Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Coperture fotovoltaiche, trasformare tetti da costi a risorse

19 marzo 2014
Voto:4/5 (5 voti)

Trasformare un comune tetto in una copertura fotovoltaica è a volte la migliore soluzione per bonificarlo, ristrutturarlo ed aumentare “l’efficienza energetica” di casa. Risparmio energetico ed economico sia in termini di isolamento termico dell’edificio che di auto-produzione energetica per risparmiare in bolletta.

Oggi le opportunità che abbiamo per realizzare coperture fotovoltaiche, per trasformare i tetti da costi a risorse, sono le detrazioni fiscali, da un lato, e l’autoproduzione di energia, dall’altro. Cioè: come privati abbiamo oggi la possibilità di sfruttare sgravi fiscali che ci permettono di recuperare, in 10 anni, la metà dei costi sostenuti non solo per l’installazione dell’impianto, ma anche per i lavori di ristrutturazione del tetto. Come? Attraverso detrazioni fiscali: sconti sull’imposta Irpef calcolata sul reddito annuale delle persone fisiche.

Le coperture fotovoltaiche trasformano i tetti di case e aziende da costi a risorse, aumentando, peraltro, il valore dell’immobile.

Vediamo perchè secondo noi conviene oggi mettere coperture fotovoltaiche sui tetti di case, condomini ed anche aziende.

Distinguiamo i due casi: case e condomini, da un lato. Capannoni e aziende, dall’altro.

 

Coperture fotovoltaiche sui tetti di case e condomini

Mettere coperture fotovoltaiche sul tetto di casa conviene oggi particolarmente per un motivo: le detrazioni fiscali. La convenienza del fotovoltaico è sempre un rapporto tra costi e benefici: se potessimo mettere impianti a costo zero avremmo energia gratis a costo zero, se invece mettessimo impianti a costi troppo elevati, i benefici non potrebbero essere recuperati in tempi utili entro i termini di vita dell’impianto (tra i 25 e 30 anni). La questione, oggi, è trovare il giusto rapporto tra costi e benefici per avere un accettabile tempo di rientro dall’investimento.

Con la detrazione fiscale, che sarà in vigore con aliquota del 50% almeno a tutto il 2014, i costi effettivi sono, a conti fatti, la metà dei prezzi di mercato. Ecco perchè conviene oggi mettere una copertura fotovoltaica sul tetto di casa. Attenzione, però, lo sgravio sull’Irpef vale solo per le persone fisiche, per condomini, per soci di cooperative e per professionisti che installano per uso “non funzionale all’attività”. La detrazione non è applicabile da aziende o persone giuridiche.

coperture fotovoltaiche tetti da costi a risorse

Per approfondire il discorso sulle detrazioni fiscali Irpef clicca qui.

L’agevolazione fiscale, ricordiamolo, non è solo per chi mette coperture fotovoltaiche, ma per ogni tipo di ristrutturazione di edifici ad uso domestico – residenziale. Ed è un tipo di sgravio diverso da quello del 65% previsto per  gli interventi di risparmio energetico. Questi includono, infatti, interventi tipo: coibentazione termica dell’edificio, caldaie di nuova generazione, serramenti, pannelli solari termici, ecc…

I due tipi di detrazione fiscale sono differenti, ma cumulabili.

Clicca qui per vedere la differenza tra i due tipi di detrazione fiscale: 50% e 65%.

 

Coperture fotovoltaiche sui tetti di capannoni e aziende

Trasformare tetti in coperture fotovoltaiche anche per capannoni e aziende può rappresentare un buon investimento, soprattutto se ancora si deve bonificare da eternit o amianto. La legge, infatti, prevede in alcune situazioni l’obbligo di bonificare o ristrutturare con particolari criteri.

Nel caso di aziende e capannoni la detrazione fiscale Irpef non è fruibile come per le case e condomini. Nel caso di attività produttive o commerciali c’è convenienza se all’impianto viene collegata direttamente un’utenza elettrica che consuma di giorno, quando l’impianto produce.

In questo caso, nel caso in cui si autoconsuma buona parte dell’energia prodotta dalla propria copertura fotovoltaica, mettere un impianto conviene, anche senza incentivi, nè detrazioni fiscali.

Perchè? Perchè, a differenza di case e condomini, dove i consumi avvengono per lo più di sera, nelle aziende i consumi avvengono nelle ore diurne. Ore in cui gli impianti fotovoltaici producono e mettono a disposizione la propria energia direttamente nel momento dei consumi. Per questo motivo, grazie all’autoconsumo istantaneo, le coperture fotovoltaiche sui tetti delle aziende permettono di ridurre le bollette elettriche e di ammortizzare al meglio i costi dell’impianto.

Ovviamente, come più sopra dicevamo, la convenienza dipende sempre dal rapporto tra costi e benefici.

Un’altra interessante opportunità è quella rappresentata dai SEU, ovvero dalla possibilità di costituire piccole “reti”, piccoli “sistemi”, che mettono in contatto direttamente produttore e consumatore. Con i SEU, Sistemi Efficienti di Utenza, il produttore vende direttamente al consumatore finale (azienda, ma non solo) ed il consumatore acquista direttamente dal produttore. Attraverso i SEU produrre energia conviene anche solo per fini commerciali.

Per approfondimenti sui SEU, Sistemi Efficienti di Utenza,  e per capire perchè sono nuove opportunità del settore leggi qui.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.