Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Leasing fotovoltaico, opportunità, vantaggi e svantaggi

24 marzo 2014
Voto:4/5 (5 voti)

Una soluzione spesso adottata dalle imprese che non abbiano immediate disponibilità economiche è il leasing. Se un’impresa vuole investire in un impianto fotovoltaico senza metterci subito il proprio capitale può richiedere un leasing fotovoltaico.

Cosa è il leasing fotovoltaico? Cosa comporta? Quali sono i suoi vantaggi, quali i suoi svantaggi?

 

Cosa è il leasing?

Andiamo con ordine: il leasing è un’operazione di finanziamento proposta dalle banche ed utilizzata dalle imprese che vogliano investire in macchinari, impianti, capannoni o altri beni strumentali all’attività. Col leasing le imprese, dietro pagamento di un canone periodico, accedono alla disponibilità del bene e ne riscattano la proprietà solo alla scadenza del contratto previo il pagamento di un prezzo prefissato, inferiore in genere ai correnti prezzi di mercato.

In altre parole: se un’azienda vuole acquistare in leasing un capannone, inizia a pagare un canone d’affitto al proprietario e poi, dopo un periodo prefissato, il proprietario si impegna a vendere “all’affittuario” il capannone ad un prezzo precedentemente concordato, in genere inferiore ai prezzi correnti. In questo modo l’azienda acquista il bene solo in un secondo momento evitando i rischi del fare fin da subito un ingente investimento.
Si tratta in pratica di un contratto d’affitto che “sfocia” direttamente in un contratto di vendita ed evita di intaccare dall’inizio le proprie disponibilità finanziarie. In genere il leasing prevede una prima maxi-rata a copertura dei primi costi fissi per l’acquisto del bene da parte della società che acquista il bene “per conto del cliente finale/utilizzatore”.

 

leasing fotovoltaico

Schema di leasing fotovoltaico :
la banca acquista l’impianto dal fornitore e riceve un canone di affitto dal locatario

 

Cosa è il leasing fotovoltaico?

Il leasing fotovoltaico, proposto oggi da molte banche e istituti di credito, prevede, secondo la logica sopra esposta, l’acquisto di impianti fotovoltaici commerciali o strumentali alle attività di impresa da parte dei soggetti finanziatori. Il titolare dell’impresa paga al finanziatore, secondo un preciso “piano di ammortamento”, rate periodiche per l’utilizzo dell’impianto. Dopo alcuni anni il titolare dell’impresa ha la possibilità di acquistare l’impianto che potrà utilizzare “in autonomia” per gli anni di funzionamento rimanenti.

In questo modo per i primi anni l’impianto rimane nella titolarità del finanziatore e non costituisce un onere per il titolare dell’impresa. D’altro canto il titolare dell’impresa usufruisce dell’energia prodotta dall’impianto conseguendo risparmi in bolletta. Se invece vende l’energia in rete il gestore dell’impianto riceverà i proventi della vendita e con parte di questi pagherà le rate del finanziamento.

Ovviamente l’operazione di leasing  è un’operazione particolarmente delicata in quanto bisogna considerare la giuste stime di produzione dell’impianto e le più realistiche possibili stime dei prezzi di mercato dell’energia che verrà venduta in rete. In tal senso però, ed è questo uno dei vantaggi del leasing per il cliente, il “rischio” viene distribuito tra finanziatore ed utilizzatore.

 

I vantaggi del leasing fotovoltaico

Tra i vantaggi, come detto, c’è la possibilità da parte dell’impresa di acquistare col tempo un impianto fotovoltaico senza metterci fin da subito capitale proprio. Pagando un canone periodico, infatti, l’impresa riesce ad ammortizzare la spesa senza aver bisogno di immediata liquidità per procedere all’acquisto.

Acquistando tramite leasing fotovoltaico la banca, in genere, è una garanzia di “affidabilità”, fornisce supporto e consulenti/fornitori “convenzionati” in grado di realizzare piani di investimento affidabili ed analisi dettagliate di progetto. Il business plan, inoltre, è in genere verificato “in itinere” dagli stessi finanziatori.

Dal punto di vista fiscale, inoltre, col leasing fotovoltaico si pagano rate che sono deducibili dal reddito d’impresa.

Nel costo del leasing, infine, sono in genere inclusi i servizi di consulenza tecnica, fiscale, legale e finanziaria e, alla fine del periodo di finanziamento previsto, è possibile riscattare la proprietà del bene con un prezzo prefissato.

 

Gli svantaggi del leasing fotovoltaico

Tra gli svantaggi del leasing fotovoltaico ci sono, come è ovvio, il costo del finanziamento/locazione: le rate, infatti, sono dei veri e propri canoni di affitto. Le rate rappresentano un costo non indifferente rispetto all’acquisto immediato dell’impianto.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.