Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

La crescita del fotovoltaico: in quattro anni il triplo della potenza

17 giugno 2014
  - Articolo scritto da  Miriam Perani

Se le previsioni fossero confermate, il fotovoltaico starebbe per far segnare un record nei ritmi della sua crescita.

Stando alle stime comunicate dall’autorevole Epia (European Photovoltaic Industry Association), le nuove installazioni dovrebbero far raggiungere nei prossimi quattro anni la cifra record di 374 gigawatt di energia mondiale prodotta da fotovoltaico, di fatto quasi triplicando la potenza totale istallata nel 2013, pari a 139 gw.

Nel corso dello scorso anno furono 38,4 i nuovi gigawatt prodotti rispetto ad una crescita di 30 gw nel 2012. L’incremento della crescita registrata nel 2013 ha fatto in modo che il fotovoltaico raggiungesse il terzo gradino del podio per quanto riguarda la produzione mondiale di enrgia da fonti rinnovabili,superato solo da idroelettrico ed eolico.

La crescita della potenza generata grazie a questo tipo di fonte energetica è spiegabile con il forte ruolo assunto dall’Asia e dalla Cina in particolare nella produzione di energia; è stato stimato infatti che a partire dall’anno scorso lo stato asiatico abbia raggiunto il titolo di paese con il maggior quantitativo di energia da fotovoltaico, grazie agli 11,8 gw aggiunti alla produzione complessiva. La Cina ha di fatto scalzato il primato europeo raggiunto nel 2011, quando nel vecchio continente erano stati istallati quasi tre nuovi impianti su quattro (pari al 74% della nuova potenza).

I dati comunicati dall’Epia aggiungono inoltre che entro quattro anni circa il 40% della produzione di energia da fotovoltaico sarà generato in Asia, mentre solo il 35% in Europa. Per gli europei si sarebbe quindi di fronte ad un crollo dell’espansione del fotovoltaico, generata anche dalla fine degli incentivi statali che avevano “gonfiato” le effettive capacità del settore negli anni scorsi.

crescita del fotovtaico

Per quanto riguarda l’anno in corso, le stime sono state invece fornite dalla società Ihs che dopo aver riscontrato un calo nei primi mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, ha ipotizzato una crescita a partire dal secondo semestre, favorita sia dai prezzi in calo delle tecnologie per la produzione di energia solare, sia dall’incentivazione messa a punto da alcuni stati.

Secondo la società di analisi, gli ultimi tre mesi del 2014 faranno registrare 15 nuovi gw, che porterebbero a 46 il totale della nuova energia prodotta grazie al fotovoltaico.

Rispetto alla produzione statale, oltre alla già citata Cina, il secondo posto per l’installazione di nuovi impianti sarà conquistato dal Giappone, seguito a ruota dal mercato statunitense. Per il quarto posto si tornerà in Europa con l’energia prodotta in Gran Bretagna e  con la Germania relegata invece al quinto posto. Sempre secondo Ihs infine, il 2015 vedrà un nuovo assetto a causa della revisione globale alle politiche di sostegno allo sviluppo del fotovoltaico da parte degli stati.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.