Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio
Sei un installatore? Cerchi nuovi clienti? Scopri ora il nostro servizio

Fotovoltaico : la procedura per richiedere la tariffa incentivante al GSE

16 maggio 2010

installazione fotovoltaicaLa realizzazione di un impianto fotovoltaico non può definirsi conclusa quando l’impianto sarà entrato in esercizio, ma, per avere il riconoscimento della tariffa incentivante del conto energia, bisognerà sottoporre la richiesta di incentivo al GSE corredata di tutti i documenti previsti.
Il termine per presentare questa domanda al Gestore dei Servizi Energetici è di 60 giorni dalla data di entrata in esercizio dell’ impianto ed il mancato rispetto di questa scadenza rischia di annullare l’ammissione all’incentivazione.

Ma cosa si intende esattamente per entrata in esercizio ? Un impianto fv entra in esercizio quando: risulta collegato alla rete elettrica, risulta connesso con tutti i contatori previsti per il monitoraggio dell’ energia prodotta, ceduta o scambiata con la rete, quando sono attivi i contratti di scambio o cessione dell’energia elettrica e infine quando risultano assolti tutti gli obblighi relativi all’accesso alle reti.

Una volta presentata domanda di incentivazione al gse, questo ha tempo 60 giorni per esaminare la regolarità della documentazione (e degli allegati) e per comunicare al soggetto responsabile la tariffa incentivante assegnata. Nel caso in cui la documentazione risulti incompleta il GSE richiede al soggetto responsabile le necessarie integrazioni che dovranno pervenire entro 90 giorni, pena l’esclusione dall’ incentivo.

Come si sottopone la domanda al gse ? Utilizzando l’apposito portale informativo del Gestore dei Servizi Energetici (https://applicazioni.gse.it) che consente di preparare agevolmente la domanda di incentivo con la relativa documentazione allegata. L’accesso al sistema informatizzato è previa registrazione e per predisporre la domanda il soggetto responsabile dell’ impianto fotovoltaico deve accedere alla sezione dedicata alla richiesta di incentivazione per un nuovo impianto e compilare i seguenti form:

1. scheda tecnica dell’ impianto, che richiede informazioni sulle caratteristiche generali dell’installazione fotovoltaica e della struttura di fissaggio del generatore fotovoltaico, sul costo dell’impianto, sulla tipologia del sito di installazione, sulle caratteristiche di connessione alla rete di distribuzione, sul tipo di installazione effettuata, sulle caratteristiche dei moduli e dei convertitori, etc..

2. modulo corrispondenza, per inserire indirizzo, numero di telefono, e-mail, ecc. per contattare il soggetto responsabile dell’impianto ed eventualmente il referente tecnico prescelto per seguire lo sviluppo del progetto e della richiesta di incentivazione,

3. modulo allegati elettronici, per l’inserimento di cinque fotografie dell’impianto realizzato e l’elenco dei moduli fotovoltaici e dei convertitori (inverter) installati (operazione da effettuare attraverso un apposito file Excel disponibile sul portale),

4. modulo stampa allegati, per stampare la richiesta di concessione della tariffa incentivante, la scheda tecnica definitiva dell’ impianto e la dichiarazione sostitutiva dell’ atto di notorietà,

Una volta caricati, i dati non sono direttamente modificabili e, a ciascuna richiesta inserita nel portale viene assegnato automaticamente dal sistema un numero di identificazione dell’impianto (N), utile ai fini di qualsiasi altra sucessiva comunicazione o richiesta.

“Tecnologie energetiche pulite, fotovoltaico, fonti rinnovabili: queste le leve per uno sviluppo sostenibile e consapevole. Il giornalismo ambientale e le nuove tecnologie sono ottimi strumenti di condivisione per tracciare nuove strade”

Alessandro Fuda – Copy Writer e SEO Developer appassionato di fonti rinnovabili, fotovoltaico, risparmio energetico, ambiente

Clicca per richiedere una consulenza o un preventivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.
Se non vuoi lasciare un commento, clicca qui per ricevere gli aggiornamenti dalla discussione.