Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Tag: bollette

Quale futuro per il fotovoltaico in Italia? Punti critici e potenzialità.

8 luglio 2016
Quale futuro per il fotovoltaico in Italia? Punti critici e potenzialità.
Il fotovoltaico, come le altre fonti rinnovabili, hanno elevate potenzialità di sviluppo, anche in Italia. Secondo Irena, l’Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili, i costi di produzione del kwh da fonti rinnovabili hanno margini di riduzione ancora molto elevati: a livello globale il fotovoltaico potrebbe ridurre i costi di generazione di un ulteriore 59%, mentre il solare a concentrazione di un ulteriore 43% (vedi report Irena). Questo potrebbe accadere entro il 2025. Sempre che le lobby del fossile non continuino ad ostacolare, come in Italia, il naturale evolversi delle rinnovabili. In ogni caso la ulteriore riduzione dei costi renderà la tecnologia sempre più conveniente e competitiva. Il fotovoltaico in Italia, nonostante lo sviluppo esponenziale che ha avuto tra il 2007 ed il 2013, oggi è “inchiodata” ad un livello di nuove installazioni pari a quello che c’era nel 2008. Oggi, però, a differenza di quegli anni, avanzano le piccole...

Leggi tutto »

Energia. Aeegsi, da luglio elettricità +4,3% e gas +1,9%

6 luglio 2016
Energia. Aeegsi, da luglio elettricità +4,3% e gas +1,9%
Dopo il calo del primo semestre 2016, l’Aeegsi (Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas) prevede da Luglio 2016 di nuovo rincari sulle bollette elettriche e del gas. Il rincaro sarà del 4,3% sull’elettricità e del 1,9% sul gas. La “famiglia-tipo” in “maggior tutela”, cioè che non ha ancora optato per il cambio di fornitore, spenderà circa 503 euro l’anno per la corrente elettrica, stima di spesa per famiglie che consumano mediamente 2.700 kWh/anno per 3 kW di potenza impegnata. La spesa media, per lo stesso tipo di utenza, sarà invece di circa 1.068 euro l’anno per il gas (calcolati su 1.400 metri cubi l’anno di consumo). A cosa sono dovuti questi rincari? Il fattore maggiormente imputabile a questo aumento dei costi in bolletta è quello della risalita del prezzo della materia prima. Per la corrente elettrica un altro fattore determinante è il costo per il dispacciamento dell’energia sulla...

Leggi tutto »

Di quante batterie ha bisogno l’impianto fotovoltaico?

15 giugno 2016
Di quante batterie ha bisogno l’impianto fotovoltaico?
Ho un impianto fotovoltaico e voglio mettere le batterie per ottimizzare l’autoconsumo sulle mie utenze domestiche. Oppure: non ho ancora il fotovoltaico, ma voglio metterne uno con un sistema di accumulo a batterie che mi consenta di sfruttare al massimo la mia produzione di energia. La prima cosa, come sempre, è cercare di avere, per quanto possibile, le idee più chiare possibili. Quanto dovrà essere grande il mio impianto? Quanto dovranno essere capienti le batterie? E soprattutto: come fare in modo che l’intero sistema sia realmente dimensionato in base alle mie reali esigenze di consumo? Il primo punto, come vedremo, è capire quali sono le mie reali esigenze, i miei reali consumi: non supposizioni o stime, in questo caso, ma dati reali, consultabili in bolletta.   Come funzionano le fasce orarie della bolletta elettrica Le bollette elettriche già ricevute sono un ottimo strumento per fare una prima analisi delle...

Leggi tutto »

Decreto Milleproroghe, rischi per chi ha investito in risparmio energetico

29 febbraio 2016
Decreto Milleproroghe, rischi per chi ha investito in risparmio energetico
Il testo del Decreto Milleproroghe è attualmente in fase di consultazione. Se venisse approvata l’attuale bozza in discussione le imprese che hanno investito nel risparmio energetico, impianto fotovoltaico e non solo, rischierebbero di vedersi indirettamente penalizzate. Perchè? Perchè potrebbero vedersi addebitare nelle bollette elettriche i cosiddetti “oneri di rete” non più come costi variabili (come è oggi), ma come costi fissi, indipendenti dai consumi. Che significa questo? Significa che si “slega” il costo sostenuto in bolletta dall’effettivo consumo elettrico. Significa che tutte le imprese, sia quelle che prelevano molta energia dalla rete sia quelle che ne prelevano poca, pagherebbero la stessa quota sugli oneri di rete. Chi preleva 10mila kwh/anno dalla rete pagherebbe poco più di chi ne preleva 5mila. Chi investe nel fotovoltaico investe forte del fatto che diminuirà il suo prelievo di energia dalla rete. Chi investe nel fotovoltaico usa l’elettricità di rete solo per soddisfare la...

