Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Quando il fotovoltaico diventa business

3 settembre 2013

Quando il fotovoltaico diventa business: Rtr Rete Rinnovabile punta a 500 megawatt di potenza fotovoltaica tramite acquisizioni di impianti fotovoltaici per rifornire il Paese di energia pulita.

Negli ultimi anni, a causa della crisi energetica che i paesi sviluppati stanno vivendo, è cresciuto il numero di produttori di energie provenienti da fonti rinnovabili. In particolare di energia fotovoltaica. Tra essi si distingue RTR Rete Rinnovabile, oggi primo produttore nel fotovoltaico e leader europeo.

In un recente intervento rilasciato ad una delle più importanti testate giornalistiche italiane – Il Sole 24 ore – Paolo Lugiato, amministratore delegato della società azionista del gruppo “Terra Firma” , che tra l’altro è stato recentemente insignito del premio “Capitani dell’anno”, nella categoria “Innovazione” dichiara che la strada percorribile, verso l’espansione ed il consolidamento dei già brillanti risultati economico – finanziari ottenuti, è quella di crescere attraverso le acquisizioni.

Il settore, infatti, nonostante la crisi è in crescita: sebbene l’espansione del mercato sia trainata da Cina e Giappone, l’Europa aumenta la sua produzione e vede un entusiasmante incremento nella domanda di energia solare.

Il business del fotovoltaico cresce e aumentano le installazioni che vengono viste come positive per ottenere un significativo risparmio energetico e contemporaneamente un minor impatto ambientale.

fotovoltaico business

Paolo Lugiato snocciola qualche numero che dà l’esatta dimensione della posizione di leadership di Rtr: nel 2012 Rtr installa 300 Mwp diventando leader europeo assoluto. I ricavi sono saliti del 72% . Possiede e gestisce 117 impianti dislocati su  tutto il territorio nazionale. Niente male per un business iniziato solo tre anni fa.

I tre anni appena trascorsi dall’acquisto da parte del gruppo di private equity “Terra Firma” di Rete Rinnovabile, ceduta da Terna sono stati caratterizzati, infatti, da un numero di acquisizioni impressionante finalizzate a creare un leader mondiale, punto di riferimento assoluto per il settore della produzione di energia fotovoltaica: ben tredici impianti sono stati acquistati da Sorgenia, altri dieci da Terna solo nel 2011. Nel 2012, invece, un impianto dal gruppo Toto e 31 impianti da Acea.

Oggi, fanno parte della grande famiglia di Rtr ben 117 impianti in grado di produrre energia che può soddisfare le esigenze di consumo di 333.000 persone.

E’ evidente, quindi, la scelta di business ben precisa che Rtr sta compiendo e cioè l’acquisto di impianti di produzione, venduti da operatori di energia,  in punti strategici del territorio nazionale. Acquisizioni che andranno ad aumentare sensibilmente la potenza totale installata complessiva  e ad aumentare il numero delle famiglie italiane servite.

Si tratta di una vera e propria strategia di aggregazione di impianti già esistenti che vengono adeguati dal punto di vista tecnologico e sottoposti a verifiche e controlli secondo i sistemi di qualità di Rtr. In tal modo si incrementa la qualità e l’efficienza degli impianti.

L’obiettivo è quello di arrivare, in un prossimo futuro a 500 Mwp e per raggiungerlo in tempi brevi, il gruppo monitora costantemente nuove proposte di investimento, efficienta gli impianti per ricavarne prestazioni di produzione eccellenti  e investe continuamente nel miglioramento della tecnologia.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.