Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

AssoRinnovabili vs spalmaincentivi

16 dicembre 2014
  - Articolo scritto da  Miriam Perani

Non si ferma la battaglia di assoRinnovabili, l’associazione che riunisce e tutela tutte le parti interessate e diverso titolo nelle energie rinnovabili, contro il decreto cosiddetto “spalmaincentivi” contro il quale erano già state presentate osservazioni e ricorsi.

Per chi non lo sapesse si tratta di un decreto che tocca tutti gli impianti fotovoltaici incentivati superiori ai 200 kw di potenza. La norma retroattiva prevede la rimodulazione degli incentivi nel tempo, allungando, nel migliore dei casi, i tempi di rientro degli investimenti.

L’associazione nei giorni scorsi ha presentato il ricorso contro la norma retroattiva alla quale hanno fino ad ora aderito ottocento operatori delle energie rinnovabili. Il numero delle adesioni è però destinato ad innalzarsi ulteriormente di almeno trecento unità, grazie all’apporto che fornirà Confagricoltura, partner di assoRinnovabili nel procedimento presentato al TAR.

La platea degli interessati al ricorso potrebbe però estendersi ancora in quanto secondo assoRinnovabili i danni derivanti dall’applicazione del decreto spalmaincentivi non interesseranno solamente il settore del fotovoltaico, ma nel complesso tutte le attività che hanno usufruito di incentivi come certificati verdi, tariffe omnicomprensive o tariffe premio con scadenza successiva all’anno in corso. A questi soggetti il decreto ha infatti richiesto di aderire in forma apparentemente volontaria alla redistribuzione dell’incentivo in corso su un periodo maggiore, pari a sette anni.

Secondo assoRinnovabili l’adesione sarebbe solo in apparenza volontaria in quanto la mancata accettazione delle nuove condizioni comporterebbe l’impossibilità di accesso a ulteriori agevolazioni simili a quelle ricevute per un periodo di dieci anni dalla fine di percezione delle stesse, clausola che in assenza di alternative potrebbe costringere molti ad accettare le imposizioni dello spalmaincentivi.

spalmaincentivi fotovoltaico valanga di ricorsi

Secondo Agostino Re Rebaudengo, Presidente di assoRinnovabili, ci si troverebbe di fronte ad una norma retroattiva che di fatto modifica quanto già stabilito in precedenza, con penalizzazioni molto gravi per i soggetti interessati. Riportando le sue parole “Non si comprende come possa essere definita una disposizione volontaria!”.

AssoRinnovabili ha deciso di prendersi carico anche di questo aspetto dello spalmaincentivi, e come già fatto in precedenza per il settore del fotovoltaico, l’associazione si metterà a capo di un’ulteriore azione collettiva contro il decreto. L’obiettivo finale è l’ottenimento da parte del TAR dell’annullamento della misura in toto. Secondo assoRinnovabili infatti il decreto rappresenta un ostacolo allo sviluppo del settore delle energie rinnovabili nel nostro paese in quanto applicando misure retroattive blocca anche ulteriori investimenti nel campo, in quanto suscita notevoli incertezze sui possibili scenari futuri.

Chi fosse interessato a conoscere ulteriori dettagli o ad aderire alle azioni intraprese da assoRinnovabili può trovare informazioni aggiuntive sul sito assoRinnovabili, dove sono reperibili gli indirizzi delle sedi ed i contatti delle stesse.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.