Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Finanziamenti per il fotovoltaico alle imprese con il Decreto Del Fare

4 marzo 2014

Ecco una buona notizia per le piccole e medie imprese: il decreto “Del Fare” del governo Renzi prevede, tra gli altri, finanziamenti per il fotovoltaico alle imprese come bene strumentale all’attività.

Il decreto legge “Del Fare”, emanato dal nuovo governo Renzi, prevede l’inserimento di un nuovo strumento agevolativo per le imprese che cercano finanziamenti per investire in macchinari, impianti e beni funzionali all’attività di impresa.
Ecco la novità: nella lista tra gli interventi ammissibili ai finanziamenti alle imprese c’è anche il fotovoltaico.

Il decreto è emanato dal governo per agevolare la competitività di impresa, imprese di ogni settore, ed un fattore di costo che è possibile ridurre per le imprese è proprio il costo energetico. Il fotovoltaico è infatti un modo per ridurre i costi energetici, attraverso un investimento.

Il provvedimento è, di fatto, rivolto alle piccole e medie imprese, che operano in tutti i settori produttivi, che cercano finanziamenti per investire in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa ed attrezzature e tecnologie  funzionali all’attività d’impresa. Tra questi, dunque, anche finanziamenti per il fotovoltaico.

 

Cosa prevedono i finanziamenti per il fotovoltaico (e non solo)

finanziamenti per il fotovoltaico dal ministero dello sviluppo economico

Il decreto legge, nella sezione “Beni strumentali” (o anche “nuova Sabatini”) prevede l’istituzione di un fondo di 2,5 miliardi di euro presso la Cassa Depositi e Prestiti per finanziare investimenti di PMI. Il finanziamento viene erogato per mezzo delle banche e dei mediatori finanziari, attraverso la stipula di un contratto “a tre”: Cassa depositi e prestiti, il  Ministero per lo Sviluppo Economico ed ABI (Associazione Bancaria Italiana). Attraverso questo fondo potranno essere erogati finanziamenti alle imprese fino al 31 dicembre 2016, finanziamenti di importo compreso tra 20 mila e 2 milioni di euro. Il contributo andrà ad abbattere la quota di interesse del prestito (pari al 2,75% del finanziamento erogato).

 

Tempistiche e modalità di accesso al finanziamento

Le modalità di accesso ai finanziamenti per il fotovoltaico prevedono un meccanismo “automatico e semplificato”: basterebbe un’unica richiesta dell’impresa alla banca concedente dichiarando ed auto-certificando il possesso dei requisiti.
Sulla base di questa richiesta la banca delibera il finanziamento ed il ministero provvede ad erogare la somma a copertura dei costi del finanziamento, dandone comunicazione all’impresa.

L’erogazione del finanziamento avviene dopo aver fatto l’investimento che è autocertificato direttamente dall’impresa stessa.

Le domande possono essere presentate nelle banche convenzionate a partire dalle ore 9.00 del 31 marzo 2014.

I moduli per la richiesta sono disponibili dal 10 marzo 2014 su sito del  Ministero per lo Sviluppo Economico (sezione “Beni strumentali” – Nuova Sabatini).

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.