Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Kit fotovoltaici: prezzi e vantaggi

11 febbraio 2015
Voto:4/5 (9 voti)

Acquistando direttamente i kit fotovoltaici si può risparmiare?
Acquistare in proprio dei kit fotovoltaici da far installare sul tetto della propria casa oggi è una buona soluzione per abbassare ulteriormente il prezzo complessivo dell’impianto fotovoltaico “chiavi in mano”. Optare per una soluzione “fai da te” è un po’ come occuparsi “in proprio” della fornitura scegliendo autonomamente sul mercato le migliori soluzioni in rapporto a qualità e prezzo. Non è un mistero che recuperando in proprio i materiali di installazione si riescono a volte a risparmiare cifre veramente interessanti.

Una minima ricerca di mercato ti permetterà di risparmiare anche cifre considerevoli, acquistando direttamente online, ma con le giuste garanzie.

A tal proposito si trovano oggi in rete numerosi shop online che vendono, come veri e propri negozi specializzati, numerose soluzioni e kit per impianti fotovoltaici residenziali, per il monitoraggio dell’energia prodotta e consumata, per l’accumulo o per la gestione ottimizzata dell’energia per il risparmio energetico di casa. L’integrazione di diverse soluzioni per il risparmio energetico, tra le quali un impianto fotovoltaico, può oggi procurare ad una famiglia significativi risparmi economici sulle bollette di gas e luce. Ovviamente si tratta di piccoli investimenti che avranno il loro ritorno economico nel giro di qualche anno, anche senza gli incentivi statali, grazie al taglio delle bollette elettriche.

A proposito di incentivi.. oggi e per tutto il 2015 è possibile usufruire delle detrazioni fiscali sul 50% dei costi sostenuti. Le detrazioni, ricordiamolo, sono fruibili solo da chi installa il fotovoltaico al servizio di casa ed in ogni caso per potenze impianto fino ai 20 kw. Le detrazioni, che tecnicamente non sono incentivi, sono comunque in grado di apportare benefici economici equiparabili a quelli degli incentivi del conto energia.

 

Ma, torniamo ai Kit fotovoltaici. Innanzitutto…
kit fotovoltaici prezzi

 

Cosa sono i kit fotovoltaici ?

E’ la differenza che c’è tra un prodotto ed un servizio. Rivolgendosi ad una società che installa impianti fotovoltaici si acquista un “servizio chiavi in mano”. Rivolgendosi invece ad un negozio online (o no) si acquista un prodotto. Il Kit fotovoltaico è un prodotto “già pronto” per l’installazione.

Acquistando la classica soluzione “chiavi in mano” per l’installazione di un impianto fotovoltaico si delega tutto al professionista: dalla fornitura all’allaccio al collaudo dell’impianto, fino alle pratiche burocratiche per la convenzione dello scambio sul posto con il Gse (il Gestore dei Servizi Energetici).

Acquistando invece un kit fotovoltaico in autonomia hai la possibilità di scegliere il prodotto con cura, rapportando qualità e prezzo e, soprattutto, confrontando sul momento offerte e disponibilità del mercato. Oggi esistono in commercio numerosi kit fotovoltaici  che contengono, in base al dimensionamento dell’impianto scelto, tutti i componenti necessari e sufficienti alla realizzazione dell’impianto a regola d’arte.

Un kit fotovoltaico, infatti, è acquistabile anche dai non professionisti perchè già in fase di vendita contiene le giuste componenti, già compatibili, già dimensionate e già predisposte per essere assemblate senza difficoltà. Ad esempio un kit da 3 kw conterrà pannelli, inverter, cablaggi e componenti già perfettamente compatibili.

 

Come si presenta un kit fotovoltaico

Un kit fotovoltaico è un’unico imballaggio (un singolo pallet, per i piccoli impianti) che include tutte le componenti già pronte per essere installate. Si tratta di una soluzione pre-confezionata, facilmente trasportabile, che include un impianto fotovoltaico completo pronto per essere installato: pannelli, staffe di fissaggio (in genere opzionabili), inverter, quadri, eventuali batterie e regolatori di carica e vari cablaggi e connettori elettrici.

Un kit è acquistabile in genere, oltre che da elettricisti o rivenditori, direttamente dai clienti finali, che potranno acquistarlo in autonomia e farlo installare dal proprio impiantista di fiducia. Ovviamente sarà cura del cliente finale accordarsi in anticipo con l’elettricista ed eventualmente con un progettista per definire prezzi e condizioni.

Pensando al classico impianto domestico da 3 Kw, sufficiente per il fabbisogno medio di una famiglia “standard” in Italia, un kit fotovoltaico contiene indicativamente:

  • 12-14 pannelli fotovoltaici, da 200-235  watt ciascuno
  • 1 inverter di stringa monofase da circa 3.000 watt
  • eventuali strutture di alluminio per fissare i pannelli al tetto
  • eventuali cavi solari con vari cablaggi e connettori
  • 1 eventuale centralina di campo DC/AC (con sezionatori, limitatori di sovratensioni, portafusibili, protezioni e cablaggi vari).

