio col fotovoltaico, quant’è e come calcolarlo [simulatore]

20 gennaio 2016
Risparmio col fotovoltaico, quant’è e come calcolarlo [simulatore]
Voglio mettere il fotovoltaico sul tetto di casa. Conviene? Come calcolo il risparmio col fotovoltaico? Quali sono i costi e quali i benefici per i prossimi 25 anni? Capire quanto si può risparmiare in bolletta investendo nel fotovoltaico non è più un’operazione particolarmente complessa, però, prima di lanciarsi in calcoli e stime, bisogna capire a fondo il vero meccanismo di remunerazione di un qualsiasi impianto di autoproduzione di energia: l’autoconsumo. Quello che risparmio col fotovoltaico è il costo di tutta l’energia che riesco ad autoconsumare: più autoconsumo più aumenta il risparmio sulle bollette elettriche. Non tutta l’energia prodotta, però, viene autoconsumata. Una parte, spesso quella maggioritaria, viene immessa in rete e “remunerata” dal Gse con lo scambio sul posto fotovoltaico: più immetto in rete più il gse mi paga il contributo dello scambio sul posto. Più autoconsumo più aumento il risparmio in bolletta. Un’altra considerazione importante è che, come...

Leggi tutto »

Schema di un impianto fotovoltaico

19 gennaio 2016
Schema di un impianto fotovoltaico
Lo schema dell’impianto fotovoltaico, dal punto di vista elettrico, deve garantire il corretto allacciamento in rete ed il corretto utilizzo dell’energia prodotta dal sistema. Non tutta l’elettricità, infatti, dovrà essere immessa in rete: parte di questa potrà essere autoconsumata nel momento stesso della produzione entrando direttamente nell’utenza di casa, senza passare dal contatore di rete. Questa parte di energia autoconsumata non verrà conteggiata dal contatore enel e quindi procurerà un risparmio economico al consumatore.   Il corretto schema impianto deve prevedere la misurazione precisa di almeno tre quantità: – la quantità di energia totale prodotta dall’impianto – la quantità totale di energia immessa in rete – la quantità totale di energia prelevata dalla rete Come si diceva, il corretto schema deve prevedere anche la possibilità di autoconsumare prima di tutto l’energia prodotta al momento dall’impianto stesso, e poi di immettere in rete la sola energia NON istantaneamente autoconsumata. Questo...

Leggi tutto »

Come orientamento e inclinazione dei pannelli fotovoltaici cambiano i rendimenti

18 gennaio 2016
Come orientamento e inclinazione dei pannelli fotovoltaici cambiano i rendimenti
L’orientamento e l’inclinazione dei pannelli fotovoltaici cambiano le prestazioni dell’impianto fotovoltaico: più i moduli sono orientati in maniera ottimale verso i raggi del sole, più l’effetto fotovoltaico sarà migliore. Per “orientamento” si intende lo spostamento tra i punti cardinali: nord, sud, est, ovest. Per “inclinazione” si intende invece la “pendenza”, la “angolatura”, dei pannelli rispetto al piano orizzontale (del suolo). Si esprime in gradi di angolazione: a 90° il pannello è perfettamente verticale, a 0° è perfettamente orizzontale. Il rendimento dei moduli fotovoltaici dipende, oltre che dal luogo e modalità di installazione, dall’ orientamento e dall’angolo di inclinazione con cui sono installati. Quanto questi due fattori influenzano la quantità dei Kwh prodotti ? Installare con l’orientamento ottimale (che è sud ) e con la migliore inclinazione (che alle nostre latitudini è tra i 30 ed i 35 gradi ) è fondamentale per garantire un rendimento sempre al massimo delle potenzialità....

Leggi tutto »

Energy manager : 5 cose da sapere

18 gennaio 2016
Energy manager : 5 cose da sapere
L’ energy manager è una figura professionale, introdotta in Italia con la legge n.10/1991, che si occupa di gestire l’energia e razionalizzarne al meglio la gestione nelle grandi aziende. Si tratta di un responsabile, nominato dalle grandi aziende energivore, per la conservazione e l’uso razionale dell’energia. Il 30 aprile di ogni anno queste aziende sono tenute a comunicare al Ministero dell’Industria e dell’Artigianato il nominativo del tecnico nominato come responsabile energetico. Il Fire-Italia raccoglie e custodisce l’elenco dei professionisti nominati e, dal 2014, gestisce le nomine in maniera del tutto digitalizzata tramite posta elettronica certificata aziendale.   L’energy manager in tre parole Il ruolo dell’energy manager, in estrema sintesi, può essere riassunto in tre attività cicliche: monitoraggio e raccolta dati, analisi dei dati di consumo, investimenti ed ottimizzazione Nella prima attività il professionista raccoglie e tiene monitorati tutti i dati di consumo individuando gli andamenti ed eventuali punti critici....

Leggi tutto »