Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Le Murrae, paradiso green tra le Langhe di Cuneo

15 ottobre 2014
  - Articolo scritto da  Daniela Z.

La prima forma di sostenibilità è il recupero. Risparmio energetico non solo nei “prodotti”, ma anche nei “processi produttivi”. E’ questo il caso, ad esempio, dei recuperi edilizi in chiave ecosostenibile.

Un progetto innovativo in una terra dove la tradizione la fa da padrone: è quello della Murrae, ovvero il recupero in chiave green di un’officina abbandonata situata proprio accanto al centro storico di La Morra.

Siamo in provincia di Cuneo, tra le Langhe del Barolo, in un luogo punto di riferimento per il turismo enogastronomico, che l’Unesco ha definito patrimonio dell’umanità. L’officina è una chiara eredità di quel tragico periodo storico italiano che ha permesso la deturpazione di tanti centri con la costruzione di fabbriche nella massima libertà. Durante gli anni del boom economico, bastava decidere di volere vicini casa e bottega per costruire laddove si preferiva. Per fortuna in questo caso, lo scempio non è così evidente, perché tutto sommato l’officina ha una certa unità stilistica con gli edifici vicini. Eppure, il progetto Murrae è particolarmente significativo e ci si augura anche che faccia da apripista per tante altre idee. Ma come sarà fatto le Murrae nello specifico?

Murrae langhe edilizia sostenibile

Il progetto consiste nel ricavare dall’ampio spazio dell’officina, tanti moduli abitativi di dimensioni differenti, che poi possono essere acquistati e abbinati tra di loro, in base alle specifiche esigenze di chi ci va ad abitare. Le vetrate a effetto bioserra daranno la possibilità di svegliarsi ogni mattina e osservare il meraviglioso panorama di queste valli. Tutto intorno ci sarà posto tanto per la natura quanto per la comodità: infatti i progettisti hanno pensato sia ad alberi ad alto fusto che a orti privati, ma anche a comodi parcheggi.

Tornate a casa dal lavoro sotto stress? La filosofia alla base del progetto delle Murrae pensa anche a questo: infatti è stata pensata persino una zona dotata di piscina e sauna finlandese, in grado di calmare e rendere zen anche i più nervosi. La salute, come si sa, viene prima di ogni cosa e quindi tutto l’edificio sarà sottoposto ad un sistema di riscaldamento e raffreddamento naturale, per garantire il microclima perfetto.

E’ stata posta molta attenzione, com’è ovvio quando si parla di progetti green, sul tema dell’uso di energie rinnovabili: saranno quindi presenti pannelli solari termici (per la produzione di acqua calda) e fotovoltaici e pareti multistrati in legno incrociato le cosiddette X-lam, pensati appositamente per costruzioni ecosostenibili anche perché garantiscono un minore spreco di energia.

I genitori di questo progetto sono il designer Sergio Sampò l’americana Tara Susanne Heap che vive qui ed è occupata nel settore vitivinicolo. L’idea è dedicata non solo agli italiani, ma anche stranieri che, innamorati di questi luoghi, possono trovare nelle Morrae un luogo ideale, dove natura, cultura ed ecosostenibilità si sono unite in nome dell’eccellenza.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.