Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Col tavolo fotovoltaico l’energia pulita si fa in giardino

19 maggio 2014

Dove il fotovoltaico è più utile se non nelle piccole cose? Un tavolo fotovoltaico da giardino è una piccola innovazione d’arredo che unisce all’originale aspetto estetico, l’utilità di auto-produrre un po’ di elettricità in maniera pulita ed ecologica.

Il tavolo fotovoltaico da giardino, infatti, non è altro che un semplice tavolo da esterno il cui piano orizzontale, anzichè essere di legno come un tavolo tradizionale , è costituito da un pannello fotovoltaico  che, dietro ad un solido strato di vetro, accoglie delle celle solari che producono elettricità col sole.

L’originalità, in questo caso, non sta tanto nella tecnologia, ma nel principio applicativo del solare che, avendo bisogno di parecchie superfici “libere”, può trovare utili ed interessanti ambiti di installazione. Il tavolo fotovoltaico da giardino è una delle più originali ed interessanti: da un lato è un componente d’arredo, dall’altro contribuisce a produrre energia pulita utilizzabile direttamente a casa propria.

Ovviamente l’ambito di applicazione più consono al tavolo fotovoltaico è in esterna. Però non è sfruttabile solo in esterno, ma anche in ambienti interni, illuminati con lampade a led, che possono attivare le celle e produrre elettricità.

tavolo fotovoltaico da giardino

tavolo fotovoltaico da giardino

Di solito ci sono due tipi di tavoli fotovoltaici da giardino: uno è quello che ha un pannello fotovoltaico, da 40, 60, fino a 100 watt di potenza collegato ad un regolatore di carica collegato a sua volta ad una batteria di accumulo in grado di raccogliere l’energia prodotta e renderla disponibile nel momento in cui se ne ha bisogno. In genere è una soluzione “stand-alone”, cioè: non collegata ad alcuna rete elettrica e sfruttabile direttamente “sul posto” per alimentare piccoli apparecchi.

 

L’altro tipo di tavolo fotovoltaico è quello che viene collegato ad un inverter che può essere a sua volta collegato alla rete elettrica domestica o anche alla rete elettrica esterna. Grazie all’inverter l’elettricità generata viene convertita in corrente alternata ed è quindi utilizzabile dai più diffusi apparecchi di casa o direttamente dalla rete domestica.

I tavoli fotovoltaici del primo tipo sono quelli più diffusi e funzionali nei più svariati ambiti di applicazione.

Uno di questi è il “Sun Table“, un tavolo fotovoltaico da giardino che è fatto con materiali riciclabili per il 90%: dall’acciaio ed alluminio, al vetro ed al silicio. Grazie all’elettricità che riesce a produrre ed accumulare nelle batterie è in grado di far funzionare notebook, smartphone, cellulari ed anche lampade. Il pannello solare che copre il piano superiore è un pannello di 64 watt di potenza, ma, grazie alle batterie, è in grado di fornire energia con un buon livello di autonomia. La batteria, per ricaricarsi, ha bisogno di circa 4 ore di esposizione al sole dei pannelli.

Ecco qualche foto.

tavolo fotovoltaico da giardino

 

 

 

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.