Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Conergy (e Conergy Italia) protagonisti del fotovoltaico in Inghilterra

30 giugno 2014
  - Articolo scritto da  Daniela Z.

Il fotovoltaico in inghilterra parla anche italiano: infatti il colosso tedesco Conergy si è avvalso della collaborazione di Conergy Italia per la realizzazione di alcuni grandi impianti nel Regno Unito.

Questi nuovi parchi fotovoltaici, portano Conergy a detenere il 10% dell’energia prodotta dal fotovoltaico in tutta l’isola di sua Maestà e c’è da aggiungere che i lavori sono stati realizzati nonostante il clima non sia stato d’aiuto.

Negli ultimi 3 anni, Conergy ha portato avanti un progetto impegnativo sul suolo inglese. Infatti ha costruito il primo parco solare di grandi dimensioni nel 2011, con una potenza di 5MW, mentre adesso si è arrivati ad una potenza totale di 100MW, ovvero quanto è sufficiente ad alimentare quasi 30.000 abitazioni.

Questo non è tutto, perché il progetto Conergy mira a realizzare parchi fotovoltaici in Inghilterra per un totale di 200 MW entro la fine del 2014, ma anche di portare la produzione di energia pulita a 2 milioni di megawattora entro i prossimi venti anni, dando un contributo davvero consistente alla riduzione delle emissioni di CO2. Si parla infatti di un risparmio di 344.000 tonnellate di biossido di carbonio appunto nei prossimi venti anni, grazie agli impianti in funzione. Questo nonostante il clima in inghilterra non sia particolarmente favorevole allo sfruttamento del solare.

impianto fotovoltaico in inghilterra

Molti sono gli impianti fotovoltaici realizzati dalla multinazionale tedesca in Inghilterra. Tra gli ultimi ad entrare nella grande famiglia del fotovoltaico del Regno Unito ci sono gli impianti realizzati a Great Yarmouth (14MW), a Cardiff (7MW) e nel Dorset (18MW) e infine un impianto solare a terra da 37MW vicino Oxford, che con i suoi 144.000 pannelli fotovoltaici fornirà energia elettrica pulita a 10.000 abitazioni e aziende a partire dal 5 luglio, ovvero non appena l’installazione sarà connessa in rete.

Tra gli interventi da segnalare anche quello alla solar farm Rotherdale nel Worchestershire, dove gli oltre 20.000 pannelli solare sono in grado di alimentare circa 1.500 abitazioni. A breve l’energia in surplus di questo impianto, invece di essere immessa nella rete nazionale, verrà ulteriormente utilizzata per alimentare anche la serra della fattoria.

Conergy Italia, come già detto all’inizio, è parte integrante di questi lavori e curerà anche il progetto esecutivo di un nuovo impianto di 22 MW. Secondo l’AD Giuseppe Sofia si tratta non solo di risultati importanti per un gruppo che comunque è una delle più grandi società solari del mondo, ma anche di un impegno importante per il ramo italiano. È una fortuna che all’estero si facciano di questi investimenti, perché se il gruppo avesse dovuto seguire le alterne vicende del mercato italiano, sempre secondo l’AD Sofia, questa equipe non avrebbe avuto modo di lavorare come sta facendo.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.