Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Impianto di generazione distribuita da 39 mln kWh a Wuhan, in Cina

4 agosto 2014
  - Articolo scritto da  Luana Galanti

Generazione distribuita utilizzando tetti e superfici disponibili “già occupate”. Questo il grande potenziale delle fonti rinnovabili e del fotovoltaico in particolare. Con la generazione distribuita poche centrali sparse sul territorio creano energia direttamente nelle aree del consumo. Questo è possibile grazie al sole ed al vento: fonti rinnovabili disponibili spontaneamente sul territorio.

Ecco in Cina un esempio di “buona prassi” per la generazione di energia pulita in scala decisamente significativa.

Come portare energia in aree remote fino a ieri difficilmente raggiungibili dalla corrente elettrica? Con impianti che generano energia in forma “distribuita”.

La società cinese Yingli Green Energy ha comunicato che fornirà pannelli fotovoltaici per una potenza complessiva di 3 MW per la realizzazione di un progetto sperimentale di generazione distribuita da realizzare nella regione cinese di Hubei.

L’impianto sorgerà presso un importante polo logistico a Wuhan, una delle città principali della regione di Hubei, nella parte est della Cina. I moduli fotovoltaici saranno installati sui tetti di 4 diversi capannoni, che si estendono per oltre 32.000 m2. In totale, i pannelli fotovoltaici montati saranno oltre 12.000 e l’energia annua che si stima produrranno supera i 39 milioni di kWh.

 

Una quota rilevante dell’energia prodotta sarà utilizzata per alimentare le operazione del grande centro logistico e solo la parte residuale verrà immessa in rete. Secondo i calcoli preliminari, il centro – che si occupa di gestire operazioni di import-export su larga scala – assorbirà circa l’80% dell’energia complessivamente prodotta.

In questo caso, l’alto livello di autoconsumo dell’energia prodotta faciliterà il rientro economico ottimale dai costi sostenuti: consumando in loco l’energia prodotta si ha il massimo ritorno economico.

impianto di generazione distribuita

I lavori per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico inizieranno a settembre e la loro durata prevista è di 5 mesi. Entro febbraio, dunque, l’impianto di generazione distribuita costruito presso il Wuhan Dongxihu Bonded Logistcs Center dovrebbe essere pienamente operativo.

L’amministratore delegato dalla società Yingli Green Energy, Liansheng Miao, si è detto onorato nel poter fornire i moduli fotovoltaici per la realizzazione di un progetto così importante e ambizioso. Molte delle realtà commerciali e dei centri logistici della provincia di Hubei si sono già convertite all’energia rinnovabile e hanno reso più sostenibili le loro operazioni e il progetto che riguarda il centro logistico di Wuhan è un ulteriore tassello che va ad aggiungersi a quelli già realizzati.

Yingli Green Energy è tra le maggiori aziende produttrici di moduli fotovoltaici al mondo. La sede operativa della società è in Cina, ma l’azienda commercializza i suoi pannelli oltre che in Asia, anche in Europa, negli Stati Uniti e in Australia. Attualmente, i pannelli Yingli Solar installati in tutto il mondo hanno una potenza nominale di 9 GW, per un totale di oltre 30 milioni di pezzi.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.