Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Come risparmiare fino al 50% in gas e luce

31 dicembre 2013
Voto:4/5 (5 voti)

In tempi di crisi risparmiare diventa la parola d’ordine per molte famiglie e imprese. Risparmiare in bolletta è oggi un obbligo se non una necessità. Fino a che punto è possibile oggi diminuire le spese in bolletta? Con diversi piccoli e grandi accorgimenti è possibile ridurre i costi energetici e risparmiare fino al 50% in gas e luce: oggi, più che il cambio di fornitore di gas e luce, ciò che più conviene è adottare “in proprio” soluzioni per il risparmio e l’efficienza energetica.

Parlando di bollette di gas e luce, e parlando di efficienza energetica, risparmiare fino al 50% è possibile, ma la “chiave di volta” è prima di tutto una corretta informazione.

La “personalizzazione” delle soluzioni di risparmio è il principio base per ottenere i migliori vantaggi energetici ed economici e l’efficienza energetica è la migliore strategia: efficienza energetica significa infatti adottare accorgimenti e soluzioni per ottenere gli stessi risultati utilizzando meno energia.

Come aprire la strada dell’efficienza energetica? La tattica parte sempre e comunque da una corretta informazione (informarsi e raccogliere dati è sempre il primo passo) e si sviluppa attraverso le nuove tecnologie energetiche: i sistemi per il risparmio e l’efficienza energetica iniziano a farsi strada nella consapevolezza di molti cittadini e imprese e rispondono al bisogno di risparmio sentito da sempre più persone.

Quando si pensa all’energia oggi viene in mente fotovoltaico, visto lo sviluppo esponenziale che ha avuto in questi anni. Efficienza energetica non significa, però, solamente fotovoltaico: questo è infatti solo una delle tante possibili azioni da intraprendere per risparmiare sull’elettricità: basti pensare ai miglioramenti tecnologici (elettrodomestici in classi energetiche elevate), all’ottimizzazione della gestione energetica od alla diversificazione degli approvvigionamenti energetici sfruttando, ad esempio nelle aziende o nei condomini, altre fonti di calore residuale che altrimenti andrebbero disperse.

risparmiare in gas e luce

Ogni ufficio di progettazione deve essere in grado di identificare e personalizzare le soluzioni di risparmio migliori per ogni tipo di utente energetico: dalle imprese, alla pubblica amministrazione, ai condomini, alle manifatture, fino alle imprese agricole o ai privati cittadini. Ogni tipo di utente avrà la propria soluzione di risparmio ed efficienza.

Ecco un esempio di alcune operazioni che è possibile fare per far tagliare ad un’azienda il 50% dei costi energetici:

  • una ri-contrattualizzazione delle bollette energetiche, oggi che il libero mercato “apre le porte” delle forniture a diverse aziende, può far risparmiare ad un’azienda o ad un’utente privato circa il 5% fin da subito sui costi totali;
  • un audit energetico permette, nel caso di aziende o condomini, di identificare le apparecchiature più energivore per provvedere allo loro eventuale sostituzione con apparecchiature di nuova generazione e a bassi consumi;
  • l’installazione di un impianto fotovoltaico per permettere l’autoproduzione di parte dei consumi elettrici totali;
  • la sostituzione dell’impianto di illuminazione esistente con un impianto di illuminazione a LED, nuova tecnologia ad elevato risparmio energetico rispetto alle tradizionali lampadine ad incandescenza od ai neon. Diversi interventi aziendali hanno già dimostrato come l’illuminazione a LED abbia procurato fin da subito grandi risparmi in bolletta con tempi di rientro dall’investimento di circa due anni.
  • l’isolamento termico dell’edificio ricopre un ruolo altrettanto essenziale sia d’estate che in inverno:
    – un isolamento ‘a cappotto’ delle pareti perimetrali di un edificio procura un risparmio energetico del 20-25%
    – un isolamento fatto dall’interno dell’edificio, invece, procura un risparmio energetico del 15-20%
    – un isolamento del tetto procura un risparmio del 35-40%
  • anche l’utilizzo di pompe di calore per il riscaldamento ed il raffrescamento degli ambienti interni dell’edificio permettono di procurare anch’essi importanti benefici.
    Leggi qui per ulteriori info sulle pompe di calore.

Queste sono solo alcune delle tecnologie e degli interventi praticabili per il risparmio energetico di un’edificio. Le soluzioni possibili sono veramente tante e personalizzabili: un supermercato o un’azienda, per esempio, che utilizza diverse celle frigorifere, potrà sfruttare il ‘calore residuale’ a proprio beneficio. Le ipotesi e le possibilità sono davvero tante e rilevabili di caso in caso.

Non esiste una metodologia ferrea a cui attenersi quando si parla di efficienza energetica. Al contrario bisogna studiare caso per caso e trarre le migliori soluzioni da ogni situazione, da ogni contesto.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.