Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Pannelli fotovoltaici flessibili, il progetto di Rhome for denCity

11 giugno 2014
  - Articolo scritto da  Daniela Z.

Anche se tutti gli occhi sono puntati sui Mondiali in Brasile, a Versaille in Francia si svolge una competizione ben più importante per il futuro del nostro pianeta: si tratta del Solar Decathlon Europe. Cos’è? L’SDE è una sfida in cui gruppi di lavoro interdisciplinari realizzano prototipi di abitazioni a basso consumo, che producano pochi rifiuti ma soprattutto che usino fonti rinnovabili come l’energia solare.

Per l’Italia partecipa l’Università degli Studi di Roma TRE con il progetto Rhome for denCity: il nome della città eterna presente nel titolo non è ovviamente solo un omaggio, quanto una dichiarazione d’intenti. La casa progettata deriva da una riflessione sulle periferie suburbane di città come questa, ma anche di megalopoli presenti in altre parti del mondo, che non solo non sono più in grado di accogliere il sempre maggior numero di persone che vi si stabilisce, ma che oltre tutto hanno consumi energetici alle stelle.

Perché non immaginare e realizzare quindi una casa-prototipo, pensata nel massimo rispetto della fruibilità da parte dei suoi abitanti, veloce da realizzare e in linea con una serie di parametri di risparmio energetico?

 

Protagonisti del progetto sono senza dubbio i pannelli fotovoltaici flessibili messi a punto dalla ditta Solbian: leggerissimi (pesano appena 2,7 kg) ed estremamente performanti, hanno alla base un tessuto microforato scuro che da una parte permette di avere delle celle più efficienti e dall’altra aiuta a eliminare il calore in eccesso. Le celle dei pannelli sono costruite per essere particolarmente resistenti agli urti, funzionano alla perfezione anche se non esposte direttamente al sole ma in zone d’ombra e soprattutto hanno un’efficienza che supera del 19% altri pannelli simili.

iniziativa dechatlon pannelli fotovoltaici

La cosa straordinaria è che la struttura che sostiene i pannelli fotovoltaici flessibili non è fissa ma mobile, e spostata fino alla loggia oltre a produrre energia fa persino ombra.

 

I pannelli fotovoltaici flessibili producono 5 kw di potenza, più di quanto è in genere a disposizione di una casa allacciata alla classica rete elettrica. Al risparmio energetico garantito dai pannelli, si unisce poi una struttura in legno riempita di sabbia che permette un perfetto ricambio tra l’aria calda interna e l’aria più fresca esterna e addirittura una cucina riciclabile all’80% realizzata senza l’uso di colle inquinanti.

 

Il progetto Rhome for denCity è la dimostrazione pratica di come mettendo in campo le giuste conoscenze è possibile realizzare sistemi in grado di migliorare la vita dell’uomo e al tempo stesso di rispettare l’ambiente: ci auguriamo di vedere presto le periferie delle nostre città trasformate in agglomerati di case ecosostenibili, invece che ostaggio di costruzioni sempre più inutili e sempre meno a misura d’uomo.

 

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.