Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Rinnovabili vs fossili: il sorpasso? È già avvenuto

12 maggio 2015
  - Articolo scritto da  Miriam Perani

Energia: quando le rinnovabili supereranno le inquinanti fonti fossili nel mondo?

La produzione di energia derivante da fonti rinnovabili ha già superato quella proveniente dalle fonti fossili, ed il sorpasso sarebbe avvenuto già da due anni, considerando, com’è ovvio, anche l’idroelettrico, tecnologia già ampiamente utilizzata nel mondo.

Il sorpasso nel 2013

A sostenere questa affermazione è un’analisi di Bloomberg New Energy Finance, basata sui dati mondiali relativi alla capacità elettrica installata. Secondo i dati riportati da Bloomberg, ammonterebbero a 141 GW i nuovi impianti alimentati con fonti fossili, mentre quelli alimentati con le rinnovabili arriverebbero a 143 GW. La differenza tra i due tipi di alimentazione è di soli 2 GW, ma secondo quanto affermato da Bloomberg, sarebbe il segno evidente di un passaggio epocale verso le fonti rinnovabili. Significativo secondo l’analisi è il fatto che il dato faccia riferimento non solo ad alcuni paesi, ma ad una media mondiale, il che fa presupporre che le fonti di energia rinnovabili stiano trovando un’applicazione maggiore in un numero crescente di stati.

energie rinnovabili

Le previsioni per il 2015 e per il futuro

L’analisi dell’editore americano contiene inoltre una previsione per lo scenario previsto per l’anno in corso e per gli anni seguenti. Secondo Bloomberg il sorpasso sarà reso più significativo da parte delle rinnovabili, che raggiungeranno quota 164 GW per i nuovi impianti installati, contro i 110 GW delle fonti fossili. Stando ai dati riportati, il sorpasso può quindi ritenersi definitivo, in quanto la tendenza in atto verrà confermata anche negli anni successivi, con un divario sempre maggiore tra le due tipologie di fonti.

La motivazione dell’affermazione delle fonti rinnovabili sulle fossili, secondo l’analisi di Bloomberg è da ricercarsi nella maggiore attenzione agli aspetti ambientali, ma anche in una progressiva riduzione dei costi degli impianti fotovoltaici ed eolici, sempre più competitivi in molte aree geografiche.

Per quanto riguarda la composizione del mix energetico mondiale, i prossimi quindici anni vedranno una progressiva riduzione dell’uso del carbone nei nuovi impianti a fonti fossili, che verteranno invece verso l’alimentazione a gas. Per quanto riguarda le energie rinnovabili invece l’aumento interesserà quasi tutti i tipi di alimentazione, ma saranno gli impianti che utilizzano l’energia eolica e soprattutto quelli fotovoltaici a costituire in misura maggiore la fonte di alimentazione delle nuove installazioni. L’incremento più significativo verrà però dagli impianti fotovoltaici, che secondo le previsioni arriveranno a triplicare la propria presenza nelle nuove installazioni rispetto allo scenario attuale.

Meno significativo invece l’apporto dell’energia geotermica e quella derivante dalle biomasse, che saranno comunque presenti anche negli anni futuri. In crescita meno significativa, ma comunque presente, anche l’utilizzo dell’energia idroelettrica, che conoscerà una crescita costante (ma di gran lunga inferiore rispetto al fotovoltaico), nei prossimi quindici anni.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.