Per i kit fotovoltaici dotati di un sistema di accumulo il kit conterrà, inoltre:

  • batterie (in genere al Piombo Acido o al Litio, che possono anche essere integrate nell’inverter o esterni),
  • regolatore di carica, che ha il compito di gestire i cicli di carica/scarica delle batterie,
  • eventuali atri dispositivi per ottimizzare l’autoconsumo e la gestione dei flussi di elettricità in entrata e in uscita dal sistema.

 

Ovviamente, come si trova un Kit fotovoltaico da 3 Kw, si trovano in commercio numerose altre taglie di impianti “pre-confezionati”: kit da 6, 10, 12 e anche da 20 o più Kw di potenza di picco, risultando dei pratici prodotti pronti per l’installazione ad uso di famiglie, condomini, piccole e medie imprese o altre attività commerciali.

Ovviamente acquistare kit fotovoltaici per impianti di dimensioni medio-grandi diventa controproducente.

 

I prezzi dei Kit Fotovoltaici

Scansionando la rete si trovano numerose offerte sui prezzi, modelli e caratteristiche tecniche dei kit oggi in commercio. La tecnologia, rispetto a solo 5-6 anni fa, ha affinato molto alcuni particolari che rendono gli impianti più efficienti e più “integrati” con i consumi di casa. Si parla oggi, infatti, più che di “produzione”, di autoconsumo. In altre parole, oggi, non è fondamentale quanto produce un impianto, ma la sua capacità di sfruttarlo in “simbiosi completa” con i consumi di casa. In altre parole: autoconsumo istantaneo o autoconsumo differito grazie ai sistemi di accumulo.

Solo a titolo indicativo riportiamo alcuni dei prezzi trovati in rete.
Si parla di kit fotovoltaici da 3 Kw di potenza (circa 25 mq di superficie di pannelli) adatti per essere connessi in rete (ovviamente ad opera di un installatore qualificato) e senza sistemi di accumulo (senza batterie).
I Prezzi indicati sono IVA esclusa.

  1. Pannelli FVG Energy+ inverter Mastervolt, Ingeteam o Solarmax.
    Esclusi: Quadri di campo DC, Cavi, Connettori tipo MC, Strutture di fissaggio ed altri accessori
    Prezzi indicativi: 2.480 – 2.880 €


  2. Pannelli Suntech + Inverter Aros Sirio + Quadro CA , connettori e materiale di montaggio.
    Esclusi: strutture di fissaggio
    Prezzo indicativo: 2.790 €


  3. Pannelli Innotech +  1 Inverter Aros Sirio + Quadro CA , connettori e materiale di montaggio.
    Esclusi: strutture di fissaggio
    Prezzo indicativo: 3.090 €


  4. Pannelli Canadian Solar + 1 inverter Power One.
    Esclusi: quadri, connettori e tutto quanto non specificato
    Prezzo indicativo: 3.390 €


  5. Pannelli Vipiemme Solar (ITA) + 1 inverter Power One.
    Esclusi: quadri, connettori e tutto quanto non specificato
    Prezzo indicativo: 3.680 €


  6. Pannelli Vipiemme Solar (ITA) + 1 inverter Power One + struttura di fissaggio + 1 quadro corrente continua + 1 quadro corrente alternata + cavo solare + connettori
    Prezzo indicativo: 4.976 €


  7. Pannelli Eurener  (Europei) + 1 Inverter Ingeteam.
    Esclusi: quadri, connettori e tutto quanto non specificato
    Prezzo indicativo: 3.152 €


  8. Pannelli Csun (extra-EU) + 1 Inverter Fronius + 4 connettori.
    Esclusi: quadri, staffe fissaggio e tutto quanto non specificato
    Prezzo indicativo: 3.069 €


  9. Pannelli SolarWorld (Europei) + 1 Inverter Fronius + 4 connettori.
    Esclusi: quadri, staffe fissaggio e tutto quanto non specificato
    Prezzo indicativo: 3.990 €


  10. Pannelli Solar Fabrik (Europei) + 1 Inverter Power One + struttura di fissaggio completa + 1 quadro di campo + 1 quadro AC + connettori.
    Escluso: cavi e tutto quanto non specificato
    Prezzo indicativo: 4.190 €


  11. Pannelli Q-cells (12 moduli Q.PRO) + 1 Inverter Power One (PVI 3000-OUTD-TL)
    Escluso: strutture, quadri, connettori, cavi e tutto quanto non specificato
    Prezzo indicativo: 2.840 € (trasporto incluso)


  12. Pannelli Galeo Energy (12 moduli Galeo PE 250 w) + 1 inverter Power One (PVI 3.0 S con sezionatore) + strutture di montaggio Contact Italia
    Escluso: tutto quanto non specificato.
    Incluso: spese di spedizione
    Prezzo indicativo: 3.350 € (trasporto incluso)


