Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Fotovoltaico e silicio: nel 2014 a rischio fornitura

23 ottobre 2013

Il settore del fotovoltaico dipende dal comparto del silicio, il semi-conduttore che costituisce le celle fotovoltaiche. In base ai prezzi ed alle disponibilità del semi-conduttore variano i prezzi dei moduli fotovoltaici venduti sul mercato globale.

Ecco cosa prevede un’analisi di Energy Trend, istituto di ricerca internazionale con sede a Taiwan, che ha recentemente pubblicato un rapporto sui prezzi del poli-silicio fotovoltaico. Un grafico di questo rapporto è di particolare interesse (qui sotto).

Questa la situazione, in sintesi: il mercato del fotovoltaico da qualche anno è in una situazione di oversupply, sovrapproduzione. A livello globale il trend di crescita della produzione è stato più elevato dell’aumento della domanda globale dei moduli fotovoltaici. Questo ha creato elevati livelli di invenduto per i moduli fotovoltaici e, indirettamente, al deprezzamento del prezzo del silicio di grado solare.

Il silicio è arrivato oggi, infatti, a costare mediamente meno di 18 dollari al chilo, contro i 300 dollari di solo qualche anno fa, periodo in cui gli stabilimenti produttivi della filiera ottenevano elevati margini di guadagno. Negli ultimi periodi, invece, molti stabilimenti, come conseguenza della caduta dei prezzi di vendita, sono stati costretti a lavorare in perdita e molti di questi hanno dovuto chiudere i battenti.

Per approfondimenti sull’evoluzione del mercato e sulla produzione del silicio di grado solare leggi qui.

L’eccesso di offerta sul mercato rispetto alla domanda ha dunque creato una battuta d’arresto nella produzione dei pannelli fotovoltaici e del silicio, portando in crisi, peraltro, le realtà produttive di diverse aziende dell’indotto.

fotovoltaico silicio 2014

Nel 2014 si prevede un aumento della domanda: il mercato globale del fotovoltaico ri-comincerà a crescere con i ritmi che fino a ieri lo avevano caratterizzato. La ricrescita del mercato farà risalire la domanda di Silicio  e per questo dovranno riavviarsi diverse linee produttive. Ma il riavvio delle linee produttive richiede almeno un trimestre, periodo in cui potranno verificarsi carenze del silicio fotovoltaico sul mercato.

Nei primi tre mesi del 2014, dunque, il fotovoltaico crescerà, ma la crescita porterà paradossalmente ad una possibile temporanea crisi del solare dovuta alla carenza del silicio.

Per approfondire tutti gli aspetti della filiera del fotovoltaico e del fenomeno dell’oversupply leggi questo articolo.

Ecco la situazione in numeri: secondo i dati raccolti dall’istituto di ricerca, le attuali linee di produzione sarebbero in grado di coprire una produzione di 154 mila tonnellate di silicio, sufficiente a produrre circa 31 gigawatt di celle fotovoltaiche, per circa 7-8 gigawatt per trimestre. Per i primi tre mesi del 2014 si prevede una domanda di fotovoltaico pari a circa 8 gigawatt.
In questa situazione l’offerta sarebbe insufficiente a coprire la domanda: secondo le stime di “energy trend” il gap ammonterebbe a circa 800 megawatt. Per coprire questo buco è necessario, secondo il centro di ricerca, il riavvio rapido di diverse linee di produzione del silicio di grado solare, per le quali, peraltro, la Cina potrà avere un ruolo determinante.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.