Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Fotovoltaico in Egitto, anche qui si punta sul solare

12 settembre 2014

Che il fotovoltaico non sia un costo ma un’opportunità è ormai risaputo, tanto che in molti paesi al mondo la transizione energetica verso il fotovoltaico e le fonti rinnovabili ha già avuto inizio da parecchio tempo. In questa rivoluzione energetica l’Egitto non è da meno. Il fotovoltaico in Egitto, infatti, sarà a breve un’ottima risorsa che darà energia pulita e occupazione in un paese dalle mille potenzialità.

 

Il fotovoltaico in Egitto sarà presto incentivato

A breve, dunque, ci saranno nuove opportunità di investimento in Egitto per numerosi operatori del settore, italiano e non solo, che in questi anni hanno già raggiunto un notevole know-how visto il gran numero di installazioni già effettute. Quale migliore opportunità di un paese come l’Egitto che fa del sole la sua principale risorsa?

Veniamo alla notizia.

Il ministro egiziano per la cooperazione internazionale Ashraf Al-Arabi ha dichiarato che l’Egitto intende adottare l’energia fotovoltaica per ridurre il proprio deficit energetico nel corso dei prossimi cinque anni: gran parte dell’energia utilizzata nel paese è infatti importata e non proviene certo dalle fonti rinnovabili. Stiamo parlando per lo più di: petrolio e gas.

fotovoltaico in egitto

L’esecutivo egiziano, dunque, intende proporre una tariffa incentivante speciale per remunerare l’energia prodotta da grandi impianti fotovoltaici. Le prospettive di guadagno che porterà questa tariffa avranno come obbiettivo l’avvio e lo sviluppo degli investimenti sul solare. Il fotovoltaico in Egitto, quindi, rappresenterà a breve un’interessante opportunità di investimento e sviluppo, esattamente come è stato, e come è, per molti altri paesi al mondo.

L’egitto ad oggi soffre di un deficit di energia, che è “costretto” ad importare, proprio perchè non produce (o meglio: non ha) abbastanza gas e petrolio per far funzionare le centrali a combustione presenti nel paese. Anche le condizioni geo-politiche non hanno favorito fino ad oggi gli investimenti nel settore energetico.

Il paese ad oggi produce una potenza energetica di meno di 30 gigawatt e quasi tutti li produce in maniera inquinante utilizzando petrolio e gas. Con lo sviluppo del fotovoltaico in egitto, e con un adeguato storage elettrico, si potrebbe raggiungere la totale indipendenza energetica del paese senza emissioni di inquinanti.

Fonte.

 

 

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.