Sei un professionista? Scopri il servizio di fornitura preventivi!

Autosufficienza energetica con X-HYBRID

Ultimo aggiornamento: 20-1-2015
  - Articolo scritto da  Daniela Z.

L’autosufficienza energetica è uno degli scopi maggiormente perseguiti da chi ha scelto il fotovoltaico: a questo punta il sistema parallelo X-HYBRID, realizzato dalla start up trentina Eneray. Un conglomerato di futuro e ottime idee, visto che Eneray è nata grazie a Progetto Manifattura, che da il là a tante nuove imprese italiane che puntano a farsi un nome e a dire la loro nel campo della sostenibilità.

Ma cos’è X-HYBRID e come funziona? Si tratta di un sistema di conservazione dell’energia che da un lato converte la corrente elettrica continua prodotta dai pannelli solari in corrente alternata per la griglia e il carico, ma anche di nuovo in corrente continua per la batteria.

In pratica in primis l’elettricità viene fornita al carico, poi alla batteria e infine immessa nella griglia. Questo è senza dubbio un deciso passo avanti, rispetto al classico sistema di produzione di energia da parte dei pannelli fotovoltaici, che potevano inviare energia alla rete o accumularla per uso domestico, mentre adesso si può fare tutto in parallelo, da un lato si usa per la casa e dall’altro la si trasmette alla rete pubblica.

 

Ma cosa può fare effettivamente X-HYBRID? Sicuramente permette un risparmio consistente sulle bollette elettriche, perché l’uso che si fa dell’energia prodotta dal proprio impianto fotovoltaico passa dal 25/30 % al 70%. A questo punto il risparmio diventa evidente, e permette di raggiungere una certa indipendenza dal costo sempre più elevato dell’energia elettrica.

x-hybrid

Grazie a questo tipo di attrezzatura, non ci sarà più rischio black out e i componenti sono considerati molto affidabili perché realizzati negli Stati Uniti e in Europa. C’è inoltre un’interessante modalità di interazione uomo-macchina intelligente perché è user-friendly, e visto che è intelligente anche il caricamento, la batteria ha una durata davvero lunga.

Ma il vantaggio davvero interessante è che potendo usare in tandem sia l’energia della rete che quella della batteria direttamente dal pannello, è possibile non solo superare i 3 kw ma arrivare addirittura a 8 kw. Avete presente quanti elettrodomestici potete usare contemporaneamente con questa quantità di energia elettrica da sfruttare? In pratica X-HYBRID può essere perfetto ad esempio per chi vive in una casa condivisa magari da due famiglie che hanno però solo 3 kw a disposizione: così si può evitare il fastidio di doversi sempre accordare sull’uso di forno, lavatrice etc.

Questo interessante sistema è stato presentato alla fiera Smart Energy Expo che è il salone dell’efficienza che si svolge a Verona. I creatori sono convinti che il suo utilizzo possa contribuire a creare posti di lavoro e aumentare l’uso delle rinnovabili in Italia.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.