Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Il fotovoltaico parla italiano in Ecuador, grazie a Thesan

28 gennaio 2015
  - Articolo scritto da  Daniela Z.

In tempi di crisi la soluzione può essere “esportare”? In Ecuador sono stati realizzati, a fine 2014, 6 nuovi impianti fotovoltaici, per una potenza totale di 7 MW: l’azienda che li ha costruiti, è al 100% italiana.

Parliamo infatti della Thesan, giovane società nata appena nel 2007 per dedicarsi agli impianti fotovoltaici, da una casa madre che ha però molti autunni alle spalle. Il Gruppo Savio, infatti costruisce in Val di Susa serramenti di alluminio da oltre 100 anni e grazie all’esperienza accumulata nel tempo ha deciso di fare questo salto nel mondo dell’energia. C’erano gli incentivi, ed erano incentivi interessanti, ma poi in Italia l’aria è cambiata e l’azienda Thesan ha puntato verso l’estero.

Come possiamo vedere, è andata bene. A sottolinearlo sono senza dubbio le parole del responsabile della divisione Energia rinnovabile, Pierluigi Borgogna, che mostra quanto sia cambiato il quadro generale. Prima si fatturava il 90% in Italia (e con prima s’intende il 2011, mica la preistoria), nel 2013 i ricavi sono arrivati per il 95% dall’estero.

Per quanto riguarda l’opera realizzata in Ecuador, dal valore di 18 milioni di euro, non è la prima appunto che il gruppo piemontese realizza all’estero. Ci sono già infatti i sei impianti fotovoltaici costruiti nel 2013 in Romania, per una potenza totale di 9 MW e un valore di 13 milioni di euro.

Gli impianti ecuadoregni, che si trovano nella parte più a sud del paese e nello specifico nell’area di San Antonio, e tra Gonzanama e Sabiango nella provincia di La Loja, hanno permesso all’azienda di crescere, passando da un fatturato di 11 milioni di euro nel 2013 ai 20 milioni di euro del 2014. Essi inoltre produrranno circa 12 mila MW all’anno.

impianto fotovoltaico in equador

Ma alla Thesan continuano a guardare al futuro con la voglia di crescere, ma soprattutto continuano a puntare la bussola verso l’estero.

Infatti ci sono altri progetti da sviluppare sempre in Ecuador, ma anche in Messico, senza contare quelli in Giappone: entro l’anno in corso hanno calcolato che tra Asia, Europa e America Latina, la capacità di produzione annuale dei loro impianti dovrebbe aggirarsi intorno ai 50 mila MW.

Per realizzare investimenti così imponenti, la Thesan si è basata su due pilastri importanti. Da un lato ovviamente, hanno contato gli investimenti e gli incentivi, ripagati dal flusso di cassa dell’energia prodotta.

Ma forse la vera chiave di tutto è il gruppo di lavoro: gli ingegneri di Thesa lavorano in team con gli addetti del Gruppo Savio e con la manodopera locale usata nei paesi dove hanno realizzato gli impianti.

Insomma, davvero un interessante esempio di Made in Italy esportato in giro per il mondo.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.