Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Recupero dell’ex discarica di Castelfranco di Sotto (PI): bando da rifare

7 aprile 2015
  - Articolo scritto da  Luana Galanti

A breve, nuovo bando per il parco fotovoltaico sull’ex discarica di Pisa.

Il progetto per il recupero dell’ex discarica di Castelfranco di Sotto (PI) che doveva portare alla realizzazione di un parco fotovoltaico su un terreno di 6,5 ettari è saltato a causa di problemi che hanno afflitto la ditta vincitrice dell’appalto.

Ora è tutto da rifare: le amministrazioni comunali interessate dovranno emanare un nuovo bando e provvedere all’individuazione di un’altra società a cui affidare i lavori.

Il piano prevedeva l’installazione di un grande parco fotovoltaico nell’area precedentemente occupata da una discarica. I terreni si trovano in provincia di Pisa, tra i Comuni di Castelfranco di Sotto e Santa Croce sull’Arno. Nel 2011 si era deciso di installare su questi terreni alcuni pannelli fotovoltaici in modo da recuperare e rendere produttiva un’area altrimenti abbandonata. Il precedente utilizzo dell’area come discarica impedisce altre destinazioni d’uso e la scelta di convertire l’ex discarica in parco fotovoltaico era stata vista come un’opportunità strategica da parte delle amministrazioni locali.

parco fotovoltaico su discarica

Nel 2012 la società fiorentina Fedi Impianti si era aggiudicata l’appalto per realizzare i lavori, impegnandosi a versare nelle casse dei Comuni su cui sorge il terreno 235.000 euro. Subito dopo essere risultata vincitrice dell’appalto, la società aveva richiesto una proroga per la sottoscrizione del contratto.

In seguito, aveva ceduto il ramo d’azienda che avrebbe dovuto svolgere i lavori a una società terza e chiesto una seconda proroga. Scaduto il termine concordato di 90 giorni, non avendo presentato la documentazione che attesta il rispetto dei requisiti previsti dal bando originario da parte della nuova società, i Comuni interessati si sono visti costretti a sollevare dall’incarico Fedi Impianti.

I Comuni di Castelfranco di Sotto e di Santa Croce sull’Arno speravano in una risoluzione positiva della vicenda, non fosse altro per poter contare su un’entrata consistente nelle casse pubbliche. Ora che l’appalto vinto da Fedi Impianti è stato revocato, sperano almeno di poter trattenere la fideiussione da 22.000 euro che la società aveva versato nel 2012.

A questo punto il progetto ripartirà da zero: le amministrazioni comunali dovranno tener conto dei vincoli imposti dalla Provincia toscana e dovranno elaborare un nuovo bando di gara al fine di individuare un’altra azienda a cui affidare l’incarico. Si spera che presto possa vedere la luce il parco fotovoltaico che occuperà lo spazio dell’ex discarica di Castelfranco di Sotto. L’area si estende per un totale di 6,5 ettari a cavallo dei due Comuni: 4,5 ettari di terreno rientrano nel territorio del Comune di Castelfranco e 2 ettari in quello di Santa Croce.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.