Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Fondo di investimento per finanziare il fotovoltaico: Sunrise

23 gennaio 2015
  - Articolo scritto da  Daniela Z.

Realizzare grandi progetti fotovoltaici richiede un adeguato accesso al credito o comunque importanti interventi di finanziamento per il fotovoltaico. Per rispondere a questa esigenza nasce Sunrise, il prodotto finanziario che serve ad aggregare più progetti fotovoltaici. In che senso? Si tratta di un fondo per il finanziamento del fotovoltaico su grande scala. Per capire esattamente di cosa stiamo parlando è necessario fare un passo indietro.

In Italia la quasi totalità degli impianti, e per quasi totalità intendiamo il 99,8%, ha dimensioni inferiori ad 1 MW, perché ovviamente la maggior parte delle persone o delle aziende ritiene conveniente acquistare impianti di piccola taglia, maggiormente adatti alle proprie reali necessità di autoconsumo.

Tra chi investe nel fotovoltaico, però, ci sono anche i cosiddetti big player che in genere sono i produttori o i grossisiti dell’energia o quelli che già lavorano nel settore dell’energia. In genere questo segmento di operatori è interessato ad investire su impianti di almeno 100 MW, per sfruttare i vantaggi economici dell’economia di scala e per fare business attraverso la vendita dell’energia. Le economie di scala consentono infatti di ridurre i costi ed aumentare i benefici.

Come accordare domanda e offerta in questi casi?

 

Un fondo di investimento per finanziare il fotovoltaico

fondo investimento per finanziare fotovoltaico

Attraverso un fondo dedicato al settore del fotovoltaico. Il fondo di cui si parla è un prodotto finanziario creato dalla società di investimento arc Asset Manangement ed è chiamato Sunrise. Grazie ad esso è possibile aggregare tanti piccoli e medi progetti fotovoltaici, fino a raggiungere livelli di installato complessivo intorno ai 100 MW. 100 Mw di impianti fotovoltaici è infatti la dimensione che meglio ottimizza le esperienze degli imprenditori ed il valore degli asset finanziari a sostegno dell’investimento: con importanti economie di scala costi e benefici sono convenienti anche con la sola vendita in rete dell’energia prodotta e gli investimenti diventano più che sostenibili.

 

Come è suddiviso il fondo di investimento fotovoltaico

Questo fondo finanziario dedicato al fotovoltaico, il cui investimento sarà alla fine di circa 250 milioni di euro, è suddiviso in:

  • Azioni A per investitori e sottoscrittori, in denaro,
  • Azioni B per investitori in impianti,
  • Minibond per investitori di maggiori dimensioni e per quelli istituzionali
  • Bond internazionali per i grandi investitori, sia italiani che di provenienza estera.

Si tratta di un interessante progetto che ha come obbiettivo quello di far incontrare domanda e offerta nel settore del fotovotlaico, unendo competenze tecniche, gestione economica e una forma di finanziamento al fotovoltaico.

 

E’ il momento di realizzare fondi di investimento fotovoltaico in Italia?

A chi pensa che forse l’Italia adesso non sia proprio il luogo adatto per esperimenti di questo tipo, risponde l’Amministratore delegato di arc Asset Management, Angelo Lazzari. Egli afferma che le opportunità ci sono anche in Italia e che anzi, la crisi dà la possibilità di cercare soluzioni alternative, che in un periodo positivo magari non verrebbero nemmeno prese in considerazione. Soluzioni che possono concretamente eliminare la distanza che da sempre divide l’economia reale dalla finanza.

Ma il progetto Sunrise, sempre da quello che dice Lazzari, non si occupa solo della parte economica, ma anche di fare in modo che dai differenti laboratori nascano delle innovazioni in grado di aumentare le prestazioni degli impianti che poi saranno di proprietà del fondo stesso.

È davvero un progetto interessante, che propone una cosa vecchia come il mondo e che con la situazione attuale potrebbe funzionare: il fare squadra. Sia mai che l’alta finanza si ritrovi ad innescare processi di economia reale a sostegno non solo di tanti imprenditori del settore che cercano commesse, ma anche dello stesso territorio, a beneficio di tutti.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Un commento

  1. leonardo claps, il 16 luglio 2015 ore 10:35

    Buongiorno , vorrei sapere se il fondo è interessato a finanziare un impianto fotovoltaico in Africa di 20 MW si ha la disponibilità del terreno e l’accordo di massima per l’acquisizione dell’energia da parte della società Statale di riferimento-
    Grazie anticipatamente della risposta
    ing. leo claps

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.