Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Quanto durerà il quinto conto energia ?

28 dicembre 2012

Aggiornamento: il 6 giugno 2013 il gse segnala il raggiungimento della soglia dei 6,7 miliardi di euro di costo cumulativo per gli incentivi. Entro il 6 luglio 2013 gli incentivi del conto energia fotovoltaico hanno fine.

 

Il quinto conto energia, entrato in vigore il 27 agosto 2012, rivede i criteri di incentivazione del fotovoltaico. Ma per quanto tempo? Quanto durerà il quinto conto energia? Quanto tempo abbiamo ancora per poter usufruire degli incentivi per la produzione di energia pulita per mezzo degli impianti fotovoltaici?

Partiamo dal decreto. Al primo articolo, primo comma, del decreto viene indicato il criterio che individua la data di inizio del nuovo conto energia ed all’ultimo comma viene indicato il criterio che ne individua la fine.

Il quinto conto energia è iniziato “45 giorni dopo il raggiungimento della spesa per gli incentivi di 6 miliardi di euro di costo cumulato annuo”. Il conto energia è iniziato il 27 agosto 2012. Il superamento della soglia di spesa è avvenuta 45 giorni prima.

 

Quando finirà il quinto conto energia? Sempre nel primo articolo del decreto, all’ultimo comma, il criterio esplicitato è questo: il quinto conto energia cessa di applicarsi 30 giorni dopo il raggiungimento di un costo cumulato degli incentivi di 6,7 miliardi di euro l’anno.

Ora, la domanda è:

quando verrà raggiunta presumibilmente questa soglia? Quanto durerà quindi il quinto conto energia?

Si parla di mesi. Quanti mesi, quanti giorni? Quanto tempo abbiamo per usufruire ancora degli incentivi al fotovoltaico?

quanto durera quinto conto energiaOsservando l’andamento delle installazioni attraverso il portale del Gse, si può stimare in maniera grossolana il periodo entro cui verrà raggiunte questa soglia. Ad oggi, 28 dicembre 2012, il sito del Gse indica:

– Numero di impianti in esercizio: 468.738
– Potenza (in kW) di fotovoltaico installato: 16.154.799 Kw
Costo annuo cumulato degli incentivi (€): 6.444.691.914 €

Questo ultimo dato, il costo cumulato annuo degli incentivi, è quello che determinerà la fine del conto energia per tutti i progetti non commissionati da Pubbliche Amministrazioni.

Se poi andiamo a vedere i numeri concernenti gli impianti a registro, ovvero gli impianti non ancora realizzati, ma già iscritti in posizione utile nel registro per l’accesso agli incentivi abbiamo altri:

– 2.600 impianti
– per una potenza di  646.054 Kw
– per un costo annuo ulteriore di 67.982.695 euro

Il costo totale annuo ha superato quindi, perlomeno sulla carta, i 6,5 miliardi di euro, avvicinandosi in maniera inesorabile alla soglia, tetto massimo di spesa, dei 6,7 miliardi di euro. Questo a fine 2012.
Mancano ormai meno di 200 milioni di euro di costo cumulato annuo per gli incentivi per la fine del conto energia fotovoltaico.

Dopodichè si dovrà puntare a rendere il fotovoltaico un buon investimento anche senza la “spinta” degli incentivi statali. In parte, in alcune condizioni, già lo è oggi.

 

Solo a metà luglio è stata superata la fatidica soglia dei 6 miliardi di costo cumulato per gli incentivi , soglia che, 45 giorni dopo il suo raggiungimento, ha dato avvio al quinto conto energia.

Oggi, a solo qualche mese dal raggiungimento dei 6 miliardi di euro, il gse indica già a 6,5 miliardi di euro il costo cumulato annuo per gli incentivi. Siamo già quasi alla fine del percorso: 30 giorni dopo il raggiungimento dei 6,7 miliardi di euro, che verrà deliberato dall’Autorità, il quinto conto energia termina.
In altre parole: al raggiungimento di 6,7 mld di euro di spesa annua, scattano i 30 giorni finali di incentivo, al termine dei quali sarà concluso l’ultimo e definitivo Conto Energia Fotovoltaico.

Si potrà usufruire, da quel momento in poi, dello scambio sul posto, del ritiro dedicato o delle sole detrazioni fiscali (del 50%) destinate alla realizzazione degli impianti da fonti rinnovabili.

L’osservazione di questo dato, e di questa tendenza, può aiutare a farsi un’idea indicativa di quanto durerà ancora il quinto conto energia fotovoltaico: non si parla di anni, nè di semestri.. nella migliore delle ipotesi si parla di qualche mese.

Nella migliore delle ipotesi si arriva al raggiungimento della soglia dei 6,7 miliardi di euro entro i primi mesi del 2013. Secondo le stime più ottimistiche il quinto conto energia non durerà più di due o tre mesi ancora.

Secondo una stima di VpSolar , ad esempio:

prendendo ad esempio la settimana che va dal 30.08.12 al 05.09.12, all’interno della quale si è registrato un incremento minimo giornaliero di 3.024.851€ del 02.09.12 ed uno massimo di 14.788.124 del 05.09.12, si è registrato un incremento medio giornaliero di circa 8,2 ml di euro, che, considerando i circa 466 ml di euro ancora disponibili al 05.09.12, porta a 56 la stima del numero di giorni ancora mancanti al raggiungimento dei 6,7 mld. Se si prendesse come valore di riferimento quello del 05.09.12 pari a circa 14,8 ml di euro e non quello medio dell’ultima settimana, la stima dei giorni mancanti sarebbe pari a 31.

Molti operatori, presumibilmente anche il legislatore, stimavano in effetti una durata del Conto Energia maggiore di quello cha sta emergendo dai dati reali.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.