Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

In Calabria imposte comunali ridotte grazie al fotovoltaico

8 luglio 2014
  - Articolo scritto da  Luana Galanti

La ricetta per ridurre tasse e imposte che gravano sulle spalle dei cittadini sembra più semplice del previsto e a dimostrarlo è quanto accade in un paese della provincia di Cosenza. A San Lorenzo Bellizzi il Comune ha acquisito dei terreni sui quali sono stati installati dei pannelli fotovoltaici: gli introiti che derivano dalla vendita dell’energia elettrica prodotta hanno consentito di eliminare la TASI 2014 e di esentare dal pagamento delle imposte comunali i proprietari di immobili in ristrutturazione.

 

Il caso di San Lorenzo Bellizzi

grazie al fotovoltaico niente tasi

La scelta dell’amministrazione comunale di San Lorenzo Bellizzi è emblematica di come, con un po’ di lungimiranza e di volontà, anche in un periodo di crisi economica si possano realizzare iniziative che fanno bene all’ambiente, alla comunità e all’economia.

Nel corso del 2012 il Comune ha acquisito a titolo gratuito dei terreni localizzati nelle vicinanze del paese sui quali era prevista l’installazione di impianti fotovoltaici. La partecipazione pubblica era necessaria per poter usufruire degli incentivi previsti dal Conto Energia. Grazie a questa iniziativa, nelle casse comunali entrano circa 90.000 euro l’anno e la vita utile degli impianti è stimata in 25 anni. Queste risorse sono impiegate per sostenere le spese dell’amministrazione e per finanziare i servizi pubblici.

 

 

Gli introiti che arrivano dal fotovoltaico sono in grado di coprire le spese, tant’è che il sindaco ha deciso di emanare un emendamento per informare i cittadini che non dovranno pagare la TASI. Inoltre, chi ha deciso di ristrutturare un immobile del centro storico sarà esentato dal pagamento delle altre imposte comunali.

 

Un esempio di valorizzazione virtuosa del territorio

Secondo quanto dichiarato dal sindaco di San Lorenzo Bellizzi, Antonio Cersosimo, con questo emendamento la sua amministrazione vuole premiare i residenti che decidono di investire nel paese e, perché no, attrarre anche risorse da altre aree della Calabra o dell’Italia. Grazie all’iniziativa del comune calabrese sono stati resi produttivi dei terreni, si è garantito un gettito di denaro costante e stabile che serve a finanziare investimenti e spese correnti e si è evitato l’introduzione di nuove imposte. In un contesto come quello italiano, in cui nei bilanci di moltissimi comuni compaiono ingenti perdite dovute alla sottoscrizione di derivati finanziari, la decisione di investire sul fotovoltaico presa dal comune di San Lorenzo Bellizzi rappresenta un caso di valorizzazione del territorio che dovrebbe essere preso ad esempio.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.