Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Fotovoltaico con accumulo: in Germania sempre più conveniente

26 gennaio 2015
  - Articolo scritto da  Luana Galanti

Nel corso del 2014 è cresciuto notevolmente il numero di famiglie tedesche che hanno scelto un impianto fotovoltaico con accumulo per la produzione di energia elettrica pulita per la propria casa. A contribuire a questo risultato è stata soprattutto la discesa dei prezzi delle batterie, più economiche del 25% rispetto all’inizio dell’anno.

Dal rapporto periodico elaborato dall’associazione tedesca del solare BSW emerge che i prezzi dei sistemi di accumulo nel mercato tedesco sono scesi del 25% tra il primo e il secondo semestre del 2014. La naturale conseguenza di questa riduzione è stata un aumento della domanda da parte delle famiglie. Sono già oltre 15.000 i nuclei familiari che hanno abbinato al loro impianto residenziale un sistema di storage, grazie al quale possono stoccare l’energia prodotta durante il giorno e compensare i momenti di discontinuità nella produzione.

Certamente, anche la presenza di un sistema di incentivi pubblici introdotto nel 2013 ha favorito la diffusione dei sistemi di accumulo. Gli incentivi coprono fino al 30% della spesa sostenuta e, in combinazione con i prezzi in discesa, rende le batterie per il fotovoltaico una soluzione appetibile. Non c’è da sorprendersi, quindi, se la domanda di prestiti finalizzati all’acquisto di questi sistemi sia aumentata di oltre il 30% nel terzo trimestre dell’anno.

fotovoltaico con accumulo

Gli analisti sono concordi nell’affermare che il mercato del fotovoltaico con accumulo è uno dei più promettenti e nel corso dei prossimi anni sarà protagonista di una crescita sorprendente. Secondo le previsioni della società IHS, il valore totale del mercato crescerà di 10 volte entro il 2019.

Come purtroppo accade spesso, l’Italia sembra non cogliere questi segnali e appare incapace di sfruttare adeguatamente le opportunità offerte dal fotovoltaico. Lo sviluppo che interesserà il settore dello storage nel corso dei prossimi mesi toccherà solo marginalmente il mercato italiano, concentrandosi perlopiù nel comparto commerciale. Bisognerà attendere ancora un po’, dunque, prima che l’uso delle batterie in abbinamento agli impianti fotovoltaici residenziali diventi una prassi consolidata. Ad accelerare l’adozione dei sistemi di accumulo potrebbe però contribuire l’ulteriore discesa dei prezzi.

Le previsioni sui prezzi delle batterie per l’accumulo mostrano un andamento al ribasso anche nei prossimi anni, con un taglio dei prezzi dell’ordine del 5-8% annuo. Ad ogni modo, già da ora i sistemi fotovoltaici con accumulo potrebbero risultare un investimento conveniente, dati gli attuali livelli dei prezzi dell’energia elettrica, degli impianti, delle batterie e tenuto conto del bonus fiscale. Stimolando la crescita della domanda e mettendo a punto finanziamenti mirati da parte del settore bancario, il sistema fotovoltaico con accumulo potrà presto spiccare il volo anche in Italia.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.