Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Comprare e vendere impianti fotovoltaici conviene anche con lo spalma incentivi

30 agosto 2014

Il mercato secondario del fotovoltaico pare non si fermi in Italia. Neanche con il decreto spalma incentivi.

Il mercato secondario del fotovoltaico è un settore relativamente nuovo in europa. E’ quel mercato in cui si comprano e si vendono impianti fotovoltaici già in funzione, progetti, autorizzazioni o servizi di gestione o manutenzione impianti. E’ quel mercato particolarmente interessante per investitori, operatori del settore e semplici cittadini che vogliono acquistare o vendere un impianto fotovoltaico già in funzione (e quindi già “testato”).

I dati di utilizzo della piattaforma online di Milk the Sun dimostrano che c’è ancora un grande interesse ad investire nel mercato fotovoltaico italiano: la piattaforma internazionale per la compravendita di impianti fotovoltaici registra la prima vendita di un impianto ubicato in Italia proprio il giorno della conversione in legge del decreto spalma-incentivi.

impianto fotovoltaico visuale aerea

Nel Bel Paese c’è un notevole potenziale in termini di impianti esistenti da vendere, comprare, rifinanziare o rendere più efficienti.

“Milk the Sun ha permesso di realizzare un investimento in Italia nonostante i tagli retroattivi agli incentivi. L’azienda ci ha seguito passo dopo passo aiutandoci a superare gli ostacoli nati durante il corso delle trattative e facilitando l’acquisto dell’impianto”

racconta l’investitore R. Siessl della Soletec sulla collaborazione con Milk the Sun.

Recentemente, il governo italiano ha approvato in via definitiva il provvedimento di conversione del decreto-legge Competitività che cambia le regole del gioco su incentivi per i grandi impianti e piani di investimento avviati qualche anno fa. A seguito di questi cambiamenti che vanno a toccare i grandi impianti fotovoltaici, business plan e calcoli sui rendimenti sono da rivedere. Ma grazie al suo know-how e ai contatti con i giusti investitori Milk the Sun rende il mercato fotovoltaico in Italia di nuovo interessante e potenzialmente molto redditizio. Non tutti sanno, infatti, che c’è la possibilità di vendere l’energia prodotta direttamente ad un’azienda (o qualsiasi altro utente finale) bypassando l’intermediazione degli operatori di rete.

Acquistare un impianto fotovoltaico e vendere energia direttamente all’utente finale conviene quasi quanto ricevere gli incentivi.

 

La discriminante principale, infatti, diventa oggi la giusta valutazione del rapporto costi-benefici che rende appetibile o meno il piano di investimento nel fotovoltaico.

Il parere degli esperti di Milk the Sun delinea comunque buona prospettive anche per l’Italia per i prossimi anni:

“Il mercato dà segnali di ripresa, la domanda di impianti fotovoltaici in Italia sta crescendo. Ora l’offerta deve accettare le modifiche legislative. Gli impianti pubblicati sulla nostra piattaforma maggiormente visualizzati sono quelli con più dettagli e informazioni sul ciclo di vita dell’impianto fotovoltaico. Le imprese e gli investitori esteri continuano a vedere buone opportunità di investimento nel mercato fotovoltaico italiano”.

Interessanti offerte per chi vuole investire, in effetti, ci sono. Non solo per chi vuole investire, ma anche per chi vuole vendere il proprio impianto o il proprio progetto fotovoltaico.

 

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.