Sei un professionista? Scopri il servizio di fornitura preventivi!

I prezzi dei pannelli fotovoltaici a film sottile

Ultimo aggiornamento: 3-1-2017
Voto:4/5 (7695 voti)

I pannelli fotovoltaici a film sottile, i cd “thin film solar modules”, hanno prezzi al kw inferiori ai tradizionali pannelli fotovoltaici (in silicio mono o poli cristallino) ma sono utilizzati sul mercato soprattutto per i grandi impianti fotovoltaici, per le grandi installazioni, spesso poste a copertura di vaste superfici non perfettamente orientante (o orientabili) al sole: ad es. vaste coperture irregolari o pareti verticali o perfettamente orizzontali. La caratteristica dei pannelli fotovoltaici a film sottile è infatti quella di produrre buoni rendimenti anche in presenza di luce diffusa o in presenza di elevate temperature, che in genere fanno abbassare i rendimenti dei classici pannelli in silicio cristallino.

D’altro canto i pannelli a film sottile hanno un minore rendimento, inteso come superficie occupata per kw prodotto. Hanno infatti bisogno di maggiori superfici installative, rispetto ai tradizionali moduli in silicio cristallino, per poter produrre lo stesso quantitativo di energia. Questa “pecca” è compensata da almeno quattro fattori:

  1. costano meno;
  2. producono meglio in condizioni di scarsa luminosità;
  3. lavorano bene anche se non perfettamente orientati e inclinati verso il sole;
  4. producono meglio a temperature elevate.

Quali sono i prezzi attuali, ed i trend, dei pannelli fotovoltaici a film sottile ?

Ecco la situazione per due tipi di pannelli a film sottile: quelli in silicio amorfo e quelli in “telloruro di cadmio”.

 

Prezzi dei pannelli fotovoltaici a film sottile con silicio amorfo

prezzi pannelli fotovoltaici film sottile

I prezzi dei moduli, analogamente a quanto riscontrato per i tradizionali pannelli in silicio cristallino, sono scesi in maniera significativa nel corso dell’ultimo quinquennio. Il calo dei prezzi, anche in questo caso, è avvenuto sostanzialmente per due ragioni:

  • la forte competitività con i classici pannelli fotovoltaici in silicio cristallino (che sono anch’essi considerevolmente scesi di prezzo per kwh prodotto);
  • il passaggio da grandi a piccole e medie installazioni. Le prime utilizzano, infatti, generalmente pannelli fotovoltaici a film sottile: i moduli a film sottile sono quelli maggiormente utilizzati per le grandi installazioni. Meno realizzazioni di grandi impianti fotovoltaici ha voluto dire anche, in parte, minori vendite del film sottile e quindi drastica riduzione dei prezzi di mercato.

Secondo i dati di un rapporto dei ricercatori del Politecnico di Milano (Energy Strategy Group) i prezzi dei pannelli fotovoltaici in silicio amorfo sono calati complessivamente di oltre il 50% negli ultimi anni, calo in linea con quello riscontrato per i classici moduli fv.

La riduzione dei prezzi ha prodotto un calo dei guadagni per i produttori italiani di oltre il 30%, arrivando a segni negativi tra fine 2012 ed il 2015. Nello specifico: ad inizio 2015 il margine medio era del +27%, a fine anno era sceso a -10%. Ovviamente il margine considera il rapporto effettivo tra costi di produzione e prezzi di vendita, per questo motivo, insieme alla discesa del prezzo di mercato finale, è fondamentale che scenda anche il prezzo di produzione del kw fotovoltaico. In questo caso i costi di produzione non sono mai scesi sotto i 0,34 €/watt, ma i prezzi di mercato dei pannelli sono anche scesi sotto tale soglia.

Per avere un’idea ecco i prezzi dei pannelli fotovoltaici con silicio amorfo in rapporto ai costi di produzione:

  • costo di produzione: da 0,25 €/watt a 0,30 €/watt
  • prezzi di vendita: da 0,35 €/watt a circa 0,50 €/watt

In alcuni mesi ed in alcune situazioni i prezzi di vendita medi sono stati inferiori ai costi di produzione e questa situazione ha creato non poche difficoltà a diversi produttori di pannelli a film sottile.

 

Prezzi dei pannelli a film sottile con tecnologia a CdTe (Telloruro di Cadmio)

Situazione analoga è stata riscontrata per i pannelli a film sottile con CdTe “Telloruro di Cadmio”, tecnologia a film sottile abbastanza assimilabile alla precedente. Seppur con un trend un po’ più stabile anche qui il calo dei prezzi è stato abbastanza rilevante, intorno al 26% negli ultimi anni. Nello specifico, ecco i prezzi rilevati:

  • costo di produzione dei pannelli: da 0,24 €/watt a 0,33 €/watt
  • prezzi di vendita: da 0,34 €/watt a 0,42 €/watt

In questo caso, a differenza dei moduli in silicio amorfo, la differenza tra costi di produzione e prezzi di vendita è sempre rimasta in positivo: il calo dei prezzi è stato compensato da un analogo trend dei costi di produzione dei pannelli, andando ad intaccare solo in parte i margini dei produttori.

 

Per approfondire, vai all’articolo sui prezzi dei pannelli fotovoltaici in silicio cristallino (quelli più comunemente utilizzati).

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.