Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Impianti fotovoltaici domestici, tutti i vantaggi

18 dicembre 2013
Voto:4/5 (5 voti)

Quali sono i vantaggi degli impianti fotovoltaici domestici? Il vantaggio per le famiglie è sempre e solo uno: risparmio economico sulla bolletta elettrica. I vantaggi per la collettività, invece, sono diversi: minori importazioni di materie prime energetiche dall’estero (gas, petrolio, carbone, …), minore dipendenza economica dall’estero, vantaggi ambientali, minore spreco energetico (avvicinando produzione e consumo di energia), taglio delle emissioni di Co2, minori esternalità negative della filiera energetica (inquinamento, malattie, spesa sanitaria pubblica, ecc…), benefici sulla salute della popolazione. Convertire la filiera energetica alle fonti rinnovabili porta vantaggi economici e ambientali sia per le singole famiglie, sia per la collettività intera.

Perchè una famiglia dovrebbe mettere oggi un impianto fotovoltaico domestico?

 

Risparmio economico in bolletta

Come detto, decidere di installare un impianto fotovoltaico per la propria abitazione non è solo una scelta che si giustifica con la volontà di salvaguardare l’ambiente, ma comporta anche diversi benefici di natura economica.

Il recente boom che ha moltiplicato il numero di impianti installati in proprietà private e spazi industriali è stato alimentato anche dalla scelta del Gestore della rete elettrica di concedere importanti incentivi economici che rendevano particolarmente conveniente lo sfruttamento dell’energia solare. Ma il fatto che le risorse stanziate sotto forma di incentivo siano limitate e vengano richieste in breve tempo non deve scoraggiare chi ha intenzione di scegliere un impianto fotovoltaico per la sua casa. Sono infatti molti i vantaggi che il passaggio al fotovoltaico porta con sé.

Il primo, immediato, vantaggio è dato dallo sfruttamento dell’energia solare per autoconsumo. Il fabbisogno energetico familiare viene soddisfatto direttamente dall’energia elettrica prodotta dall’impianto installato sul tetto o nel terrazzo.

 

Bassi costi di installazione, funzionamento e manutenzione

impianti fotovoltaici domestici vantaggi

Un ulteriore aspetto da considerare è il basso livello di costi di manutenzione e di gestione che derivano dal possesso di un impianto di questo genere. La quasi totalità dei costi da sostenere si concentra infatti nella fase iniziale di installazione. Questi costi vengono poi ammortizzati man mano, fino a permettere alla famiglia che ha scelto di approvvigionarsi tramite l’energia del sole di rientrare completamente dell’investimento. A questo punto l’impianto è ancora perfettamente funzionante e, sebbene la sua efficienza sia leggermente ridotta, può continuare a fornire energia elettrica pulita e a costo zero per diversi anni. Per un impianto domestico è sufficiente una potenza di 3kW, che ha un costo medio di 6-7.000€. Considerando i consumi medi e il costo della bolletta del nucleo familiare è possibile dedurre il tempo che dovrà trascorrere per pareggiare il costo di installazione.

 

Valorizzazione dell’energia prodotta

L’eventuale energia in eccesso prodotta dall’impianto può inoltre essere ceduta al Gestore tramite scambio sul posto o ricorrendo alla vendita. Cioè: la quota di energia elettrica non consumata dalla famiglia può essere ceduta alla rete generale in cambio di un compenso calcolato in base ai costi di mercato.

Esistono inoltre prestiti concessi a tassi agevolati per coloro che intendono realizzare un impianto domestico. Si tratta in questo caso di un vantaggio indiretto, ma comunque da valutare con attenzione.

Se vuoi approfondire il meccanismo dello scambio sul posto, qui hai una guida completa.

 

Agevolazioni fiscali

L’aspetto più interessante però è legato alla possibilità di usufruire delle detrazioni fiscali previste. Il termine finale entro il quale chiedere queste detrazioni, inizialmente fissato al termine del 2013, è stato prolungato al 31 dicembre 2014. In base a queste norme è possibile ottenere una detrazione IRPEF per un ammontare pari al 50% delle spese di realizzazione sostenute. La somma massima detraibile è stabilita per ora in 96.000€, che corrispondono alle spese da sostenere per un impianto di grandi dimensioni, che va ben al di là del fabbisogno di una famiglia media. In aggiunta alla detrazione IRPEF, chi decide di installare un nuovo impianto fotovoltaico ad uso domestico usufruisce di un’aliquota IVA agevolata al 10%, applicabile alle spese di acquisto e realizzazione.

Per vedere tutte le agevolazioni fiscali leggi qui: l’aliquota Iva sugli impianti fotovoltaici e le detrazioni fiscali per gli impianti fotovoltaici.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.