Sei un professionista? Scopri il servizio di fornitura preventivi!

Fotovoltaico in arredo urbano, ecco come ottimizzarne l’utilizzo

Ultimo aggiornamento: 7-3-2014
Voto:4/5 (7695 voti)

Mettere il fotovoltaico in arredo urbano ed infrastrutture può essere un modo per generare energia pulita non solo in simbiosi con l’ambiente, ma anche in armonia con i contesti urbani nei quali si svolgono le quotidiane attività: parchi, strade, edifici pubblici, stazioni, infrastrutture di ogni tipo, ecc…

L’arredo urbano può essere integrato, perfino abbellito, con pannelli fotovoltaici in grado di integrarsi perfettamente nell’architettura delle nostre città.

Già in altri articoli abbiamo dedicato spazio ad alcuni dei principali ambiti di installazione del fotovoltaico in strutture già esistenti, già adibite ad altre funzioni. Gli esempi hanno riguardato le pergole fotovoltaiche, le pensiline fotovoltaiche, i frangisole fotovoltaici , gli impianti solari posti sulle facciate degli edifici e le serre fotovoltaiche. La finalità di questa serie di esempi è quella di vedere se e “fino a che punto” è possibile integrare il fotovoltaico in arredo urbano, nel territorio, in armonia con i contesti cittadini, agricoli e industriali, tutte superfici già utilizzate che hanno ulteriori interessanti potenzialità.

Fino a che punto è possibile sfruttare la tecnologia fotovoltaica, pulita e poco impattante, utilizzando superfici già occupate, già urbanizzate, senza “rubare spazio” al territorio?

E’ possibile applicare pannelli fotovoltaici nell’arredo urbano, come in moltissime altre infrastrutture di pubblico dominio.

Ecco qualche esempio di fotovoltaico in arredo urbano ed extraurbano.

fotovoltaico in arredo urbano

  • Impianti fotovoltaici integrati in barriere acustiche, le cd. barriere anti-rumore,  che si trovano spesso ai bordi di autostrade, superstrade, ferrovie, ecc… Le barriere acustiche offrono enormi superfici disponibili per produrre energia pulita.
  • Impianti fotovoltaici integrati in elementi di arredo urbano quali:
    – lampioni,
    – insegne pubblicitarie,
    – aree di sosta pedonali,
    – parchi pubblici,
    – giardini,
    – piazze,
    – chioschi,
    – aree di passaggio,
    – parcometri,
    – ecc…
  • Impianti fotovoltaici situati sulle coperture di:
    – tunnel,
    – ponti,
    – autostrade,
    – banchine,
    – stazioni di rifornimento,
    – ecc…
  • impianti fotovoltaici situati su coperture di altre strutture pubbliche quali:
    – stadi,
    – stazioni,
    – scuole,
    – magazzini,
    – ecc…
  • impianti fotovoltaici installati su mezzi pubblici:
    – treni,
    – bus,
    – metroviarie,
    – ecc…

 

Tutte queste soluzioni richiedono ovviamente una progettazione ad hoc della struttura fotovoltaica. I moduli, in questo caso, potranno essere innescati sopra, o sostituirsi interamente, ad alcune parti della struttura stessa. Possono essere inoltre piccoli impianti “isolati”, collegati a batterie, oppure collegati alla rete elettrica nazionale.

Le applicazioni possono essere molteplici ed il mercato offre oggi svariate soluzioni innovative che “sconfinano” nel campo dell’edilizia dell’architettura.

Mettere il fotovoltaico in arredo urbano ed extraurbano, ben integrato negli ambienti di vita quotidiana, anche in contesti agricoli e industriali, permette quindi di preservare al meglio il territorio. Il fotovoltaico in arredo urbano può anche contribuire a riqualificare aree dando “nuova vita” ad architetture obsolete o degradate.

La moltitudine di soluzioni adottabili, il mercato ne offre ormai davvero tante, sono in genere parzialmente integrate nelle strutture, oppure completamente integrate, sostituendo “in toto” l’elemento architettonico con quello di “nuova generazione”.

Il fotovoltaico in arredo urbano, nei suoi più svariati utilizzi, viene ormai utilizzato da molte pubbliche amministrazioni anche per ridurre i costi delle bollette elettriche. Si parla in genere di “applicazioni innovative finalizzate all’integrazione architettonica del fotovoltaico”: realizzazioni che utilizzano pannelli fotovoltaici “non convenzionali”.

 

Fotovoltaico in arredo urbano ed extraurbano: due immagini d’esempio

barriera acustica fotovoltaica in autostrada

Barriera acustica fotovoltaica in autostrada

 

lampioni fotovoltaici

Lampioni Fotovoltaici in un parco pubblico

 

fotovoltaico in arredo urbano parcheggio fv

Parcheggio fotovoltaico

.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


2 Commenti

  1. Mario, il 4 novembre 2016 ore 17:08

    Sono affascinato dai pannelli fotovoltaici trasparenti per la realizzazione di pergole ombreggianti e protettive che possano nel medesimo tempo produrre energia per riscaldare l Aqua di uso domestico compreso mini piscine .in particolare mi sembrano particolarmente adatte nelle seconde case usate principalmente nella stagione calda .mi piacerebbe conoscere i costi di un piccolo impianto con pannelli fotovoltaici trasparenti e auto portanti che non necessitino di nessun sostegno se non le colonne di sostegno e l appoggio sul muro esposto a sud .mi piacerebbe sapere che tipo di permessi siano necessari.e quali costi complessivi comporti un impianto di fotovoltaico trasparente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.