Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Quali sono le banche che fanno prestiti per il fotovoltaico?

9 dicembre 2013
Voto:4/5 (5 voti)

Molte sono le banche che fanno prestiti per il fotovoltaico,  soluzioni di finanziamento ad hoc, anche di piccola entità, rappresentano oggi un’interessante opportunità per chi voglia realizzare il proprio progetto senza avere un’immediata disponibilità monetaria. Ovviamente, con i prezzi di oggi, i prestiti per il solo fotovoltaico sono sempre meno necessari per i piccoli impianti, ma rimangono comunque utili per chi voglia realizzare il proprio piccolo investimento con maggiore sicurezza e senza liquidità propria.

In genere i pacchetti offerti dalle banche non sono per il solo impianto solare, ma per una serie di interventi volti al risparmio ed all’efficienza energetica.

Il costo da sostenere per installare un impianto fotovoltaico può rappresentare un ostacolo per molte famiglie. La volontà di alleggerire i costi della bolletta e di dare una mano all’ambiente scegliendo di produrre l’energia elettrica da fonti rinnovabili si scontra con le poche risorse finanziarie a disposizione. Così, gradualmente diversi istituti di credito hanno adeguato la loro offerta, introducendo strumenti ad hoc indirizzati a chi voglia creare un nuovo impianto fotovoltaico o effettuare interventi di riqualificazione energetica.

Tra le offerte più interessanti vale la pena citare quella della Banca Popolare di Milano. BPM, con il suo piano di finanziamento Credito Fotovoltaico Privati mette a disposizione dei cittadini che intendono installare un nuovo impianto fotovoltaico o intervenire su uno già esistente una somma di denaro fino a 150.000€. Il finanziamento può essere rimborsato in un periodo di tempo compreso tra 2 e 15 anni. Chi richiede il prestito può optare per un tasso di interesse fisso per tutta la durata del contratto o variabile. Particolarmente interessante è la possibilità di personalizzare la periodicità delle rate: la scelta è tra pagamenti mensili, trimestrali o semestrali.

banche prestiti fotovoltaico

Incentivare iniziative che promuovono uno stile di vita economicamente ed ecologicamente più sostenibili è un imperativo per Banca Etica, che non poteva non includere nella sua offerta una tipologia di finanziamento pensata specificamente per il fotovoltaico. Il prodotto in questione, Mutuo Micro Energia, si rivolge ai clienti soci della banca e permette di ottenere fino a 75.000 € da destinare alla realizzazione di impianti fotovoltaici con una potenza massima di 20 kWp. Il prestito può essere rimborsato in massimo 15 anni e il tasso di interesse applicato può essere fisso, variabile o rivedibile.

Anche due degli istituti bancari più grandi d’Italia, MPS e Unicredit, prevedono prestiti per il fotovoltaico. Il prestito della banca toscana, Tuttofare Natura, è un prestito finalizzato alla realizzazione di interventi di riqualificazione energetica. Il finanziamento è compreso tra 3 e 60.000€ da rimborsare in un periodo compreso tra 1 e 5 anni. Unicredit ha studiato invece il Finanziamento fotovoltaico, che permette di ottenere da 10 a 70.000€ per la realizzazione di un impianto ad energia solare su un immobile di proprietà. La durata del prestito è compresa tra 5 e 10 anni.

Il finanziamento più versatile appare essere quello proposto da Banca Marche. Chi desidera realizzare un impianto fotovoltaico può infatti richiedere un mutuo chirografario o un mutuo fondiario della durata massima di 20 anni. L’istituto bancario finanzia fino al 100% del costo dell’impianto e il cliente può scegliere se rimborsare il prestito con rate mensili, bimestrali, trimestrali o semestrali. Anche altri istituti bancari locali propongono ai propri clienti strumenti di finanziamento su misura per l’installazione di un impianto fotovoltaico. È il caso ad esempio della Banca di Credito Cooperativo di Conversano (Bari) o della Banca di Credito Cooperativo Padovana.

Questi strumenti finanziari sono una soluzione estremamente pratica per chi vuole rendere maggiormente sostenibile l’impegno finanziario richiesto dall’avvio di un impianto fotovoltaico. La loro convenienza deve essere stabilita caso per caso, attraverso la valutazione del TAEG del prestito e tramite il confronto tra diverse alternative.

Il calcolo della convenienza di un prestito fotovoltaico, infatti, non è mai semplice, nè scontato: in certe situazioni il pagamento degli interessi riesce comunque a sostenere l’efficacia dell’investimento. In altre situazioni, per esempio quelle in cui si hanno rendimenti dell’impianto non ottimali o un autoconsumo insufficiente, il costo del prestito per un piccolo impianto risulta maggiore dei benefici dell’impianto stesso.

In genere le soluzioni di finanziamento per un impianto fotovoltaico si trovano all’interno di offerte di finanziamento ‘più ampie’, omnicomprensive, per interventi di riqualificazione per l’efficienza ed il risparmio energetico. Sfruttando un finanziamento non solo per il fotovoltaico, ma anche per una serie di lavori connessi all’efficienza energetica (lavori peraltro detraibili fiscalmente), si avranno in ogni caso i maggiori benefici.

Per approfondire come funzionano finanziamenti e prestiti per il fotovoltaico leggi qui.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.