Leggi tutto »

Pompe di calore e fotovoltaico, ecco quanto convengono

1 febbraio 2016
Pompe di calore e fotovoltaico, ecco quanto convengono
Pompe di calore e fotovoltaico sono un’ottima intesa per ottimizzare la produzione fotovoltaica. Perchè? Perchè sono apparecchi che funzionano con l’elettricità e, per questo motivo, si “sposano bene” con qualsiasi impianto di auto-produzione elettrica, primo fra tutti: il fotovoltaico. Nonostante il nome, la Pompa di Calore può produrre non solo “calore”, ma anche “refrigerio” invertendo semplicemente il processo di funzionamento. Un unico apparecchio, dunque, che “fa tutto”: viene utilizzato d’estate per la climatizzazione e deumidificazione degli edifici, viene utilizzato d’inverno per il riscaldamento elettrico e per la produzione di acqua calda sanitaria. E’ questo che fa della Pompa di Calore un elettrodomestico ottimale per ogni edificio, sia per le esigenze estive, sia per quelle invernali ottimizzando i costi di installazione, di manutenzione e gli spazi utilizzati. Non solo: integrandola al fotovoltaico è possibile massimizzare il beneficio economico. Ed ancora: sfruttando la nuova tariffa elettrica (che vedremo nel seguito di...

Leggi tutto »

Fotovoltaico in autoconsumo, quanto conviene ?

15 gennaio 2016
Fotovoltaico in autoconsumo, quanto conviene ?
Fotovoltaico in autoconsumo, quanto conviene?  La convenienza di installare un impianto fotovoltaico usufruendo della detrazione fiscale al 50%, è certa; come certo è questo semplice principio: l’autoconsumo è il fattore di maggiore risparmio.  La detrazione fiscale è fruibile oggi solo da chi installa un impianto al servizio di casa (o condominio), impianto utilizzato per rifornire la propria utenza domestica e per immettere in rete la sola eccedenza. Utilizzando l’energia auto-prodotta, ovvero elettricità in autoconsumo, si usufruisce di energia che, oltre ad essere pulita, non è gravata dai costi di imposte e servizi normalmente pagati sull’energia acquistata in bolletta. Questo è il vero vantaggio del fotovoltaico in autoconsumo al servizio di casa. Dove sta la vera convenienza? Il vero vantaggio sta nel fatto che con l’ autoproduzione e con l’autoconsumo si usufruisce di energia elettrica senza l’aggravio economico di oneri, imposte e servizi, altrimenti pagabili in bolletta. Ecco come funziona...

Leggi tutto »

Impianti fotovoltaici con accumulo, cosa sono e quali vantaggi hanno

15 gennaio 2016
Impianti fotovoltaici con accumulo, cosa sono e quali vantaggi hanno
Di impianti fotovoltaici con accumulo se ne sente parlare ormai da qualche anno, ma solo da poco rappresentano la vera novità nel mercato del fotovoltaico. Cosa sono e quali sono i loro vantaggi? Accumulare energia autoprodotta aumenta l’autoconsumo nelle ore serali, è quindi un beneficio. Ma accumulare elettricità è anche un costo, perchè gli accumulatori hanno un prezzo ed un “tempo di vita” definito. Nonostante ciò, già oggi in molte situazioni inizia ad esserci un equilibrio tra costi e benefici: i prezzi già molto ridotti delle batterie, consentono tempi di recupero dai costi pari a quelli degli stessi impianti fotovoltaici. In altre parole: i prezzi ridotti degli impianti fotovoltaici con accumulo consentono di recuperare in qualche anno i costi sostenuti, proprio grazie al risparmio che riescono a garantire in bolletta. Il risparmio ottenibile in bolletta permette di recuperare la spesa sostenuta per l’installazione del fotovoltaico e, nel tempo, di...

Leggi tutto »