Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

BISoN, la cella fotovoltaica bilaterale di MegaCell

10 ottobre 2014
  - Articolo scritto da  Miriam Perani

La ricerca ed i progressi sulle tecnologie per il fotovoltaico non conoscono ombre, e lo dimostra anche l’innovativa cella fotovoltaica prodotta dall’italiana MegaCell in collaborazione con ISC Konstanz, un istituto di ricerca tedesco. Il nuovo prodotto, denominato BISoN, è una cella in grado di catturare i raggi solari da entrambe i lati, con un efficienza energetica molto alta ed un costo di produzione ridotto. Infatti, oltre alla luce catturata dalla faccia principale, essa è in grado di immagazzinare energia grazie alla luce circostante, proprio grazie all’esposizione sui due lati.

E’ realizzata in silicio N-type un componente che consente di ottenere un’efficienza superiore al 20% rispetto agli altri materiali attualmente in uso. Il modulo realizzato da MegaCell è infatti in grado di fornire una potenza pari a 350 W ottenibili con sessanta celle. Quelle maggiori dei classici pannelli arrivano oggi a 330 watt, con 96 celle.

Nonostante l’innovazione che il prodotto porta con sè, i costi di produzione così come il prezzo finale di vendita non saranno elevati, in quanto BISoN è stata progettata per essere costruita nelle normali linee di produzione già presenti.

 

Anche se la tecnologia è già stata perfezionata, il modulo vedrà la produzione a pieno regime entro la fine dell’anno, ma l’azienda promette già ulteriori miglioramenti dal punto di vista dell’efficienza energetica. MegaCell ha inoltre comunicato di avere in cantiere un nuovo tipo di modulo fotovoltaico, che dovrebbe permettere una durata maggiore delle celle stesse (fino a cinquant’anni, secondo le stime di MegaCell) e di conseguenza una riduzione ulteriore del prezzo del KWh.

moduli fotovoltaici trasparenti vetro vetro - immagine non rappresentativa

Immagine non rappresentativa

I costi ridotti e l’alta efficienza energetica, consentono una forte riduzione del prezzo dell’energia prodotta e se ne deduce che questo tipo di tecnologia potrebbe quindi contribuire ad aumentare la diffusione degli impianti fotovoltaici.

BISoN potrà trovare applicazione sia negli impianti tradizionali, sia in quelli in cui avere moduli bifacciali può essere un vantaggio, come ad esempio negli impianti a terra, nelle installazioni verticali, negli edifici (dove ad esempio si necessita anche dell’effetto trasparenza) o nelle serre fotovoltaiche. Il modulo BISoN potrebbe inoltre essere impiegato con profitto anche nelle condizioni ambientali più difficili, come ad esempio in presenza di sabbia.

MegaCell è un’azienda padovana nata sei mesi fa dall’esperienza acquisita nel corso degli ultimi trent’anni da Franco Traverso, un imprenditore considerato il pioniere del fotovoltaico nel nostro paese. Il modulo BISoN viene prodotto negli stabilimenti MegaCell di Carmignano di Brenta, in provincia di Padova, che fungono anche da centro di ricerca per l’azienda.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.