Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Le fonti alternative riducono la bolletta di famiglie e imprese, se…

7 luglio 2014

Non tutti lo sanno. Però quello che vediamo oggi sul mercato elettrico è un generale ribassamento dei prezzi dell’energia all’ingrosso.
Non solo: in alcuni momenti i prezzi dell’energia elettrica sul mercato dei grossisti sono arrivati a livelli prossimi allo zero.

In quali momenti si è verificato ciò?
In momenti in cui, in queste giornate di primavera-estate, i numerosi impianti fotovoltaici installati in Italia immettevano molta energia in rete. Energia abbondante, pulita e.. a basso costo.

Per avere il massimo beneficio, l’energia fotovoltaica deve essere utilizzata “tutta e subito”, nel momento in cui viene prodotta.
L’alternativa è lo stoccaggio elettrico, ma già questo è un costo.

 

A cosa è dovuto questo calo dei prezzi dell’energia?

La risposta sono le fonti rinnovabili, in particolare il fotovoltaico.

fonti alternative riducono la bolletta

Grazie al fotovoltaico il prezzo medio dell’energia all’ingrosso è calato fino a raggiungere i pochi centesimi di euro al kwh. Il prezzo di mercato medio dell’energia è oggi intorno ai 6-7 centesimi per kilowattora. I prezzi minimi sono arrivati a 3-4 centesimi di euro al kwh. Ma in alcuni momenti hanno raggiunto livelli prossimi allo zero.

Grazie al sole i molti impianti in funzione nel Paese hanno generato in alcuni momenti più energia istantanea di quanta fosse la richiesta del momento. Tecnicamente si chiama: overgeneration. Produzione maggiore della domanda istantanea. Cioè: sovrapproduzione uguale svendita.

Le centrali fotovoltaiche, quando producono tutta questa energia, hanno l’effetto di “buttare giù” il prezzo di mercato dell’energia spingendo “fuori mercato” l’energia prodotta con le fonti fossili. In questo senso il fotovoltaico è (in alcuni momenti) già perfettamente competitivo con le fonti fossili.

Sulla borsa elettrica, dunque, gli effetti delle rinnovabili sono chiari e tangibili: abbassare il prezzo dell’energia.

Questo beneficio, però, ancora non lo si vede in bolletta. Il prezzo dell’energia, che incide su circa il 50% della bolletta elettrica, ancora non è “visibile” in bolletta, ma presto anche gli utenti finali potranno beneficiare dei prezzi minori dell’energia all’ingrosso.

Le fonti alternative, dunque, riducono la bolletta di famiglie e imprese. Intanto stanno abbassando il prezzo dell’elettricità all’ingrosso, ma presto si vedranno i benefici in bolletta, se il governo e l’autorità per l’energia elettrica ed il gas non ostacoleranno questo processo.

 

Ecco come è perchè è possibile abbassare le bollette di famiglie e imprese grazie alle energie rinnovabili

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.