Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Fotovoltaico senza incentivi: caso studio in Sicilia

31 ottobre 2013

Fotovoltaico senza gli incentivi nè detrazioni fiscali. E’ ancora conveniente?
Un caso studio in Sicilia, caso applicato su una stamperia industriale, dimostra che in alcune condizioni è possibile ottenere un rendimento di oltre il 25%. Nello specifico, analizzando le migliori e le peggiori previsioni, si otterrebbero tassi di ritorno (IRR) tra il 10 ed il 28%.

Innanzitutto: il contesto.
Il caso studio è stato presentato nell’ambito del convegno “PV Investment Grade: finanza e tecnologia nel nuovo fotovoltaico”, svoltosi al Politecnico di Milano ad Ottobre 2013 ed organizzato dall’Energy&Strategy Group del politecnico milanese insieme a SMA Italia (azienda produttrice di inverter per impianti fotovoltaici). La presentazione del caso studio, invece, è ad opera dell’azienda “Montana Ambiente spa”.

L’analisi rileverebbe come, grazie all’autoconsumo, un impianto fotovoltaico industriale realizzato in Sicilia e posto al servizio dell’azienda, ha buoni ritorni economici anche senza incentivi, ipotizzando un costo di circa 1.250 €/kwp, un tasso di finanziamento tra il 6 e l’8% e prestazioni dell’impianto tra l’80 ed il 90% di quelle nominali.

Vediamo qualche dettaglio in più ed un grafico riassuntivo.

Lo studio prende in esame, dicevamo, una stamperia nazionale industriale (in provincia di Catania) con importanti livelli di consumo elettrico: circa 4,9 gigawattora l’anno con costi energetici intorno alle 750 mila euro l’anno ed una potenza contrattualmente impegnata di 1.875 KW.

fotovoltaico senza incentivi caso studio

In Sicilia l’energia ha ancora un costo molto elevato rispetto al resto d’Italia: il prezzo è mediamente di 160 €/Mwh. Per questo motivo il fotovoltaico è in proporzione molto più conveniente rispetto ad altre regioni, anche per via degli alti livelli di irraggiamento della regione.

Sfruttando al massimo l’autoconsumo è stata ipotizzata l’installazione di un impianto  di circa 610 Kw di potenza di picco frazionati in 3 diverse tipologie installative: 184 kw su pensiline, 189 kw su tetto e 235 kw a terra. I pannelli fotovoltaici scelti sarebbero “a km zero”, provenienti da un produttore in Sicilia, pannelli con una taglia media di 240 wp per pannello e manodopera (con i relativi costi) tutta locale.

L’analisi economica derivante da questa installazione è basata sul risparmio derivante dall’autoconsumo dell’energia auto-prodotta rispetto alle condizioni attuali di acquisto: circa 0,15 €/kwh. Vengono considerati, inoltre, nell’analisi i parametri tecnici ed economici comunemente considerati nei business plan: producibilità media stimata, tassi, oneri fiscali, Irap, Ires, IMU, ecc…

La valutazione economico finanziaria del progetto, dati questi parametri, individua gli scenari di redditività dell’impianto (IRR%) in funzione della tariffa di “risparmio” di riferimento.

Ecco il grafico che stima il rapporto tra ritorno economico (in percentuale) e la Tariffa di Risparmio stimabile nei diversi scenari, cioè: tassi di interesse tra il 6 e l’8% e prestazioni dell’impianto tra l’80 e il 90% della produzione stimata.

 

fotovoltaico senza incentivi caso studio in Sicilia

Rapporto tra il tasso di ritorno dall’investimento (IRR) e risparmio economico
per un progetto fotovoltaico da 610 kw senza incentivi in Sicilia nei diversi scenari.
Fonte: “Montana Ambiente spa”

Nei diversi scenari individuati per un impianto da 610 kw di potenza installato in Sicilia la tariffa di risparmio andrebbe dai circa 0,114 ai 0,155 € per kwh, per ritorni economici (IRR) stimabili tra il 10 e il 27%.

La quota di copertura del fotovoltaico sui consumi elettrici totali dell’azienda è stimata nell’analisi intorno al 50% nella fascia di picco.

Leggi qui tutti i vantaggi dell’autoconsumo.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.