Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Rendays 2014 fa il punto sul mercato secondario del fotovoltaico

1 dicembre 2014
  - Articolo scritto da  Luana Galanti

Nel ricco programma dell’evento Rendays 2014 grande spazio è stato riservato al mercato secondario del fotovoltaico.
Cosa è il mercato secondario del fotovoltaico? E’ il mercato che riguarda tutti i servizi relativi ai grandi impianti (dal management, alla manutenzione, …) e la compravendita, di progetti, autorizzazioni e impianti fotovoltaici già in funzione. Non solo si parla di “vendita”, ma anche di “cessioni di diritti di superficie” (cioè: affitto) su capannoni, aziende, condomini ecc…

Leggi qui per approfondire cosa è il mercato secondario del fotovoltaico.

I Renewable Energy Days, indicati anche come Rendays, sono state un insieme di giornate di dibattito e confronto su diversi aspetti del mondo delle energie rinnovabili e vedono la partecipazione di importanti attori e operatori del settore. All’evento interamente dedicato al networking e al dibattito sullo stato dell’arte del mercato delle rinnovabili e sui possibili scenari di evoluzione futura ha partecipato anche l’AD di Conergy Italia che ha concentrato il suo intervento sulla figura professionale degli operatori O&M (Operation&Management, leggi qui cosa è il servizio di O&M).

La giornata dedicata al mercato secondario del fotovoltaico ha toccato diversi argomenti che hanno interessato non solo i proprietari di impianti già installati in regime di Conto Energia, ma anche investitori e “Contractor” interessati a capire le prospettive del mercato secondario del fotovoltaico.

mercato secondario fotovoltaico

Gli interventi che hanno animato la giornata hanno cercato di individuare nuove tecnologie e strumenti per una più efficiente gestione degli impianti già installati. Se l’obiettivo che si vuole raggiungere è il recupero di efficienza, ad esempio, si può partire operando con tagli dei costi e attuando interventi che massimizzino l’operatività dell’impianto in fase di produzione di energia.

Altri argomenti caldi affrontati nel corso della giornata sono stati i recenti provvedimenti legislativi, come il Decreto Competitività e lo spalma-incentivi, le cui novità non sempre hanno comportato benefici e vantaggi per chi ha investito nelle risorse rinnovabili e nel fotovoltaico, ma anzi, si sono tradotte in molti casi in una diminuzione di redditività degli investimenti realizzati.

Anche Conergy ha partecipato al panel dedicato al mercato secondario del fotovoltaico sottolineando, attraverso le parole dell’AD Giuseppe Sofia, la necessità di poter contare sempre di più su operatori O&M competenti e qualificati. Secondo Sofia queste figure professionali potrebbero affiancare i proprietari degli impianti e suggerire le soluzioni più indicate per massimizzare le performance dell’investimento. Avendo conoscenze approfondite sia sul piano tecnico che legislativo, l’operatore O&M potrebbe trasformarsi in un importante partner per chi ha un impianto fotovoltaico, agendo in modo tale da regalare una “seconda vita” alla struttura.

Sofia suggerisce l’intervento di un operatore O&M in tutti i casi in cui l’impianto non viene sfruttato al massimo delle sue potenzialità. Scopo dell’attività di O&M dovrebbe essere non solo quello di ridurre i costi, ma anche di minimizzare i periodi di indisponibilità dell’impianto.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.