  13. Pannelli Q-cells (12 moduli Q.PRO) + 1 Inverter Fronius (IG PLUS 35 V-1)
    Escluso: interfaccia, cassetta prova relè, strutture, quadri, connettori, cavi e tutto quanto non specificato
    Prezzo indicativo: 2.950 € (inclusi: trasporto, garanzia 10 anni)


  14. Pannelli BenQ Solar (12 moduli PM 250 w) + 1 inverter Power One (ABB)
    Escluso: staffe di fissaggio, trasporto e tutto quanto non specificato.
    Prezzo indicativo: 3.229 € (trasporto escluso)


 

I vantaggi di acquistare un Kit rispetto al “chiavi in mano”

Al di là della questione della qualità, che non varia di molto tra una marca e l’altra, il vantaggio principale di un Kit fotovoltaico è che l’acquirente, occupandosi autonomamente dell’acquisto dei materiali (pannelli, inverter e accessori), può ottenere un buon risparmio cercando il miglior rapporto qualità prezzo e soprattutto confrontando le diverse offerte presenti al momento sul mercato. La forza del confronto è, infatti, oltre al passaparola, la più importante “arma” che un consumatore ha per rincorrere le migliori offerte e per non incorrere in spese inaspettate.

In questo modo, con l’acquisto di un kit fotovoltaico, il costo dell’impianto si svincola dal ri-carico di alcuni intermediari.

Come sempre, però, è importante avere le dovute cautele: acquistare un servizio chiavi in mano è cosa ben diversa dall’acquistare un prodotto da far installare ad un installatore qualificato. La garanzia del “chiavi in mano” è a volte una condizione imprescindibile.

Vista la repentina variabilità dei costi di questi anni e la presenza di prodotti sempre più innovativi in grado di ottimizzare i consumi in maniera sempre maggiore, si trovano prodotti con un sempre migliore rapporto qualità prezzo.

Ovviamente il secondo vantaggio è quello della praticità. I Kit fotovoltaici hanno componenti già tutte perfettamente compatibili ed integrabili fra loro. Quindi: facilità e velocità di installazione e massima integrazione delle componenti.

Il secondo vantaggio è che, come si scriveva sopra, il kit fotovoltaico è un “pacco unico” facilmente spedibile e trasportabile in tutta Italia: per i piccoli impianti l’imballaggio completo sta tutto su un pallet compatto e “pratico” da trasportare.

Ovviamente, nel caso di acquisto “in proprio” di un kit fotovoltaico i costi ed i tempi di progettazione e installazione dell’impianto andranno calcolati a parte. Si può per questo contattare il proprio elettricista di fiducia o richiedere diversi preventivi per la sola installazione, allacciamento e collaudo dell’impianto (per una simulazione “ragionata” di preventivo leggi qui).

 

Più che il prezzo, ciò che conta è la modalità di utilizzo dell’impianto

Ecco la questione principale: posso pagare l’impianto molto poco, però, se non sfrutto al meglio l’energia prodotta i miei ritorni economici saranno molto lontani nel tempo. Che significa “sfruttare al meglio l’energia prodotta”? Significa che se immetto in rete gran parte dell’energia generata dal kit fotovoltaico, questa energia mi verrà retribuita dal gestore (con lo scambio sul posto) meno di quanto costa acquistarla in bolletta.

In altre parole: per rendere massimo il risparmio (e per recuperare velocemente il costo dell’investimento) non bisogna pensare solo a ridurre al minimo il prezzo di acquisto. Ciò che conta maggiormente è la modalità di utilizzo dell’energia generata: con l’autoconsumo istantaneo il costo dell’impianto si recupera più velocemente perché riduce il prelievo (oneroso) dalla rete elettrica utilizzando l’energia autoprodotta dall’impianto.

Per approfondire tutti i vantaggi dell’autoconsumo leggi questo articolo: Come l’autoconsumo cambia la convenienza del fotovoltaico.

Per approfondire ulteriormente su costi e benefici del fotovoltaico leggi: Kit Fotovoltaico, costo al kW.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


4 Commenti

  1. ANTONIO, il 12 maggio 2015 ore 19:15

    SONO CONDIZIONATO PER UN MONTAGGIO DI SOLI 4MQ DI PANNELLI FOTOVOLTAICI. DESIDERO SAPERE QUANTO COSTA IL KIT COMPLETO E QUANTA POTENZA ELETTRICA POSSO USUFRUIRE. GRAZIE.

    • Alessandro F., il 13 maggio 2015 ore 11:03

      Con 4 mq hai circa 500 watt (0,5 kW) di potenza.
      Una potenza di 500 watt fotovoltaici produce in media circa 600 kwh/anno (che in bolletta pagheresti circa 150 euro).
      Un imp. completo da 500 watt io lo pagherei (senza batterie e compresa installazione inverter, allaccio rete e iva) non più di 800-1.000

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.