Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Con il sistema Fronius cresce l’autoconsumo

12 febbraio 2015
  - Articolo scritto da  Daniela Z.

Il vostro obbiettivo è la crescita dell’autoconsumo energetico? A offrire una soluzione in più ci pensa Fronius Energy Package, interessante piattaforma per lo stoccaggio di energia, adatta sia agli impianti di nuova costruzione che a strutture già esistenti.

Ecco come funziona Fronius Energy Package. Questo sistema è composto da 3 parti: un inverter Fronius Symo Hybrid, una Fronius Solar Battery e il Fronius Smart Meter. Il sistema, grazie all’integrazione ottimale di queste tre componenti, si caratterizza sia per la sua efficienza, sia  per la sua sicurezza in caso si indendi e surriscaldamenti.

Non solo: tra le caratteristiche più interessanti c’è la buona “profondità di scarica” delle batterie, che arriva a circa l’80%. La batteria non è al Piombo Acido (sistemi più tradizionali), ma è in Litio-Ferro Fosfato, e produce una tensione tra 120 e 460 V. Ancora più interessante è la sua capacità di accumulo , che può arrivare fino a 9,6 kWh al giorno.

L’inverter Fronius Symo Hybrid è trifase e può essere acquistato in 3 classi di potenza differenti, da 3, 4, 5 kw. Può funzionare sia da solo che come inverter fotovoltaico.

Fronius Energy Package

La terza componente, il  Fronius Smart Meter, è un apparecchio che serve per ottimizzare l’autoconsumo. È preconfigurato, e dialoga con il contatore bidirezionale per ottimizzare l’utilizzo dell’energia che proviene dal fotovoltaico e di quella in prelievo dalla rete, in relazione alle curve di carico dei consumi dell’abitazione.

Fronius Energy Package può essere installato in maniera molto semplice, sia perché la piattaforma è modulare sia perché la sua tecnologia di base permette di avere una serie di funzioni legate alla comunicazione che ne ottimizzano l’utilizzo. Parliamo ad esempio dell’hot-spot WLAN che sfrutta l’interfaccia web per sfruttare le potenzialità della rete internet.

L’obiettivo è sempre quello di aumentare l’autoconsumo grazie alla regolazione ottimale dei flussi di energia in entrata e in uscita dal sistema. Si tratta infatti relazionare in maniera efficiente il fabbisogno e la produzione di energia, senza sprechi. I vantaggi di questo sistema sono sia per l’utente finale, che produce su posto parte del proprio fabbisogno elettrico, sia per il sistema di rete nazionale, che tra beneficio dai minori picchi di immissione in rete degli impianti fotovoltaici.

Non meno importanti sono poi le considerazioni di ordine economico e ambientale. Da un lato infatti, produrre energia grazie al fotovoltaico sta diventando sempre più conveniente, e a breve questa tipologia di energia sarà più conveniente di quella acquistata dalla rete pubblica.

Ben vengano quindi sistemi come Fronius Energy Package, che sarà disponibile a giugno, per renderci sempre più indipendenti dal punto di vista della produzione di energia.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


2 Commenti

  1. pietro, il 19 marzo 2015 ore 14:00

    Salve,qualcuno sa il prezzo di questo kit??

  2. Rosalba, il 21 marzo 2015 ore 16:18

    Salve a tutti…qualcuno sa dirmi il prezzo di questo FRONIUS SYMO HIBRID..grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.