Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

A Corbetta, Milano, bando comunale per impianti fotovoltaici

1 ottobre 2012

In un altro post avevamo visto come il quinto conto energia preveda, per i soli enti pubblici, la possibilità di derogare gli incentivi del quarto conto energia, più premianti, fino al 31  dicembre 2012.

Quindi, per tutti gli edifici pubblici che realizzano un impianto fotovoltaico sul proprio tetto e che connettono l’impianto in rete entro il 31 dicembre 2012, c’è la possibilità di usufruire delle condizioni migliori del precedente conto energia: tariffe incentivanti più elevate, eventuali premi per le casistiche previste e nessuna iscrizione al registro per i piccoli impianti fotovoltaici.

Il Comune di Corbetta, in provincia di Milano, sfruttando questa opportunità data agli edifici pubblici, ha pubblicato un bando, con scadenza 10 ottobre 2012, per l’affidamento in Concessione del diritto di superficie di aree di proprietà comunale per la progettazione, realizzazione e gestione  di impianti fotovoltaici.

L’Ente si propone di assegnare, a pagamento, le coperture di edifici (lastrico solare) di sua proprietà in diritto di superficie al fine di realizzare impianti fotovoltaici per produrre energia elettrica da immettere nella rete elettrica nazionale.

Il Comune di Corbetta intende quindi individuare un soggetto Concessionario che accetti in concessione di diritto di superficie le coperture degli immobili di proprietà comunale per  la progettazione, l’installazione, la gestione e la manutenzione di impianti fotovoltaici, per una durata di 21 anni.

bando fotovoltaici corbettaRequisito fondamentale per accedere agli incentivi migliori è che tutti gli impianti dovranno essere connessi alla rete elettrica tassativamente entro il 31/12/2012.

A titolo indicativo il Comune fa sapere che la potenza complessiva dei sei impianti da realizzare in concessione è stimata in circa 102,24 kWp, per una producibilità complessiva (20 anni) stimata in 1.995.408 kWh. L’aggiudicazione è prevista per l’intero lotto di impianti.

Il Concessionario sarà esclusivo titolare della proprietà dell’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico ed esclusivo beneficiario in qualità di soggetto responsabile degli introiti percepiti dalle tariffe incentivanti del Quarto conto energia e dalla vendita dell’energia prodotta dall’Impianto per la durata di minimo 20 anni. L’aggiudicatario dovrà pertanto curare, a proprie spese, lo svolgimento di tutte le pratiche e di tutte le procedure necessarie per la connessione alla rete elettrica nazionale e per l’ammissione alle tariffe incentivanti riconosciute dal GSE e dovrà compiere tutti gli adempimenti necessari per poter effettuare la vendita dell’energia.

L’aggiudicatario dovrà inoltre corrispondere al Comune  un corrispettivo annuale (minimo 65 mila euro) per la concessione del diritto di superficie.

Trovate qui tutti i dettagli.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.