Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Perchè installare un sistema solare fotovoltaico

8 aprile 2011
Voto:4/5 (5 voti)

L’installazione di un impianto solare fotovoltaico sul proprio tetto rappresenta un’importante atto di salvaguardia dell’ambiente attraverso la riduzione dell’emissione di Co2. Si calcola che ogni Kilowatt installato di fotovoltaico risparmi all’atmosfera l’emissione di circa 0,53 Kg di Co2.

Un impianto fotovoltaico da 3 Kwp di potenza, che non ha parti meccaniche in movimento, è ingrado di produrre tutta l’energia necessaria a soddisfare il fabbisogno di una famiglia media per più di 25 anni, e con costi minimi di manutenzione e mantenimento. Tale installazione occupa, se installata su un classico tetto a falda, circa 25 mq di superficie, più un piccolo spazio coperto dedicato all’alloggiamento di un inverter, strumento che consente di trasformare la corrente continua prodotta dall’impianto in corrente alternata utilizzabile dalle varie utenze domestiche.

Per individuare una stima accurata dell’energia pulita producibile da un impianto solare il gse (Gestore dei servizi energetici) mette a disposizione delle tabelle di produttività in termini di Kilowattora prodotti per Kilowatt installato. In media, nel nord italia, un impianto fotovoltaico di 3 Kwp di potenza è in grado di produrre minimo 3100 Kilowattora all’anno. Nel sud italia i rendimenti sono molto maggiori, arrivando a 1500 Kwh prodotti l’anno per Kilowatt installato.

Anche in rete, comunque, esistono diversi simulatori di produttività dei moduli solari fotovoltaici. Un simulatore “europeo” è questo: PVGIS. Basta inserire il tipo di modulo, i Kw di potenza da installare (es. 3 Kw, 10 Kw, ….), la città di ubicazione dell’impianto ed eventuali inclinazione ed orientamento dei moduli fotovoltaici. Il database, incrociando vari dati, produrrà un output con i dati di produttività dell’impianto. Questa misura, seppur indicativa, da comunque un’idea minima della produttività dell’impianto sui 20 anni.

Perchè dunque installare un impianto solare fotovoltaico ?

La scelta di autoprodurre energia elettrica pulita per mezzo dell’irradiazione solare è diventata con il tempo una opzione non solo conveniente e responsabile , ma sempre più economica ed intelligente.

Le installazioni fotovoltaiche, infatti, consentono contemporaneamente il taglio dei costi energetici , l’autosufficienza energetica ed un minore impatto delle variazioni legate alle singole tariffe dei gestori e distributori energetici di rete. La convenienza di un sistema solare fotovoltaico dipende, in ogni caso, da diversi fattori tra cui il posizionamento geografico, la compatibilità con le condizioni locali (esempio temperature medie locali, orientamento, esposizione, inclinazione dei moduli fotovoltaici, ecc…) e le politiche incentivanti presenti oggi a livello europeo e mondiale.

Le politiche incentivanti, in particolare, permettono di acquisire una chiara conoscenza della validità economica di un impianto fotovoltaico per la tua abitazione. Questo attraverso una stesura precisa di un conto economico col relativo piano di rientro (e di guadagno) del tuo impianto fotovoltaico. Questo piano può essere messo in atto per la tua casa, la tua azienda o semplicemente per i tuoi risparmi, limitandoti ad investire per vedere realizzati medi e grandi progetti energetici da fonti rinnovabili.

Installare oggi un impianto solare fotovoltaico può rappresentare un modo per bypassare le fluttuazioni dei prezzi dell’energia legate fattori non direttamente controllabili su piccola scala. A tal proposito ricordiamo che il prezzo del petrolio ha ormai superato da tempo i 100 dollari al barile. Questo costante aumento dei prezzi “alla fonte”, determinato dall’imminente raggiungimento del picco estrattivo della fonte energetica fossile, provoca un sensibile aumento, sul medio periodo, dei prezzi dell’energia elettrica per i consumatori finali. Il fotovoltaico, con le altre fonti rinnovabili, possono quindi rappresentare un valido “paracadute” per tutelarsi di fronte alle imprevedibili fluttuazioni dei prezzi per l’approvvigionamento energetico mondiale. La fonte energetica primaria, in questo caso il sole, non ha costi di approvvigionamento ed è disponibile in misura praticamente infinita.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


3 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.