Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Fotovoltaico, 3 mila megawatt per l’economia africana

12 maggio 2014

SkyPower FAS Energy (unione di SkyPower Global e FAS Energy) ha siglato importanti accordi legati alla costruzione di progetti di solare fotovoltaico da 3.000 megawatt sia con la Repubblica federale di Nigeria che con lo Stato del Delta della Nigeria. I progetti saranno realizzati nel corso dei prossimi 5 anni e rappresentano un buon modo per sfruttare le ottime potenzialità del sole africano.

Si tratta un momento fondamentale nella storia dello sviluppo locale, perché la Nigeria si trova al momento a non riuscire a far fronte alle sempre maggiori richieste di energia elettrica date da un aumento dello sviluppo economico e grazie al progetto in questione la rete elettrica nigeriana sarà potenziata nel rispetto dell’eco sostenibilità.

Gli accordi sono stati firmati presso il World Economic Forum sull’Africa durante la cerimonia di promozione degli investimenti esteri e di protezione ( FIPA ) tra i governi canadese e nigeriani. Le aziende si dichiarano orgogliose ed entusiaste del traguardo raggiunto, perché oltre alla collaborazione commerciale, esso rappresenta un’esperienza di partenariato globale che permette di mettere insieme vissuti differenti. Ridurre le emissioni di carbonio e utilizzare il fotovoltaico solare per un’economia in crescita come quella nigeriana può significare fare la differenza. Anche il Ministro per lo sviluppo del Canada indica questo accordo come una pietra miliare, che produrrà nuovi e importanti rapporti tra Canada e Nigeria, grazie alla collaborazione tra pubblico e privato. Lo stesso  Governo nigeriano esprime la medesima soddisfazione, con la certezza che gli investimenti stranieri in Nigeria aiutano a costruire l’economia e rafforzare i legami internazionali.

Qualche parola sui protagonisti di questo progetto.

accordo fotovoltaico per africa

SkyPower Global è uno dei più grandi sviluppatori di progetti legati al fotovoltaico nel mondo. È costituito da un team internazionale di esperti , che in totale hanno realizzato strutture per 25.000 megawatt in tutto il pianeta. Il suo asso nella manica è rappresentato dagli importanti rapporti di partenariato intrapresi con differenti nazioni, che hanno permesso di offrire importanti opportunità lavorative a tante aziende locali.

Fondata nel 2003, conta stazioni di lavoro in 35 paesi. L’azienda sviluppa, possiede e gestisce tutti i suoi progetti di energia solare, dalle prime fasi fino al termine delle operazioni. Ha contratti di gestione per 4 miliardi di dollari.

FAS Energy è impegnata a fornire soluzioni di energia rinnovabile nel Medio Oriente. Affiliata ad una delle principali imprese di costruzioni in locali, FAS Energia fa attività di consulenza presso le associazioni governative sul tema della costruzione di parchi solari nelle proprie nazioni. Ha filiali in Giordania , in Egitto e in Marocco.

Il costo del progetto realizzato in collaborazione da queste società e dallo Stato della Nigeria è di 5 miliardi di dollari, e i posti di lavoro creati saranno ben 30.000. Tutto il lavoro sarà svolto a stretto contatto con i partner locali. Ci si augura che questo progetto sia davvero un passo importante nello sviluppo del Continente Africano e che questi luoghi travagliati gli abitanti possano finalmente prendere in mano il proprio destino economico.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.