Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Villa Litta a Lainate: manutenzione del parco a emissioni zero

6 giugno 2014
  - Articolo scritto da  Luana Galanti

Preservare la biodiversità e, allo stesso tempo, avere un impatto nullo sull’ambiente è possibile: a dimostrarlo è il caso del parco Villa Visconti Borromeo Litta a Lainate, a pochi chilometri da Milano. Qui l’amministrazione locale ha lanciato il progetto Eco Zona, per la manutenzione a emissioni zero del parco.

 

Sostenibilità a 360°: il progetto Eco Zona

Il progetto Eco Zona è un progetto pilota, primo nel suo genere in Italia. L’obiettivo dell’iniziativa è minimizzare l’impatto delle attività umane nella cura e nella manutenzione delle 56 diverse specie di piante che popolano il giardino storico che circonda la villa. Sono almeno 4 gli aspetti principali che caratterizzano l’iniziativa:

 

1. Vengono utilizzate solo attrezzature elettriche alimentate da energia fotovoltaica

Per il taglio dell’erba, per la potatura degli alberi e per la sistemazione delle strade interne vengono utilizzate esclusivamente attrezzature elettriche, alimentate da un piccolo parco fotovoltaico. I pannelli producono l’energia necessaria a ricaricare i mezzi utilizzati all’interno del parco, azzerando le emissioni di gas serra e riducendo anche l’inquinamento acustico.

 

giardinaggio e fotovoltaico

2. I fertilizzanti impiegati sono biologici ed ecocompatibili

 

Ma il progetto messo in atto in questo parco di Lainate non si limita all’utilizzo di energia pulita: tutte le attività connesse alla cura e alla manutenzione del parco hanno una forte identità green. Così, i fertilizzanti e gli altri prodotti utilizzati per la cura delle specie vegetali ospitate all’interno del parco sono biodegradabili, biologici ed ecocompatibili. Anche gli sfalci, i rami rimossi e gli altri materiali di scarto vengono reimpiegati per alimentare il terreno.

 

3. La plastica utilizzata è riciclata e certificata

L’area che ospita le stazioni di ricarica per le attrezzature impiegate per la manutenzione del parco è stata realizzata utilizzando plastica riciclata, che gode della certificazione Plastica Seconda Vita. Questa certificazione è rilasciata dall’Istituto Italiano dei Plastici (IIP), secondo le norme contenute nel D.M. n. 203/2003.

 

4. La certificazione di Rete Clima

Il progetto Eco Zona sarà certificato anche da Rete Clima, che misurerà la sua impronta ecologica, spesso indicata anche come carbon footprint. Questa valutazione permetterà di conoscere l’impatto (positivo) che il parco ha in termini di risparmio di emissioni di gas serra.

L’iniziativa Eco Zona adottata all’interno del parco di Villa Litta di Lainate, alle porte di Milano, va ben al di là dei requisiti ambientali minimi fissati dal Ministero dell’Ambiente e da rispettare nella stesura dei bandi di gara pubblici che hanno ad oggetto la manutenzione e la cura del verde.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.