Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Fotovoltaico e rinnovabili nel rapporto mensile di Terna

12 maggio 2014

Buone notizie dal rapporto mensile di Terna, gestore nazionale della rete elettrica (in alta tensione).
Terna ha pubblicato il consueto rapporto mensile di aprile relativo allo stato del sistema elettrico italiano. Il dato riguardante il fotovoltaico e più in generale le energie rinnovabili è positivo e in crescita rispetto allo scorso anno.

Il rapporto consuntivo elaborato da Terna scatta una fotografia del sistema elettrico nazionale, permettendo un confronto su base mensile e annuale degli andamenti di domanda e di offerta di energia. I dati permettono anche di ricavare informazioni interessanti su ciò che è accaduto nei sistemi di produzione di energia e nelle abitudini di consumo nel corso del primo quadrimestre del 2014.

I primi dati che saltano all’occhio sono quelli di sintesi che evidenziano una tendenza alla riduzione dei consumi elettrici. Il fabbisogno complessivo di energia nel mese di aprile è stato di quasi 24 miliardi di kWh, in calo di quasi il 3% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Se si considerano i primi quattro mesi dell’anno, la riduzione si fa ancora più forte, facendo segnare un -3,5% rispetto al periodo gennaio-aprile 2013.

Passando all’analisi dei dati riguardanti l’offerta di energia, si nota subito l’importante ruolo svolto dalle fonti rinnovabili.

fotovoltaico e fonti rinnovabili

Complessivamente, nel mese di aprile, geotermico, eolico e fotovoltaico hanno contribuito alla produzione del 17,3% dell’energia totale. Lo scorso anno la quota coperta tramite fonti rinnovabili si fermava al 16%. Dall’inizio del 2014, tramite le fonti rinnovabili si è prodotto il 13,9% dell’energia offerta sul mercato. Il resto dell’offerta è prodotto tramite fonti termoelettriche per il 52,2% e idroelettriche per il 18%.

Scendendo più in dettaglio si ricavano altre informazioni interessanti che dimostrano una costante crescita delle energie rinnovabili. Rispetto ad aprile 2013, quest’anno le fonti rinnovabili fanno tutte segnare un trend di crescita positivo: il fotovoltaico registra un +2.3%, il geotermico un +2,7% e l’eolico un lusinghiero +9,2%. Se si tiene conto della flessione complessiva della produzione di energia, questo dato assume una rilevanza ancora maggiore.

Se si rapportano i dati del primo quadrimestre 2014 con i dati del 2013, si nota come è l’energia prodotta tramite il sistema fotovoltaico a farla da padrone. Il fotovoltaico nei primi quattro mesi dell’anno fa infatti registrare un balzo in avanti dell’11%, mentre il geotermico fa segnare una crescita più contenuta (+4,6%) e l’eolico riduce il suo peso del 4,2%.

Il rapporto Terna analizza anche i consumi su base territoriale: si scopre così che oltre il 46% dell’energia viene consumata dalle regioni del Nord Italia, poco meno del 30% da quelle del Centro e solo il 24% dalle regioni meridionali. Infine, va detto che il fabbisogno energetico italiano viene soddisfatto per poco più dell’88% dalla produzione interna.

grafico fonti rinnovabili e fotovoltaico

Fonte: Rapporto Terna aprile 2014

 

tabella fotovoltaico e fonti rinnovabili

Fonte: Rapporto Terna aprile 2014

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.